Scambiare sul mercato Petrolifero nelle Piattaforme ad Opzioni Binarie

Pubblicato da Roberto Ricci il: 29 Giugno 2013 - Aggiornato il: 12 Febbraio 2019
Avviso: Le opzioni binarie non vengono pubblicizzate o vendute ai trader al dettaglio del SEE. Se non sei un cliente professionista, ti invitiamo ad abbandonare la pagina.

Siamo tutti d’accordo, teniamo un blog di trading ad opzioni binarie, ma la verità è che i principi di cui discuteremo coprono tutte le attività negoziate sul mercato delle opzioni binarie. Quindi noi selezioneremo uno strumento che viene scambiato sulle piattaforme ad opzioni binarie di molti broker per illustrare una strategia commerciale tipica, e tale attività stavolta è il petrolio greggio.
Molti trader hanno una certa consuetudine con lo scambio valutario, ma pochissimi fanno trade sul petrolio greggio. Come tali, si trovano in una posizione in cui stanno lasciando un sacco di soldi sul tavolo. Ciò è confermato dal fatto che gli stessi principi d’analisi utilizzati nelle analisi tecniche forex sono praticamente gli stessi principi utilizzati nell’analisi tecnica di qualsiasi altro strumento. Quello che è sicuramente un bene per l’oca deve essere buono pure per il papero, ovvero a ciascuno il suo.
Andiamo ad esaminare una strategia di trading ad opzioni binarie che impiegherà l’uso dello strumento di ritracciamento di Fibonacci, questa volta non come strumento di ritracciamento, in senso stretto, ma come uno strumento che può essere utilizzato per il trading su un intervallo.
Guardate questo grafico giornaliero di greggio (CLJ1). Questo grafico ritrae un momento in cui la guerra civile libica infuriava e i prezzi del greggio erano veramente decollati da 84 a poco sopra 100 dollari al barile.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

petrolio andamento guerra libica

Questo tipo di commercio è rischioso, perché gli elementi fondamentali che stavano spingendo i prezzi del greggio erano del tipo che non poteva essere affatto previsto. Si trattava di una situazione di guerra. Qualsiasi cambiamento nella dinamica bellica avrebbe immediatamente provocato un cambiamento nel comportamento del valore alla base. Questo era ciò che si stava svolgendo fuori.
I prezzi stavano crescendo, dato che nessuno sapeva per quanto tempo la guerra sarebbe durata. Mentre la guerriglia infuriava nelle città libiche e le città venivano conquistate, perdute e ricatturate dai combattenti avversari, i prezzi si scatenavano nella loro danza.
In questo tipo di scenario, è estremamente importante prestare attenzione non solo ai fondamentali, ma anche ai dati tecnici. Potreste già aver sentito quel vecchio adagio: scatenati con i fondamentali, inserisciti con la tecnica. Questo detto sta ad indicare che quello che fornisce indizi sulla direzione sono i fondamentali (le notizie), mentre le procedure tecniche permettono al trader di effettuare un inserimento adeguato nella direzione del’evento scatenante alla base.
Quando è apparso evidente che la guerra sarebbe durata per qualche tempo mentre i colloqui e gli sforzi di mediazione si interrompevano, i trader si attestarono per una lunga e costante salita verso l’alto. Ma questo è dove entrano in gioco gli aspetti tecnici.

Scenario 1

Nel grafico qui sotto riportato, vediamo una doppia valle che si è formata all’inizio della guerra civile, dando al greggio un avviamento a spinta rialzista. Combinando le notizie e la formazione a doppia valle, un trader perspicace saprebbe che l’unico direzione che il greggio avrebbe preso sarebbe quella verso l’alto. Da questo scaturiva i seguenti assetti di attività ad opzioni binarie:

  1. Un’opzione Touch con una barriera superiore sopra il livello di scollatura di 92,40 dollari.
  2. Un’opzione No Touch con un’opzione a barriera inferiore sotto le doppie valli a 84,80 dollari.
  3. Una transazione “High” (o “Rise”, su Betonmarkets), scommettendo che i prezzi sarebbero rimasti sopra la scollatura di 92.40.
  4. Un trade di frontiera “Out” adoperando le barriere di prezzo della scollatura come barriera superiore, e le doppie valli come limite inferiore.

Questo risultato della transazione avrebbe fruttato al trader almeno il 400% di ricavi con una scadenza ad una settimana.

tradare greggio scollature

Scenario 2

Per chi si fosse perso la procedura allo scenario 1, lo scenario successivo sarebbe quello di aspettare il ritracciamento che si sarebbe sicuramente verificato al momento in cui i trader hanno realizzato i loro profitti. Tracciando lo strumento di ritracciamento di Fibonacci dalla discesa inferiore alla salita superiore, lo vediamo ad una linea di ritracciamento del 39,2%, da qualche parte verso 97.40. Dei due cerchi verdi, il secondo è il più significativo. Questo perché il primo indica il punto di massimo ritracciamento, che forma un supporto chiave. Dice al trader che qualsiasi altro ritracciamento probabilmente metterebbe alla prova anche il livello di supporto allo stesso modo. Questo predispone a quanto segue:

  • Trade touch, impostando la linea di ritracciamento del 39,2% (o, in modo più ideale, un punto tra 10 e 20 pip al di sopra di esso) come prezzo di esercizio.
  • Trade No Touch in un punto 10 pip al di sotto della linea di ritracciamento del 50% (valida solo se il supporto di ritracciamento del 39,2% possiede una certa forza).

Gli altri tipi di trade binari sarebbero troppo rischiosi per operare in questa situazione così li lasciamo fuori dall’esposizione.
Spero che questo breve lezione di strategia sia ben compresa. L’abbiamo adoperata per il greggio. La si può utilizzare per qualsiasi attività nel mercato delle opzioni binarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.