Fondi Bilanciati: Cosa Sono? Come sfruttarli?

Pubblicato da TommasoP il: 13 novembre 2018

Molte volte si è sentito parlare di fondi bilanciati. Oggi questi sono tornati alla ribalta, grazie anche al momento economico. Si parla di investimenti che offrono rischi relativamente alti ai quali non sono contrapposti dei rendimenti interessanti.

In pratica quello che sta succedendo è che le banche oggi impacchettano dei titoli e degli strumenti in fondi che hanno dei nomi abbastanza rassicuranti; essi sono anche abbastanza bilanciati. Essendo tale offrono sulla carta dei rendimenti abbastanza interessanti a fronte anche di un alto profilo di rischio ma non eccessivamente elevato.

Spesso e volentieri capita però che nel mondo degli investimenti, non sempre accade quello che ci si spera e non sempre accade quello che ci vogliono far credere. Questo avviene soprattutto quando si parla di strumenti mediati, ovvero di strumenti che vedono coinvolti anche soggetti importanti come le banche che gestiscono il risparmio in questione e cercando di accaparrarsi una quota di mercato.

fondi bilanciati

Fondi bilanciati

I fondi bilanciati possono essere convenienti?

Fondi bilanciati: cosa sono?

Fondi bilanciati: cosa sono?

Potrebbero esserlo, anche se molti li considerano come strumenti che non hanno ragione di essere, almeno quando si analizza la questione dal lato dell’investitore-risparmiatore.

In pratica,analizzarli e comprenderli on è facile come anche non è semplice capire come operare con essi e come fare per investire con essi.

Cosa sono i fondi bilanciati?

Partiremo come sempre dalla definizione. I fondi bilanciati sono dei fondi che rientrano a pieno diritto nella categoria degli strumenti di investimento gestiti. Si tratta di particolari forme di investimento rientranti all’interno della categoria fondi comuni di investimento.

Molti li considerano come dei particolari strumenti di risparmio i quali permettono di comprare quote di patrimonio che viene gestito da società finanziarie. Questi fondi possono contenere al suo interno diversi titoli anche seguendo quelle che sono le linee guida che si sono auto-imposti per statuto.

Il risultato? Cercare di avere una partecipazione in patrimoni particolarmente variegata.

Per certi versi questo potrebbe essere considerato come un bene anche perché è molto importante differenziare il proprio portafoglio finanziario. In questo caso, però si tratta di partecipazioni che molto spesso possono essere soggette a delle commissioni:

  • Ingresso: ovvero alla sottoscrizione del fondo;
  • Gestione, ovvero che devono essere pagate a prescindere dal risultato ottenuto dall’investimento;
  • Uscita, nel caso in cui il fondo abbia conseguito dei guadagni.

Un elemento molto importante quando si parla di fondi bilanciati sono soprattutto i costi. I costi rappresentano per la banca dei guadagni come anche lo rappresentano per le società di gestione.

All’interno di questa categoria oggi sono presenti diversi sotto-gruppi. Infatti gli ultimi mesi hanno visto aumentare i beni offerti divenendo sempre più confusionaria in quanto sono stati aggiunti dei sotto-gruppi, spesso dalle differenze minime o addirittura inesistenti. Sono le banche che oggi propongono questa particolare diversificazione del portafoglio.

Fondi bilanciati prudenti

Sono quelli che tipicamente dovrebbero gestire un portafoglio poco spinto, dove dovrebbero far da padrone le obbligazioni statali che presentano un ottimo rating.

Fondi bilanciati flessibili

Definiti tali in quanto sé presente una maggiore flessibilità in merito ai gestori del fondo stesso, nel senso che possono investire negli strumenti (sempre entro certi limiti) che più gli aggradano.

Fondi bilanciati moderati

Sono considerati tali quei fondi che presentano un rischio maggiore rispetto a i fondi definiti prudenti e meno aggressivi. In questo caso, trattasi di uno standard assente sui quali misurarli.

Non è impossibile trovarsi di fronte nuove categorie di fondi bilanciati, i quali potrebbero essere state inventate di sana pianta dall’istituto che si occupa della commercializzazione delle quote.

In pratica possiamo dire che non è semplice muoversi all’interno di questa categoria in quanto il tutto potrebbe essere relativamente difficile, visto e considerato che possiamo trovare al suo interno un’enorme varietà di fondi.

Prima di investire diventa dunque importante analizzare e studiare a fondo il portafoglio sia presente, sia potenzialmente futuro del fondo che ci viene proposto.

Si deve prestare la massima attenzione a scegliere soltanto un prodotto che almeno a grandi linee sia congruo con la nostra propensione al rischio e anche con i ritorni attesi sull’investimento che abbiamo effettuato.

fondi bilanciati

Fondi Bilanciati: quali rischi?

Quali sono i rischi dei fondi bilanciati?

Come sempre investire con dei fondi presenta dei rischi. Anche in questo caso, ci sono dei rischi legati ai fondi bilanciati che sono considerati pari o superiori a quelli degli altri fondi.

Spesso si è soliti pensare che questa tipologia di investimento porta l’etichetta di non essere un investimento particolarmente rischioso. Assolutamente falso! Si deve come tale ricordare che si tratta di prodotti che sono molto variegati ed essendo tale possono avere in pancia anche titoli molto rischiosi.

Per i fondi bilanciati la parte in equity va dal 10% al 90%. Il tutto sta ad indicare che le società di gestione non hanno praticamente alcun tipo di limite all’investimento e come tale possono creare all’interno di queste categorie un numero pressoché infinito di strumenti.

Non è semplice individuare il rischio, ma individuarlo vuol dire analizzare in modo dettagliato il più possibile la composizione del fondo al momento dell’ingresso. Molto più importante è invece individuare quali sono le regole operative che il fondo si è dato da statuto.

A bene vedere tutto questo è molto importante; si tratta di un’analisi che deve essere fatto per ogni tipo di fondo e in modo particolare per i fondi bilanciati. Essi sono considerati tali in quanto appartengono ad una delle categorie più complesse del mondo dei fondi.

Conviene investire in fondi bilanciati?

Potrebbe essere per certi versi un ottimo investimento, anche se molto spesso come detto, tutto dipende dal trader e dall’investitore. Prima di valutare se sia il caso o meno di investire con questi fondi, si devono analizzare bene alcune caratteristiche.

Abbiamo anche detto che i fondi gestiti sono costosi; al momento sono anche una forma di investimento abbastanza costosa per tutti i clienti. Per altro, non è raro avere costi che superano, a livello annuo, il 2% del patrimonio investito.

Se si tiene conto anche del fatto che è difficilissimo in questo periodo storico portare a casa rendimenti superiori al 4%, allora l’investimento in fondi (bilanciati) non è un ottimo investimento.

Nel caso si tratta di investitori che vogliono seguire le occasioni che il mercato offre, non può accontentarsi di una forma di risparmio gestita. Esso deve conferire i propri capitali all’interno di quote legate ad un fondo che avrà le mani doppiamente legate. Deve essere la società di gestione ad occuparsi dell’investimento e non c’è alcun modo di indirizzare la gestione del patrimonio.

Molto spesso in queste forme di investimento, di bilanciato non c’è nulla; soprattutto se si parla di fondi bilanciati aggressivi, che sono prodotti ad altissimo rischio e che spesso non vengono purtroppo presentati come tali. Allo stesso tempo, bisogna però chiarire che i fondi bilanciati non sono una truffa. Ma questo non presuppone che si tratta di un investimento adatto a tutti.

I fondi bilanciati hanno una buona differenziazione?

fondi bilanciati

I fondi bilanciati hanno una buona differenziazione

I fondi bilanciati, allo stesso modo di come lo sono le altre forme di risparmio gestito, hanno il vantaggio di garantire a chi investe capitali molto esigui, una differenziazione molto importante.

Questo vuol dire aver la possibilità di partecipare ad investimenti che detengono titoli diversi per genere e tipo. Essendo tali, dovrebbero essere considerati come degli investimenti che offrono un riparo da eventuali crolli di settore.

Si tratta di una particolarità della differenziazione definita a basso capitale che però non è esclusiva dei fondi gestiti.

In alternativa si potrebbe anche pensare di investire con gli ETF, che sono uno strumento simile ma molto meno costoso a livello di commissioni.

In questo caso, si potrebbe anche optare per investire con le piattaforme di trading online regolamentate come quelle di seguito analizzate.

Come investire con gli ETF?

A questo punto possiamo procedere ad analizzare brevemente come fare trading sugli ETF.

In questo caso è opportuno scegliere degli ottimi broker che offrono delle ottime strategie di investimento su ETF.  Questi devono rispondere a delle regole ben precise e devono essere regolamentati  ed autorizzati Noi in seguito ne analizzeremo alcuni.

A ben vedere sono piattaforme che offrono una garanzia del capitale depositato ma non la riuscita dell’investimento, in quanto, in questo caso tutto dipende dall’abilità del trader di prevedere il mercato.

Il trading online è infatti molto rischioso e si potrebbe perdere tutto il capitale investito in caso di operazioni chiuse in negativo.

IQ Option: trading CFD

iq option

Piattaforma di trading online IQ Option

Scegli di investire e fare trading CFD direttamente dalla piattaforma  IQ Option che offre un conto demo gratuito da 10.000 € ed un conto reale dal deposito minimo di appena 10 € e trade minimi da 1 €.

Non perdere tempo! Apri il tuo conto demo gratuito su IQ Option!

Il broker offre tantissime semplici opportunità di investimento, grazie anche alla piattaforma semplice da utilizzare ed allo stesso tempo professionale.

Infine scegliendo questo broker per investire nel trading online, si deve sapere che si investe sfruttando il servizio di formazione gratuito IQ Option.

Esso è composto da  video lezioni , che permettono di imparare non solo ad utilizzare la piattaforma, ma anche i diversi strumenti di trading che essa offre.

Asset disponibili IQ OPtion

Per altro scegliendo IQ Option, scegli anche la possibilità di investire su un mercato diversificato e quindi operare su:

  1. Materie prime;
  2. Mercato Forex;
  3. ETF;
  4. Criptovalute, ecc.

Caratteristiche / vantaggi IQ Option

  • Piattaforma regolamentata ed autorizzata CySEC;
  • Conto demo gratuito;
  • Trade minimi da 1 €;
  • Layout multi-grafico;
  • Analisi tecnica;
  • Quotazioni storiche;
  • Piattaforma mobile;
  • Strumenti di trading eccellenti;
  • Avvisi sulla volatilità;
  • Aggiornamenti di mercato;
  • Stock screener;
  • Calendari;
  • Newsletter.
Fai trading con le strategie di trading CFD. Investi con IQ Option e metti in atto tutti i trucchi con il conto demo gratuito da 10.000 €!

Guide al trading online IQ Option

Trading 24Option con i segnali di trading gratuiti

24Option: broker di trading online

24Option: broker di trading online

Anche 24Option è un ottimo broker in termini di trading online, adatto sia per il trading forex, sia anche per le strategie di trading su ETF.

Grazie a 24Option puoi scegliere di investire e fare trading sfruttando i segnali di trading gratuiti che ti vengono offerti da questo broker.

Grazie al conto demo gratuito è possibile mettere in pratica la strategia di trading online basata su azioni e il trading CFD.

Non importa che si tratti di trader esperti o no! 24Option è adatto a tutti i trader.

A tutto questo si aggiunge la possibilità di sfruttare un conto demo gratuito o reale con un servizio di formazione davvero eccellente e la possibilità di fare trading sfruttando la leva.

Per maggiori dettagli, consulta il servizio di assistenza clienti 24Option!

Prova a investire con il conto demo gratuito 24Option mettendo in pratica le migliori strategie di trading

Tutti i dettagli sul broker li puoi trovare analizzando le nostre guide:

Social trading eToro

overlay-eToro-2

eToro: piattaforma di social trading e di copy trader

eToro lo possiamo considerare come uno dei broker migliori presenti sul mercato. Grazie a questo broker puoi scegliere di fare trading su di un conto demo gratuito ed illimitato o anche con un conto reale, anche se questo prevede un deposito minimo da 200 €.

Apri il tuo conto demo gratuito ed illimitato su eToro

Se si sceglie di investire con eToro, si scegli di investire con i CFD grazie ad un broker di social trading. Esso offre la possibilità di sfruttare in qualunque momento la complicità degli altri trader e condividere con essi tutte le strategie di trading forex.

E’ possibile anche scegliere di copiare gli altri trader. A tal proposito riportiamo quelli che anno fatto registrare le migliori performance.

Non importa essere un trader esperto o meno. Quello che conta è scegliere il giusto trader da seguire, anche se non si conoscono gli asset su cui questo investe. In questo modo, puoi replicare le loro performance ed ottenere una percentuale di successo maggiore.

Tutti gli aggiornamenti e approfondimenti sul social trading sono disponibili all’interno delle nostre guide:

Social trading e Copy trader: le guide eToro

  1. I migliori trader da copiare su eToro
  2. eToro truffa ? Ci sono esperienze e opinioni negative ?
  3. eToro: tutto quello che devi sapere per iniziare a fare trading online
  4. eToro Popular Investor: ecco come Xavier86 è diventato un Popular Investor
  5. Guida eToro social trading: come evitare le truffe?
  6. Social Trading funziona? Opinioni Copy Trading eToro
  7. eToro come funziona ? eToro Login, opinioni, demo e recensioni

Trading Markets.com

Trading Forex con Markets.com

Piattaforma di trading mobile

Markets.com, è un broker di trading online che offre la possibilità di investire e fare trading non solo sugli indici di borsa ma anche su tantissimi altri asset sottostanti grazie alle sue piattaforme di trading online, regolamentate ed autorizzate.

Al momento si presenta, al pari delle precedenti, come una delle più importanti presenti sul mercato; essa è una delle migliori anche per professionalità e flessibilità che offre navigabilità e ottimo utilizzo delle funzioni.

Una delle caratteristiche principali di Markets.com è la disponibilità delle seguenti piattaforme di trading WebTrader e mobile Android e iOS, PC, MT4.

La sua piattaforma è per altro sicura in quanto trattasi di un broker regolamentato CySEC ed autorizzato CONSOB che gli permette di operare sia a livello europeo, sia anche a livello Italiano.

Grazie a markets.com è possibile investire a prescindere dal tipo di piattaforma utilizzata con una serie numerosa di strumenti avanzati utili ad effettuare le migliori e più complete analisi possibili sui seguenti asset sottostanti:

  1. Indici;
  2. Azioni;
  3. ETF;
  4. Valute;
  5. Materie prime, ecc.
  6. Criptovalute.
Apri il tuo conto gratuito su Markets.com. Prova a fare trading CFD con una piattaforma regolamentata ed autorizzata!

>>Leggi anche i nostri approfondimenti sul broker:

I fondi bilanciati più performanti

fondi bilanciati

Quali sono i fondi bilanciati più performanti?

Per quanto riguarda i fondi bilanciati alcuni dei migliori su cui puntare sono quelli di seguito riportati.

Amundi Orizzonte 2020 Alpha Italia

Considerato come un fondo parallelo al precedente che ha fatto registrare rendimenti molto alti.

Amundi Orizzonte 2020 Italia

Esso fa registrare un rendimento degli ultimi 10 mesi superiore al 10%.

Anima Cedola Alto Potenziale 2021

Si tratta di un fondo bilanciato aggressivo che ha reso più del 10% nel corso dell’ultimo anno solare.

Questi tre fondi che meglio hanno reso per gli investitori sono tutti e 3 legati al segmento aggressivo, ovvero a quello a più alto rischio, categoria alla quale non possono che appartenere anche i peggiori fondi bilanciati del settore. Purtroppo non è semplice investire in fondi bilanciati, anzi è molto difficile anche.

Si tratta di un mondo molto variegato e non possiamo fidarci davvero di nessuno, se non della capacità nostra di analizzare la composizione di un portafoglio.

Consigliamo anche di analizzare le altre forme di investimento presenti all’interno della nostra categoria INVESTIMENTI al fine di diversificare il portafoglio.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB.
ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Europar2010.org

Leggi articolo precedente:
Insider trading: che cos’è? Significato e sanzioni

L'insider trading è un reato commesso nell'ambito della compravendita di asset finanziari, ovvero parliamo in particolare di azioni, obbligazioni, ma...

Chiudi