Azioni Petrolio – Petrolifere Migliori: sempre più in crescita? Dove Investire?

Pubblicato da TommasoP il: 18 aprile 2018 - Aggiornato il: 28 settembre 2018

Anche se potrebbe sembrare scontato non lo è per tutti. Investire in azioni legate al petrolio, potrebbe essere una soluzione ideale di diversificazione del portafoglio, adatta a molti trader.

I trader sono ormai pienamente a conoscenza del fatto che il mercato del petrolio è senza dubbio molto interessante da un punto di vista degli investimenti online. L’unico problema è che spesso la diversificazione risulta essere estremamente problematica da portare a termine.

Questo lo si riscontra soprattutto, quando per molti trader risulta difficile trovare investimenti alternativi a questa materia prima.

Allo stesso tempo, ti possiamo anche consigliare di investire con azioni legate al petrolio ovvero su azioni petrolifere.

Questa potrebbe essere una delle migliori soluzioni. Allo stesso tempo, però, ti consigliamo di investire con gli ETF sul petrolio, che oggi sono disponibili direttamente con i broker di trading online.

In questo caso, potresti cercare di diversificare il tipo di investimento, puntando ai mercati finanziar come alternativa al petrolio. Un esempio di ottimo investimento poterebbe essere l’investimento sull’oro.

>>Leggi anche: Investire in oro e mettere al sicuro i propri risparmi [Trading oro finanziario]

Analizzando anche le opinioni dei trader più celebri e degli analisti tecnici più quotati, è facile notare che investire all’interno del mercato del Petrolio può risultare in un business estremamente profittevole nel tempo.

In pratica, se decidi anche solo oggi di aprire un conto di trading online ed investire all’interno del mercato del Petrolio, devi anche cercare di analizzare l’andamento del mercato del Petrolio.

Questo mercato per altro è strettamente correlato con l’andamento delle azioni petrolio (azioni petrolifere), che altro non sono se non tutte quelle azioni correlate di aziende che fanno parte dell’industria dell’oro nero.

Grazi al petrolio è possibile tornare ad investire al rialzo, dopo un lungo periodo di crisi. Infatti è possibile notare che in questo periodo la quotazione del petrolio è di nuovo al di sopra dei 50 dollari. Qui sono presenti molte occasioni per chi decide di investire all’interno delle aziende correlate al petrolio.

>>Leggi anche: Trading petrolio: come investire sul petrolio in Borsa

Quotazione petrolio: grafico in tempo reale

Infine, prima di procede oltre con il nostro approfondimento, devi sapere che investire nelle azioni vuol dire investire in base ai rendimenti del titolo. Questo titolo deve essere in grado di offrire dei rendimenti tali da essere attraente anche da un punto di vista del dividendo.

Di seguito passeremo al setaccio le migliori azioni a più alto dividendo attualmente disponibili.

Siamo certi che si tratta di aziende molto grandi, le quali sono in grado di sostenere un trend a lungo termine e con business plan estremamente solidi.

Investire in Petrolio analizzando la correlazione inversa con il Dollaro

azioni petrolio

Investire in Petrolio analizzando la correlazione inversa con il Dollaro

Quando decidi di investire in Petrolio, devi sempre prestare molta attenzione al prezzo in maniera diretta e alla correlazione che esso ha con il Dollaro. Questa correlazione è di tipo inversa.

Cosa vuol dire?

  • Nel caso in cui il valore del dollaro aumenta, allora, con la stessa somma di denaro è possibile acquistare una maggiore quantità di petrolio in quanto il suo prezzo scende.
  • Se invece il valore del dollaro diminuisce, è necessario pagare una somma maggiore di dollari per acquistare la stessa quantità di petrolio, in quanto il prezzo di quest’ultimo sale.

Perchè esiste una correlazione tra il dollaro e il petrolio?

Esiste questa correlazione, perché il petrolio viene quotato direttamente in dollari. Lo possiamo notare direttamente nel grafico su riportato.

Tuttavia, la correlazione esistente tra il Petrolio e il Dollaro è imperfetta. Cosa vuol dire questo? Il dollaro non è l’unico fattore che influenza il mercato delle valute. Il tutto lo si deve ai diversi market mover che possono avere diverso impatto nei singoli casi.

Inoltre si deve anche aggiungere le scelte che vengono fatte in merito alla politica monetaria attuate dalle banche centrali. Sono queste che influenzano pesantemente il mercato forex e allo stesso tempo fanno registrare grandi movimenti che non c’entrano nulla o quasi con il commercio del petrolio.

Devi anche considerare che nella discesa del petrolio degli ultimi anni aveva avuto un ruolo di primo piano anche l’aumento dell’offerta e i disordini geopolitici in Medioriente.

Quali sono i titoli Azionari Petrolio Petroliferi più famosi?

azioni petrolio

titoli Azionari Petrolio Petroliferi più famosi

A questo punto, possiamo procede con l’analisi dei titoli azionari più famosi, analizzando i titoli azionari storici legati al petrolio e quelli moderni. Il tutto lo analizziamo in base a quelle che sono le azioni più amate dagli investitori.

Molto spesso, per altro è possibile anche scegliere di investire nei mercati giusti senza necessariamente seguire ogni avvicendamento sull’intero mercato finanziario. E’ molto conveniente investire nei leader incontrastati assoluti. Ma quali sono? Di seguito ne riportiamo alcuni trai i titoli principali.

Royal Dutch Shell

Grazie alla piattaforma di trading online eToro, è possibile investire all’interno del mercato delle principali azioni petrolio Petrolifere.


Puoi ad esempio scegliere di investire su azioni petrolio della Shell.

Per far questo devi però possedere un conto di trading aperto sul broker eToro. Non importa che tu possiedi un conto demo o un conto reale. Quello che importa è che sai che lo puoi fare.

Se scegli di aprire un conto di trading con eToro, devi anche sapere che si tratta di una piattaforma regolamentata ed autorizzata. Questo broker ti permette di investire e fare trading non solo sui principali mercati azionari ma anche su altri asset sottostanti se non anche ti permette di investire all’interno delle principali azioni petrolio petrolifere.

etoro 1

etoro : piattaforma di social trading e copy trader regolamentata

Con eToro puoi investire con un’unica piattaforma, diversificando il mercato, sui principali asset finanziari, come ad esempio:

  • Azioni
  • Forex
  • Titoli
  • Materi prime, ecc.
Apri un conto di trading eToro! Prova il social trading ed il copy trader!

Tutti i dettagli e gli approfondimenti sul broker sono disponibili analizzando le nostre guide:

Social trading e Copy trader: le guide eToro

  1. I migliori trader da copiare su eToro
  2. Come Comprare Bitcoin in Italia con eToro [guida completa]
  3. eToro truffa ? Ci sono esperienze e opinioni negative ?
  4. Trading Bitcoin con eToro [come investire in criptovalute su eToro]
  5. eToro: tutto quello che devi sapere per iniziare a fare trading online
  6. eToro Popular Investor: ecco come Xavier86 è diventato un Popular Investor
  7. Mirror Trading Forex Italia cos’;è VS Copy Trading Etoro [Opinioni]
  8. eToro scheda ricerca: strumenti professionali per il tuo portafoglio
  9. Guida eToro social trading: come evitare le truffe?
  10. eToro: forum – opinioni – FAQ
  11. Crypto CopyFund eToro dedicato alle criptovalute per investire in Bitcoin ed Ethereum
  12. Popular Investors eToro: Approfondimenti di Mercato e previsioni 2018
  13. Social Trading funziona? Opinioni Copy Trading eToro
  14. eToro come funziona ? eToro Login, opinioni, demo e recensioni

In alternativa, puoi scegliere di investire con queste azioni, con un altro grande broker: IQ Option.

Anche in questo caso, puoi scegliere di investire con un conto gratuito da 10.000 € o anche aprendo un conto reale dal valore del deposito minimo di appena 10 €.

Nota che a prescindere dal tipo di conto offerto, IQ Option ti mette a disposizione una piattaforma di trading ideale per tutti i trader, con trade minimi da 1 € e come tale ti offre la possibilità di investire in tempo reale su gran parte delle azioni presenti nel mondo come anche sulla totalità delle azioni petrolio petrolifere, tra cui anche quelle di Shell.

Anche in questo caso, il broker ben si presta al trading online su tantissimi altri asset sottostanti come ad esempio mercato forex, titoli, ETF, materie prime ecc.

Apri un conto di trading Iq Option! Prova il trading su petrolio con 10 € ed un conto demo gratuito da 10.000 €!

Tutti i dettagli li puoi trovare all’interno dei nostri approfondimenti:

Iq option: guide al trading online

Iq Option: azioni disponibili sulla piattaforma

Iq Option: azioni disponibili sulla piattaforma

Tornando al nostro discorso, invece, di seguito analizziamo quelle che sono le informazioni principali sulle azioni Royal Dutch Shell. Di conseguenza abbiamo:

  1. Rendimento dei dividendi pari al 5,74%
  2. Rapporto P/E pari a 20.54
  3. Ricavo 240.60AB
  4. Rendimento generale a 1 anno pari al 15.98%

Clicca qui per investire in Royal Dutch Shell con IQ Option>>

British Petroleum

British-Petroleum-Azioni

British Petroleum Azioni

Anche British Petroleum la possiamo definire come un altro dei titoli azionari estremamente appetibili per chi desidera diversificare il proprio investimento. Oggi puoi diversificare il tuo portafoglio, analizzando anche tutti i titoli azionari collegati al mercato del petrolio.

Questa azienda potrebbe essere un ottimo elemento di diversificazione del portafoglio.

In pratica le azioni British Petroleum risultano avere:

  • Rendimento dei dividendi pari al 5,98%
  • Rapporto P/E pari a 35.5
  • Ricavo 166B
  • Rendimento generale a 1 anno pari al 4.67%

Quale piattaforma utilizzare in questo caso ovviamente noi consigliamo sempre eToro o anche IQ Option, ma tu puoi sceglierne una tra quelle di seguito riportate.

eToro Deposito: 50 $
Licenza: CySEC - FCA
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100 $
Licenza: CySEC - FSB
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100 €
Licenza: CySEC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: Licenza FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Alvexo Deposito: € 500
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
IQ Option Deposito: 10 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Plus500 Deposito: 100 €
Licenza: CySEC - FCA
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XM Deposito: 5 $
Licenza: CySEC 120/10 CONSOB 3046
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
AvaTrade Deposito: 100$
Licenza: Central Bank of Ireland
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
BDSwiss Deposito: 10 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Nota che tutti i nostri broker, sono tutti regolamentati ed autorizzati e come tale ti permettono di investire in modo serio e professionale su tutti i mercati.

Si tratta di piattaforme che offrono la massima garanzia di sicurezza con una garanzia anche sul tuo deposito.

In questo modo, utilizzando una delle nostre piattaforme consigliate, anche tu puoi diversificare il tuo portafoglio all’interno del mercato delle principali azioni Petrolifere e ovviamente anche quelle di British Petroleum.

Possiamo affermare con certezza che le nostre piattaforme sono totalmente regolamentata e consente di investire all’interno delle principali azioni petrolifere.

Nel casso poi in cui scegli di investire e fare trading online con il broker eToro, allora devi sapere che puoi scegliere di investire con la piattaforma di social trading che ti permette di copiare gli altri trader che hanno già diversificato il loro portafoglio azionario.

Come fare?

Basta analizzare i trader di seguito riportati:

Trader più copiati negli ultimi 6 mesi

Trader Guadagno Rischio Copiatori
jaynemesis
Jay Edward Smith
-17,51%
5
7441
JeppeKirkBonde
Jeppe Kirk Bonde
-1,4%
4
7262
Wesl3y
Wesley Warren Nolte
-15,73%
5
6213
AlexPlesk
Александр Плескачев
-27,52%
6
4444
MrThor7734
Thomas Barson
-19,61%
4
4108
goodgoing
Wayne Ryan
-15,94%
3
3947
stebliss
Stephen John Charles Bliss
-18,25%
5
3465
AlexandruCinca
Alexandru Cinca
0,53%
3
3391
liborvasa
Libor Vasa
2,81%
4
3343
ALnayef
Fahad Alhajri
24,13%
4
3141

In questo modo devi solo scegliere i trader che per caratteristiche sono simili al tuo stile ed investire s di essi. eToro ti offre la possibilità di investire su di essi, replicando le loro performance all’interno del tuo conto e di ottenere un profitto in base ai loro investimenti.

Clicca qui per investire in British Petroleum con eToro>>

Total

Il terzo titolo azionario che consigliamo per investire sul petrolio con il trading online è quello delle azioni Total.

Azioni Total

Azioni Total

Devi sapere che le azioni Total sono considerate tra le più ambite nel settore petrolifero. Questo per il semplice fatto che Total SA è un’azienda petrolifera francese. Come tale ha la sua sede in Parigi ed è una delle prime 4 aziende mondiali che lavorano nel settore del petrolio e gas naturale.

Investire su di essa, potrebbe essere veramente un affare!

Le azioni di Total ad oggi fanno registrare le seguenti caratteristiche:

  • Rendimento dei dividendi attualmente pari a 0%
  • Rapporto P/E pari a 14.79
  • Ricavo di 127B
  • Rendimento generale a 1 anno pari al -0.77%.

Clicca qui per investire in Total con IQ Option>>

Quali sono le Migliori Azioni Petrolio Petrolifere da Comprare Assolutamente Oggi?

Petrolio-4

Quali sono le Migliori Azioni Petrolio Petrolifere da Comprare Assolutamente Oggi

Non ci sono delle azioni migliori e delle peggiori. Esistono solamente azioni per diversificare il tuo portafolio. Il petrolio, almeno per i prossimi anni è un settore che andrà per la maggiore. Se scegli di investire in questo settore devi scegliere quelle aziende che ti permettono meglio di altri di investire nel medio periodo, ottenendo un ottimo rendimento.

Anche se gli ultimi anni sono stati estremamente difficili per il mercato del Petrolio, e proprio per questo gran parte dei titoli azionari petroliferi si sono trovati in grande difficoltà per molto tempo, si deve considerare che i prezzi del petrolio per un periodo di tempo anche abbastanza lungo, sono stati clamorosamente al di sotto del livello 50 dollari.

Cosa fare?

Analizzando bene tutti i dettagli delle aziende ed analizzando le loro caratteristiche, poggi possiamo dire che a seguito di una fase alquanto prolungata di prezzi estremamente al ribasso, il prezzo del West Texas Intermediate (WTI) ha raggiunto con il tempo dei prezzi al barile superiori ai 60 dollari.

Da qui ne deriva che US Energy Information Administration (EIA) prevede un prezzo medio di poco superiore a $ 58 per il 2018, indicando anche che al momento potrebbe essere difficile per i prezzi sostenere i recenti guadagni.

Allo stesso tempo, sono state condotte altre analisi le quali hanno richiesto aumenti drammatici dei prezzi del petrolio durante l’anno in corso.

Vuol dire anche che le aziende che hanno frenato la produzione potrebbero continuare a monitorare gli sviluppi dei prezzi. Questo lo faranno fino a quando non saranno in grado di garantire un ragionevole ritorno sull’investimento (ROI).

Quello che di seguito invece faremo è riportare le azioni petrolio petrolifere da comprare subito quest’anno. Nota bene perché i titoli che riportiamo sono quelli che al momento hanno garantito le migliori performance e che possono garantirle anche in futuro, grazie a svariate caratteristiche intrinseche di altissima qualità.

EOG Resources

EOG Resources è definita una delle aziende unica nel suo genere. Questo lo si deve all’approccio e alla scelta dei siti di perforazione.

L’azienda ancora oggi è alla continua ricerca di siti premium che siano in grado di produrre un tasso di rendimento reale al netto del 60% al minimo quando il petrolio si trova sul livello di $ 50 al barile.

Ad oggi la società afferma anche che il tutto potrebbe essere redditizio nel momento in cui i prezzi del petrolio stanno testando il livello di $ 50.

In breve EOG ha sfruttato il periodo in cui i prezzi del petrolio erano al ribasso. Cosa ha fatto? Ha disinvestito i siti non premium e si è concentrarsi sull’acquisizione di quelli premium.

La società ha acquisito Yates Petroleum nel 2016, assegnando dunque ampie superfici nel bacino del Delaware.

EOG può utilizzare ad oggi gli impianti più grandi al fine di aumentare la produttività e l’efficienza.

Queste le sue caratteristiche:

  • Volume medio: 3.073.227
  • Market Cap: $ 59,484 miliardi
  • Rapporto P / E (TTM): 23.05
  • EPS (TTM): $ 4,46
  • Dividendo e rendimento: N / A (N / A)
  • Target di un anno: $ 125,53

Anche in questo caso, puoi sceglier di investire su aziono EOG con eToro

Devon Energy Corporation

Anche le azioni di Devon Energy Corporation sono senza dubbio molto richieste e apprezzate, in quanto il titolo azionario continua ad essere acquistato in maniera massiccia portando il titolo a salire di valore nel tempo.

Analizzando un’analisi fondamentale su Devon Energy, la società ha registrato un reddito positivo nei primi tre trimestri del 2017. Allo stesso tempo, per si segnalano delle entrate negative nell’ultimo trimestre dell’anno.

Infatti nel dicembre 2016, il titolo è entrato in un canale di prezzo ribassista, anche se in realtà potrebbe aver toccato il minimo durante la metà del 2017, recuperando oltre 44 dollari USA durante il gennaio 2018 da un minimo di circa $ 30 nell’agosto 2017.

Anche in concomitanza con la più ampia correzione del mercato di febbraio, il titolo è tornato vicino al minimo di agosto e attualmente scambia a $ 32,72.

I dati registrati:

  • Volume medio: 6.748.891
  • Market Cap: $ 17.194 miliardi
  • Rapporto P / E (TTM): 19.25
  • EPS (TTM): $ 1,70
  • Dividendo e rendimento: N / A (N / A)
  • Target stimato a un anno: $ 47,63

Anche in questo caso, puoi sceglier di investire su aziono EOG con IQ Option

Enterprise Products Partners L.P

Enterprise Products Partners L.P. infine, è al terza società che analizziamo e si tratta di una società americana di gas naturale e oleodotti grezzi con sede a Houston, in Texas.

Essa ha acquisito GulfTerra nel settembre 2004 ed oggi fa parte della Fortune 500.

Dan Duncan (1933-2010) è stato il proprietario di maggioranza.

Il titolo oggi fa registrare delle ottime performance uscendo dalla lunga fase di recessione nel novembre 2016 ed ha continuato un movimento rialzista fino a febbraio 2017.

Da qui in poi, ha iniziato a formare un solido supporto. Ha faticato però a fare dei progressi per gran parte del 2017. Le sue azioni hanno gatto registrare guadagni significativi verso la fine dell’anno, facendo registrare un rialzo di circa il 7,5% nel solo mese di dicembre.

Lo slancio verso l’alto ha continuato fino a gennaio 2018, quando le azioni di Enterprise Products Partners si sono avvicinate al livello di $ 30 prima di tornare ai livelli attuali intorno ai $ 25 durante il recente sell-off.

Anche in questo caso, si registrano le seguenti caratteristiche:

  • Volume medio: 5.920.004
  • Market Cap: $ 55,842 miliardi
  • Rapporto P / E (TTM): 19.91
  • EPS (TTM): $ 1,30
  • Dividendo e rendimento: N / A (N / A)
  • Target stimato ad un anno: $ 31,76

Clicca qui per investire in Enterprise Products Partners con IQ Option>>

ETF Petrolio: quale scegliere?

ETF petrolio: quale scegliere per investire?

ETF petrolio: quale scegliere per investire?

Gli ETF sul petrolio ti permettono di investire sulla materia prima anche se oggi esistano 2 qualità di petrolio:

  1. Il primo si basa sulla qualità degli idrocarburi.
  2. Il secondo si basa sul luogo di estrazione.

Un esempio è il Brent che deriva dal Mare del Nord, ed è un prodotto “dolce”. Al momento fanno riferimento a questo mercato tutti i paesi EUROPEI.

Il WTI (West Texas Intermediate) è invece un prodotto di qualità superiore rispetto al precedente, anche se con le stesse caratteristiche ed è il punto di riferimento per il mercato Usa.

Per i trader, non ha molta importanza il “tipo” di petrolio che si inserisce nei portafogli attraverso gli ETF.

Quello che a loro interessa è la “commodity”. Infatti i criteri per la scelta dovranno spostarsi necessariamente sul prodotto sottostante che ne replica il prezzo.

Ad esempio, alla borsa di Milano sono quotati moltissimi ETF o ETC sul petrolio.

Vale però la pena concentrarsi soprattutto su due categorie:

  • Brent;
  • WTI

Stando ai dati del 2017, le loro rispettive caratteristiche sono:

  1. ETF sul Brent (JE00B78CGV99) ha un volume di scambio di 43 milioni di euro
  2. ETF sul WTI (GB00B15KXV33) nello stesso periodo, ha avuto scambi per 211 milioni

Esiste anche un’altra possibilità grazie al quale è possibile investire nel petrolio. Questa consiste nel comprare, non un ETF che ha come sottostante la materia prima, ma un portafoglio azionario composto da società che operano nel settore.

In questo caso si avrà un controvalore investito che subisce in modo indiretto le oscillazioni di prezzo dell’idrocarburo. Il perché è presto detto … essi impatteranno in modo “mediato” sulle quotazioni delle società che lavorano nell’ambito che ci interessa.

Prezzo petrolio: quotazione e grafico in tempo reale



ETF petrolio

Quali sono allora i migliori strumenti su cui investire? Certamente sono quelli che hanno come sottostante il Brent e anche il WTI, ma non operano in leva.

ETF sul petrolio oggi ne esistono moltissimi! Sono solo un paio però di questi che meritano veramente la nostra attenzione. Di certo non lo sono quelli che operano a leva in quanto in questo modo si può evitare l’effetto compounding.

Allo stesso tempo, noi stiamo anche dando per scontato che tu abbia già una tua strategia di investimento, e che come tale hai anche scelto in modo corretto e accurato nei minimi dettagli come e dove investire. Devi anche aver analizzato quello che possiamo definire come il prodotto “giusto”.

Migliori azioni petrolifere di società non estrattive

azioni petrolio

Migliori azioni petrolifere di società non estrattive

A questo punto è chiaro che il tuo intento è quello di investire in petrolio. Per farlo non ti devi limitare solo alle compagnie che lo estraggono. Oggi lo puoi fare puntando anche alle azioni delle aziende che lo commerciano.

Cosa vuol dire questo? Che puoi pensare in modo più ampio e beneficiare di ogni possibile opportunità.

Un esempio concreto potrebbe essere investire in la società di servizi di perforazione Ensco plc (NYSE: ESV) che sta negoziando un profondo sconto nonostante una forte attività di contrattazione.

Il proprietario del gasdotto Enbridge Inc. (NYSE: ENB) sta iniziando a girare la curva dopo un anno di transizione nel 2017.

Anche ExxonMobil Corp. (NYSE: XOM), oggi rappresenta l’unica vera compagnia petrolifera che sta avendo delle interessanti prospettive di rilancio.

Di seguito cercheremo di comprendere meglio il tutto, analizzando da vicino questi titoli.

Ensco

Sappiamo che la crisi petrolifera ha preso il via nel 2014. Qui le compagnie petrolifere hanno evitato progetti di offshore costosi e di lungo sviluppo. Ina questi hanno preferito l’investimento in progetti di shale turnaround che richiedono un investimento iniziale molto inferiore. Allo stesso tempo, però si deve anche analizzare un aspetto negativo di questi investimenti. Non sono così redditizi su base per barile e richiedono una perforazione costante per mantenere i livelli di produzione.

Ad un certo punto, quindi, le risorse offshore giocheranno un ruolo vitale, in quanto necessarie per soddisfare i bisogni energetici globali.

Oggi i progetti offshore possono essere complessi e possono anche richiedere tempo per svilupparsi, ma sono anche fonti molto economiche una volta che il petrolio e il gas cominciano a scorrere.

Chi è Ensco? Un’azienda eccellente da possedere per quell’eventualità.

Ha appena completato l’acquisizione di Atwood Oceanics, ed in questo modo ha rafforzato ulteriormente la sua flotta. Il percorso di acquisizione è giunto al temine nel 2017 quando ha firmato circa il 15% dei nuovi impianti assegnati dai produttori per l’intero anno.

In pratica si parla del doppio delle quote di mercato di chiunque altro.

Ensco ha inoltre rafforzato il proprio bilancio. Ha emesso $ 1 miliardo in obbligazioni a lungo termine utile ad estinguere tutto il debito dovuto nella prima metà del 2020. A questo hanno aggiunto anche $ 300 milioni al proprio bilancio.

La società oggi conta ben 1,2 miliardi di dollari in contanti e 2,8 miliardi di dollari di lavori su contratto.

Ensco oggi commercia per meno del 25% del suo valore contabile rispetto a quello che commercializzava nel passato.

Gli investimenti offshore stanno lentamente iniziando a migliorare.

Ensco potrebbe rivelarsi un enorme investimento vincente.

Enbridge

Si tratta invece di una compagnia canadese che ha perso quasi ¼ del suo valore solo nell’ultimo anno. Questo vento non trova però una giustificazione plausibile.

La società ha fatto registrare un calo del 10% del flusso di cassa distribuibile (DCF) per azione nel 2017, il numero assoluto è salito del 50%.

Fanno la differenza il fatto stesso che la società ha emesso un carico di nuove azioni. Queste sono utili a finanziare le sue iniziative di espansione. Queste iniziative non sono state ben viste ed hanno pesato non poco sul numero di azioni solo nello scorso anno.

Tuttavia, oggi possiamo dire che la tendenza deve invertirsi nel corso del 2018. Qui l’azienda prevede un aumento del 15% di DCF per azione, alimentato dai 12 miliardi di dollari canadesi ($ 9,6 miliardi) di progetti di espansione conclusi l’anno scorso.

Allo stesso tempo, si è pensato di ampliare i propri progetti per un totale di 22 miliardi di dollari (16,8 miliardi di dollari) di progetti di espansione in costruzione.

Questo ha fatto ben pensare, in quanto la società ritiene che ci possa essere un aumento del DCF per azione con un tasso annuo composito del 10% fino al 2020.

Cosa vuol dire questo? il tutto dovrebbe alimentare un simile aumento del dividendo in tale arco temporale.

Per altro, il tasso di crescita rende ancor più allettante il dividendo interessante del 6,7% della società di oleodotti.

Grazie al prezzo delle azioni di Enbridge che invece scivolano nell’ultimo anno, gli investitori possono acquistare il flusso di reddito crescente di questo oleodotto gigante per un prezzo economico. Oggi il prezzo si aggira intorno a 9,5 volte DCF.

Se facciamo un confronto, possiamo notare che lo stock di gasdotti medi si avvicina a 12 volte il DCF.

Per altro dal momento che la DCF per azione condivisa inizia a salire, dovrebbe contribuire a colmare tale lacuna. A questo lato si deve anche aggiungere il dividendo high yield della società. Enbridge ha il potenziale per offrire un rendimento totale allettante nei prossimi anni, rendendolo un ottimo titolo azionario di petrolio da acquistare ora.

ExxonMobil Corporation

ExxonMobil Corporation

Anche le gigantesche compagnie petrolifere integrate hanno avuto un andamento più elevato nell’ultimo anno. Fanno eccezione solo ExxonMobil.

Le scorte di Exxon sono scese di ben 10 punti percentuali. Royal Dutch Shell plc e Total S.A., hanno visto avanzamenti azionari a livelli minimi.

Ma allora, c’è qualcosa che non va per Exxon?

Exxon sta scendendo relativamente rispetto ai suoi pari integrati in questo momento. Lo sta facendo su diversi parametri chiave, tra cui la crescita della produzione e il ritorno sul capitale investito.

Gli investitori infatti stanno acquistando azioni in compagnie petrolifere che stanno migliorando su base fondamentale.

Il ritardo invece che ha Exxon lo ha in funzione di una cultura aziendale che sbaglia dalla parte della prudenza e del pensiero a lungo termine in quanto ritiene di essere una società che non vale la pena possedere.

Essa detiene oggi un certo numero di progetti in crescita nei lavori, tra cui si parla anche dell’espansione della sua posizione nel petrolio e nel gas degli Stati Uniti su terraferma.

A questo si aggiunge anche la ricerca di nuovi asset offshore in Guyana, Brasile e Mozambico.

Allo stesso tempo, sta cercando di migliorare il suo ritorno sul capitale investito dal 7 al 10 percento da oggi e per i prossimi anni.

Gli investitori hanno però dimenticato che l’approccio conservativo di Exxon ha aiutato a superare la crisi petrolifera in profondità meglio della maggior parte dei suoi pari.

Nota anche che l’attuale performance aziendale è in realtà il rovescio della medaglia. La storia ci insegna sempre ed anche in questo caso, possiamo apprendere che il management chiuderà il divario prestazionale in tempo.

Al contrario, lentamente e con molta cautela, trasformerà la gigantesca nave Exxon. Cosa fare allora?

Se si riesci a guardare a breve termine, il titolo azionario di Exxon è un’opportunità per aggiungere una compagnia energetica di alta qualità al tuo portafoglio con un rendimento del 4,1% che è al massimo della sua fascia storica.

Kinder Morgan, Inc.

Kinder Morgan, Inc. (NYSE: KMI), la possiamo definire come la più grande compagnia di infrastrutture energetiche presenti nel Nord America.

Ad oggi essa controlla 84.000 metri di condotta e 180 terminali.

L’aspetto di KMI è che oggi le sue azioni sono crollate purtroppo rispetto al 2015 quando i prezzi del petrolio hanno fatto registrare una grossa perdita. Allo stesso tempo, il credito in questo settore si è stallato e nel momento in cui si esaurì, KMI fu costretta a deviare il suo flusso di cassa in riduzione del debito e spese in conto capitale.

In pratica parliamo di un netto taglio pari al 75% legato al pagamento del dividendo della società.

Da allora le azioni sono crollate da un massimo di $ 44 per azione a $ 13 fatte registrare nel 2016. Da allora in poi il titolo è rimbalzato. Oggi si parla di $ 19 per azione, ed è giusto aspettarsi un ritorno ai forti aumenti dei dividendi che hanno reso KMI un investitore favorito per cominciare.

La società sta anche pianificando il suo primo aumento significativo dei dividendi proprio per   questo anno. Quindi vuol dire che il mercato gli è favorevole e che il 2018 è iniziato per essa nel migliore dei modi.

Susseguiranno poi altri 2 grandi aumenti nel 2019 e nel 2020. Questi saranno abbinati a un programma di riacquisto di azioni multimilionarie.

Ciò migliorerà enormemente l’attuale rendimento del 2,64%.

Il riacquisto di queste azioni lo si deve al fatto che la stessa azienda le vende per meno di 10 volte il flusso di cassa distribuibile (DCF) al giorno, il quale sappiamo bene essere lontano dalle oltre 20 volte DCF che è stato scambiato prima del crollo nel 2015. Essa è anche al di sotto del tasso medio dei primi anni.

Cosa vuol dire questo? Che gli investitori possono acquistare Kinder Morgan a un prezzo vantaggioso e quindi rastrellare un flusso di reddito in rapida crescita in solo 3 anni.

Magellan Midstream Partners, (L.P.)

Magellan Midstream Partners, L.P. (NYSE: MMP) è anche essa conosciuta come un’altra buona compagnia di oleodotti.

Magellan ha ben 2.200 metri di gasdotti grezzi al quale si aggiungono anche impianti di stoccaggio con una capacità di stoccaggio aggregata di ben 27 milioni di barili. Di questi 17 milioni sono utilizzati per lo stoccaggio in affitto.

A questo si aggiunge anche 5 terminali di stoccaggio marino con una capacità aggregata di 26 milioni di barili.

Un vantaggio non credi considerando anche che lo storage è ancora molto richiesto.

Oltre ai suoi beni grezzi, Magellan ha un sistema di pipeline di prodotti raffinati da 9.500 miglia con 53 terminali.

Anche questo elemento deve essere preso in considerazione quando si scegli con quale aziende investire. Per altro il tutto è di fondamentale importanza considerando che le esportazioni statunitensi di prodotti raffinati sono al loro livello più alto negli anni.

Grazie a KMI, MMP offre una straordinaria opportunità di guadagno. Infatti oggi la sua struttura di partnership è progettata per far passare il valore direttamente ai possessori delle quote.

Considerazioni da fare per investire in azioni di aziende petrolifere

Abbiamo già detto che è fondamentale, al fine di investire in azioni legate ad imprese petrolifere, valutare l’andamento del prezzo del greggio.

Ad oggi il prezzo del petrolio sappiamo anche che è di poco superiore ai 50 dollari al barile con le previsioni complesse, legate anche alle decisioni prese in merito ai tagli alla produzione da parte dell’OPEC.

In molti pensavano che il 2017 si sarebbe chiuso con il prezzo del petrolio sui 60 o 70 dollari al barile, in realtà solo oggi siamo sui 65 dollari al barile.

Per altro, il taglio dei costi da parte delle aziende è quasi completo. Cosa vuol dire questo? Un minor numero di licenziamenti.

Anche la situazione dei prestiti negli USA è migliorata e questo rende più facile per le imprese del settore energetico rinegoziare i finanziamenti con le rispettive banche.

Dove vogliamo arrivare quindi? Se consideriamo l’analisi e i grafici di prezzo in tempo reale, è possibile notare come il WTI è sceso e potrebbero esserci delle opportunità di acquisto in questa zona, in particolare per gli investitori a lungo termine.

Se invece prediligi il breve termine, ci si aspetta che il prezzo delle azioni legate al petrolio salgono, ma non senza considerare l’alta volatilità del mercato.

Ha senso inserire un ETF sul petrolio in un portafoglio diversificato?

Royal-Dutch-Shell

Royal Dutch Shell azioni

Prima di salutarti vorrei fare un “passo indietro” e dirti perché ha senso inserire un ETF sul petrolio all’interno di un portafoglio diversificato.

Ancora una volta non possiamo non considerare la correlazione. Come puoi vedere anche tu dai grafici, le correlazioni di ETF su petrolio e sulle azioni globali hanno un andamento “asincrono”.

A causa dell’eccesso di produzione verificatosi poi negli ultimi anni il prezzo del petrolio si è dimezzato. Tuttavia l’andamento sfavorevole della commodity è stato compensato oggi dal favorevole andamento delle azioni mondiali.

Quindi, se la correlazione continuerà a restare negativa, allora sarebbe ragionevole supporre che in caso di storno azionario il petrolio crescerà di valore. Allo steso tempo, si speri che questa manterrà le quotazioni attuali, contribuendo a stabilizzare la performance complessiva.

Nel caso in cui tu decidi di investire nel petrolio ricorda che l’ETF di cui abbiamo parlato è molto volatile.

Quindi?

Devi dedicare ad esso una parte marginale del tuo portafoglio complessivo.

A nostro avviso potrebbe essere l’ideale è dedicare alle commodity una quota del patrimonio compresa tra un minimo del 3% ed un massimo del 5%.

Tieni anche presente che la presenza dell’”effetto contango” può danneggiarti ma solo nel caso in cui il prezzo del petrolio non imboccasse presto una direzione precisa.

Infine non devi neanche dimenticare che gli ETF sul petrolio sono particolarmente sensibili agli aumenti dei tassi di interesse e che potranno perdere quota anche in caso di ribasso del dollaro.

Apri un conto di trading Iq Option! Investi con le azioni ETF sul petrolio aprendo un conto reale da 10 € o un conto demo gratuito da 10.000 €!
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB.
ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Europar2010.org

Leggi articolo precedente:
Ichimoku Kinko Hyo, un sistema di trading completo

Non è un indicatore ma una vera e propria tecnica di analisi grafica che in un solo colpo d'occhio ci...

Chiudi