Come investire in Materie Prime? Guida Agli Strumenti Finanziari su Comodities

Pubblicato da TommasoP il: 8 novembre 2018

Quante volte hai pensato di investire su petrolio, gas naturale, oro e altre materie prime? Sicuramente sono state tante le volte che ti sei posto questa domanda, come tante sono anche le volte che ti sei chiesto come fare per investire in materie prime.

Ma la domanda che molti oggi ci pongono è:

Investire in materie prime conviene?

Molti trader e molti investitori si sono avvicinati a questo fantastico mondo del trading online su commodities a seguito delle diverse crisi economiche e finanziarie che ha colpito tantissimi settori, soprattutto quello finanziario. In molti, infatti, dal 2008 ad oggi hanno preferito questo settore.

Oggi tantissimi trader investono sull’oro in primis e poi anche sul petrolio e gas naturale. A tal proposito, possiamo consigliare di leggere i nostri approfondimenti:

A partire dal 2018, poi, abbiamo assistito ad un diffuso interesse dei trader nei confronti di alcuni prodotti come le materie prime che hanno iniziato a conquistare sempre più terreno.

Ma come investire in maniera redditizia in questo settore? Che cosa si deve sapere?  Ovviamente non è possibile rispondere con due righe a questa domanda. Per tale motivo è possibile approfondire il tutto continuando la lettura di questo nostro approfondimento. Cercheremo di farlo nel migliore dei modi al fine anche di stilare una guida completa sull’argomento.

materie-prime

Cosa sono le materie prime e come investire con esse?

Cosa sono le materie prime?

l'impatto del petrolio sulla produzione di energia nel mondo e nel trading su materie prime

Come anticipato in precedenza, oggi sono tanti i trader che si avvicinano a questa particolare forma di investimento.

Si tratta di un investimento molto apprezzato dai trader, soprattutto a seguito della crisi economica che si è riversata sul nostro Paese negli anni a cavallo tra il 2008 e il 2011. Tuttavia, l’interesse speculativo verso questo tipo di bene affonda le sue radici in un tempo ben molto più lontano.

Dalla prima metà del 1700, in Giappone era possibile già scambiare il riso con altri beni. Come si può intuire, si trattava di un rudimentale sistema di scambio che possiamo paragonare al trading online di oggi.

Anche un secolo prima, nella capitale olandese, erano presenti dei contratti a termine, i quali prevedevano scambi e consegna di prodotti che comportavano un pagamento anche solo parziale.

Oggi, invece, è possibile investire su tantissime materie prime. A ben vedere sono degli investimenti finanziari veri e propri e come tale sono strutturati e organizzati in Borse molto articolate, che vedono come protagonisti:

  • Gas naturale;
  • Petrolio;
  • Oro;
  • Rame;
  • Argento;
  • Acciaio;
  • Palladio;
  • Platino;
  • Soia;
  • Caffè;
  • Zucchero;
  • Cacao;
  • Soia;
  • Frumento;
  • Bestiame vivo.

Dal 2008 in poi, invece, a seguito del fallimento clamoroso di Lehman Brothers conosciuta da tutti come la più grande bancarotta finanziaria nella storia degli Stati Uniti, ha preso il via la corsa all’acquisto dell’oro, sia sotto forma di ETF ed ETC, sia anche sotto forma di futures e oro fisico vero e proprio.

La stessa situazione si è venuta a verificare nel 2011, quando abbiamo assistito all’attacco speculativo ai Paesi periferici dell’Area Euro.

Differenze tra commodities e altri strumenti

come investire in modo oculato sulle materie prime

Cambiamenti nel mercato? Certamente non solo nel modo di investire ma anche nell’oggetto dell’investimento.

A questo punto possiamo procedere ad analizzare la differenza che intercorre tra le materie prime (commodities) rispetto agli altri di investimento come le azioni.

Un primo elemento caratteristico, che viene anche riconosciuto come un vantaggio è legato al valore delle materie prime. Queste infatti, non possono mai andare a zero.

Un secondo aspetto, importante, è legato alla volatilità giornaliera, la quale è decisamente meno rilevante rispetto a quello delle azioni.

Oggi molto è cambiato, in quanto non sono solo i trader retail ad investire in questo settore, ma sono anche grandi trader istituzionali come ad esempio le banche che si sono affacciate in questo mondo a discapito della volatilità stessa.

Non deve essere sottovalutato questo elemento, in quanto tutte le banche internazionali, che da poco hanno iniziato a interessarsi a questo settore, tendono ad acquistare in modo anticipato le materie prime il cui prezzo potrebbe sempre aumentare.

E’ possibile anche investire sulle materie prime tramite i futures e gli ETF d ETC. Ovviamente tutto questo porta ad un costo di copertura maggiore.

Nonostante i controlli da parte delle autorità, una maggior volatilità deve essere considerata come irreversibile conseguenza della crescita finanziaria mondiale e anche di una maggior adesione agli strumenti derivati.

Come investire in commodities?

Trading online su commodities

Abbiamo detto che le varie materie prime sono oggetto di contratti forword e futures, di ETF ed ETC. Di seguito le analizzeremo brevemente.

ETC

Con l’acronimo di ETC intendiamo indicare gli Exchange Traded Commodities, ossia gli strumenti finanziari derivati che sono adoperati per investire nel segmento delle materie prime.

Al contrario degli ETF, dei fondi specificamente passivi a lungo termine, gli ETC rappresentano un tipo di titoli che non ha scadenza. Essi sono emessi da società veicolo conosciuti come SPV, Special Purpose Vehicle, le quali società investono direttamente sul sottostante o con contratti di operatori internazionali.

Lo stesso avviene per i titoli azionari, dove troviamo un mercato primario e un mercato secondario. Al primo mercato è possibile accedere solo se si è un intermediario autorizzato. Nel secondo caso, invece, possono avere accesso tutti gli operatori di borsa.

Investire in materie prime tramite gli ETC vuol dire avere la possibilità di investire su metalli, energie, materie agricole e zootecniche.

Nello specifico abbiamo:

ETC su singole commodity

Rientrano in questa categoria tutte le seguenti materie prime: Oro, Rame, Platino, Alluminio, Nickel, Palladio, Zinco, Argento, Piombo, Stagno Caffè, Benzina, Olio Combustibile, Petrolio, Gas Naturale, Granoturco, Frumento, Soia, Zucchero, Cacao, Cotone, Animali vivi;

ETC su indici strutturati su panieri omogenei di merci

Anche in questo caso, sono da considerare le seguenti merci: Metalli Industriali, Metalli Preziosi, Petrolio, Energia, Cereali, Prodotti Agricoli, Bestiame, ecc.;

ETC su indici globali di commodities;

ETC su indici forward di commodities.

ETF

Fondamentalmente gli ETF li possiamo definire come dei fondi, mentre gli ETC sono degli strumenti di debito, con conseguente rischio creditizio.

Vediamo dunque come funzionano gli ETF. Anche qui si ritrova un mercato primario e un mercato secondario. Si tratta di strumenti che si pongono come obiettivo quello di ottenere il maggior rendimento. Lo fanno replicando un indice sulle commodities ed effettuando negoziazioni sulla borsa valori, o anche replicando i singoli beni.

Si deve notare però che questi strumenti non replicano l’attuale quotazione delle materie prime, ma si riferiscono solo ai prezzi a termine. Negoziando i prezzi a termine replicano i prezzi dei future. In questo caso, nel momento in cui ci si avvicina alla scadenza della consegna del bene, il gestore dell’ETF, provvede alla vendita del bene a chiunque ambisce a possedere grano, zucchero, petrolio o altro.

Possiamo dire che si tratta di un processo continuo di acquisto dei contratti future a lungo termine con date di scadenza lontane nel tempo e allo stesso tempo di future a breve scadenza, in modo da trovare l’equilibrio ottimale tra l’acquisto e la vendita.

Futures e materie prime

Un altro sistema per investire in questo mercato è quello di investire attraverso i futures. Questi sono dei contratti a termine che implicano l’impegno di acquistare, in un futuro determinato, un bene a un prezzo prefissato. Si tratta di una previsione del prezzo di quella stessa materia prima.

Diversamente da quanto avviene con gli ETF e le azioni, i future permettono di operare sul sottostante in maniera diretta. Su questi si può anche scommettere al rialzo e al ribasso.

In merito invece ai costi di intermediazione, questi sono piuttosto bassi. Un vantaggio è la standardizzazione che caratterizza il tipo di contratto, in quanto si possono negoziare i prezzi di quantità prefissate.

Al momento il modo migliore per investire sulle materie prime attraverso l’uso di questi strumenti è tramite un fondo o anche tramite un indice sulla commodity stessa, monitorando il tutto attraverso un grafico.

Come detto in precedenza, la consegna del bene non avviene quasi mai, in quanto si tratta di acquisti e previsioni dei prezzi a fine speculativo. Questo lascia intendere che il contratto sia venduto prima della sua stessa scadenza.

La stagionalità delle materie prime

Attenzione poi ad un elemento molto importante: la volatilità. Investire in questo settore vuol dire prestare attenzione alla stagionalità. Si deve infatti pensare agli investimenti, alle speculazioni su materie di tipo agricolo.

Come investire in maniera oculata?

Il consiglio è sempre lo stesso, non tentare di effettuare previsioni di oscillazioni e variazioni di prezzo sul breve periodo. Meglio concentrarsi sulle materie prime il cui prezzo è ai livelli massimi o minimi negli ultimi 4 o 5 anni, cercando di prevedere se la situazione si sbloccherà.

Conclusioni, conviene investire in materie prime?

Certamente sarebbe un ottimo strumento di diversificazione del proprio portafoglio. Molti le consigliano come investimenti nel lungo periodo. Allo stesso tempo, però, esse necessitano di un’ottima conoscenza sia del mercato sul quale si vuole operare sia anche sul funzionamento degli strumenti.

Non è semplice gettarsi a capofitto in un investimento. Questo presuppone mettere a repentaglio i propri guadagni e quindi è molto importante anche essere certi di far fruttare i sudati risparmi senza operare con leggerezza.

Come investire sulle materie prime?

Come detto in precedenza, è possibile investire in materie prime anche investendo sulle azioni societarie che lo li commerciano. In questo caso è opportuno scegliere strategie di trading CFD offerte dalle piattaforme di trading online regolamentate ed autorizzate che noi di seguito riporteremo.

A ben vedere sono piattaforme che offrono una garanzia del capitale depositato ma non la riuscita dell’investimento, in quanto, in questo caso tutto dipende dall’abilità del trader di prevedere il mercato.

Il trading online è infatti molto rischioso e si potrebbe perdere tutto il capitale investito in caso di operazioni chiuse in negativo.

IQ Option: trading CFD

iq option

Piattaforma di trading online IQ Option

Scegli di investire e fare trading CFD direttamente dalla piattaforma IQ Option che offre un conto demo gratuito da 10.000 € ed un conto reale dal deposito minimo di appena 10 € e trade minimi da 1 €.

Non perdere tempo! Apri il tuo conto demo gratuito su IQ Option!

Il broker offre tantissime semplici opportunità di investimento, grazie anche alla piattaforma semplice da utilizzare ed allo stesso tempo professionale.

Infine scegliendo questo broker per investire nel trading online, si deve sapere che si investe sfruttando il servizio di formazione gratuito IQ Option.

Esso è composto da  video lezioni , che permettono di imparare non solo ad utilizzare la piattaforma, ma anche i diversi strumenti di trading che essa offre.

Asset disponibili IQ OPtion

Per altro scegliendo IQ Option, scegli anche la possibilità di investire su un mercato diversificato e quindi operare su:

  1. Materie prime;
  2. Mercato Forex;
  3. ETF;
  4. Criptovalute, ecc.

Caratteristiche / vantaggi IQ Option

  • Piattaforma regolamentata ed autorizzata CySEC;
  • Conto demo gratuito;
  • Trade minimi da 1 €;
  • Layout multi-grafico;
  • Analisi tecnica;
  • Quotazioni storiche;
  • Piattaforma mobile;
  • Strumenti di trading eccellenti;
  • Avvisi sulla volatilità;
  • Aggiornamenti di mercato;
  • Stock screener;
  • Calendari;
  • Newsletter.
Fai trading con le strategie di trading CFD. Investi con IQ Option e metti in atto tutti i trucchi con il conto demo gratuito da 10.000 €!

Guide al trading online IQ Option

Trading 24Option con i segnali di trading gratuiti

24Option: broker di trading online

24Option: broker di trading online

Anche 24Option è un ottimo broker in termini di trading online, adatto sia per il trading forex, sia anche per le strategie di trading basate su materie prime.

Grazie a 24Option si può scegliere di investire e fare trading sfruttando i segnali di trading gratuiti che ti vengono offerti da questo broker. Grazie al conto demo gratuito è possibile anche mettere in pratica la strategia di trading online basata su azioni e il trading CFD.

Non importa che si tratti di trader esperti o no! 24Option è adatto a tutti i trader.

A tutto questo si aggiunge la possibilità di sfruttare un conto demo gratuito o reale con un servizio di formazione davvero eccellente e la possibilità di fare trading sfruttando la leva.

Per maggiori dettagli, consulta il servizio di assistenza clienti 24Option!

Prova a investire con il conto demo gratuito 24Option mettendo in pratica le migliori strategie di trading

Tutti i dettagli sul broker li puoi trovare analizzando le nostre guide:

Social trading eToro

overlay-eToro-2

eToro: piattaforma di social trading e di copy trader

eToro lo possiamo considerare come uno dei broker migliori presenti sul mercato. Grazie a questo broker puoi scegliere di fare trading su di un conto demo gratuito ed illimitato o anche con un conto reale, anche se questo prevede un deposito minimo da 200 €.

Apri il tuo conto demo gratuito ed illimitato su eToro

Se si sceglie di investire con eToro, si scegli di investire con i CFD grazie ad un broker di social trading. Esso offre la possibilità di sfruttare in qualunque momento la complicità degli altri trader e condividere con essi tutte le strategie di trading forex e non solo.

E’ possibile anche scegliere di copiare gli altri trader. A tal proposito riportiamo quelli che anno fatto registrare le migliori performance.

Non importa essere un trader esperto o meno. Quello che conta è scegliere il giusto trader da seguire, anche se non si conoscono gli asset su cui questo investe. In questo modo, puoi replicare le loro performance ed ottenere una percentuale di successo maggiore.

Tutti gli aggiornamenti e approfondimenti sul social trading sono disponibili all’interno delle nostre guide:

Social trading e Copy trader: le guide eToro

  1. I migliori trader da copiare su eToro
  2. eToro truffa ? Ci sono esperienze e opinioni negative ?
  3. eToro: tutto quello che devi sapere per iniziare a fare trading online
  4. eToro Popular Investor: ecco come Xavier86 è diventato un Popular Investor
  5. Guida eToro social trading: come evitare le truffe?
  6. Social Trading funziona? Opinioni Copy Trading eToro
  7. eToro come funziona ? eToro Login, opinioni, demo e recensioni

Trading Markets.com

Trading Forex con Markets.com

Piattaforma di trading mobile

Markets.com, è un broker di trading online che offre la possibilità di investire e fare trading non solo sugli indici di borsa ma anche su tantissimi altri asset sottostanti grazie alle sue piattaforme di trading online, regolamentate ed autorizzate.

Al momento si presenta, al pari delle precedenti, come una delle più importanti presenti sul mercato; essa è una delle migliori anche per professionalità e flessibilità che offre navigabilità e ottimo utilizzo delle funzioni.

Una delle caratteristiche principali di Markets.com è la disponibilità delle seguenti piattaforme di trading WebTrader e mobile Android e iOS, PC, MT4.

La sua piattaforma è per altro sicura in quanto trattasi di un broker regolamentato CySEC ed autorizzato CONSOB che gli permette di operare sia a livello europeo, sia anche a livello Italiano.

Grazie a markets.com è possibile investire a prescindere dal tipo di piattaforma utilizzata con una serie numerosa di strumenti avanzati utili ad effettuare le migliori e più complete analisi possibili sui seguenti asset sottostanti:

  1. Indici;
  2. Azioni;
  3. ETF;
  4. Valute;
  5. Materie prime, ecc.
Apri il tuo conto gratuito su Markets.com. Prova a fare trading CFD con una piattaforma regolamentata ed autorizzata!

>>Leggi anche i nostri approfondimenti sul broker:

Consigliamo anche di analizzare le altre forme di investimento presenti all’interno della nostra categoria INVESTIMENTI al fine di diversificare il portafoglio.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB.
ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Europar2010.org

Leggi articolo precedente:
etoro mobile trading
eToro – GoodDollar: la criptovaluta che riduce le disuguaglianze. Funzionerà?

eToro ha da poco annunciato la volontà di voler portare avanti un nuovo progetto: il progetto GoodDollar legato ad una...

Chiudi