Trend di Mercato, Come Identificarli

Pubblicato da Roberto Ricci il: 23 Giugno 2014 - Aggiornato il: 12 Febbraio 2019
3 Views

Finora ci siamo concentrati sulla definizione dei principali concetti legati al Forex, alla terminologia base ed abbiamo visto cosa sono le piattaforme di trading per la negoziazione online. In questa lezione descriveremo invece i trend di mercato e scopriremo come identificarli. I trend rappresentano un elemento essenziale non solo per il Forex, ma per ogni forma di compravendita di titoli, siano essi azioni, ETF, futures, opzioni binarie e così via. In questa pagina ci concentreremo tuttavia sulla negoziazione di valute, per tutti coloro che desiderano imparare a negoziare sul Forex online.

Cosa è un Trend?

In questo corso base non faremo riferimento a definizioni tecniche ma ci esporremo in modo molto semplice, con parole comuni. Con questo intento, possiamo definire il trend come un evento che in un determinato periodo tende a ripetersi e quindi fa presupporre che per un determinato tempo futuro si ripeterà. Un esempio estremamente semplificato: se il dollaro perde nei confronti dell’euro per tre giorni consecutivi, il trend sarà quello del ribasso. La nostra analisi (estremamente semplificata) del trend ci dirà che oggi ci converrà investire nel Forex contro il dollaro.

Quindi, per sintetizzare, il trend è la tendenza di un evento a ripetersi, la cui analisi ci consente di capire come investire.

Analizziamo un Grafico

Prendiamo in considerazione il grafico qui sotto per analizzare il trend e comprendere altri elementi.
grafico trend massimi minimi
Innanzitutto, definiamo due termini per due elementi che troveremo sempre: i massimi e i minimi.

Massimi: se consideriamo le frazioni di tempo dell’andamento della quotazione (es. ogni 5 secondi), i massimi sono costituiti dalla quotazione più alta che il prezzo tocca prima di subire un ribasso.
Minimi: considerando le frazioni di tempo dell’andamento della quotazione (es. ogni 5 secondi), i minimi sono costituiti dalla quotazione più bassa che il prezzo tocca prima di subire un rialzo.

In questo compito ci aiutano i grafici con candele giapponesi. In pratica, per definire i massimi occorre considerare ogni ultima asticella verde prima di una rossa. Per definire i minimi, dovremo fare l’esatto contrario.

Ora che sappiamo cosa sono i massimi e i minimi, possiamo effettuare una prima analisi del trend.

  • Avremo un trend al rialzo se le quotazioni delle valute presenteranno un andamento dei minimi e dei massimi in crescita
  • Avremo un trend al ribasso se i prezzi di spread con massimi e minimi in discesa

I Trend Laterali

I trend “laterali” sono una particolare forma di definizione del trend, molto utilizzati soprattutto negli indicatori. I trend laterali formano dei canali di prezzo definiti da un minimo e un massimo. Le quotazioni tenderanno a mantenersi entro questi canali fin quando non rompono stabilmente i livelli di rialzo o ribasso degli stessi. Sicuramente, avrete già visto trend o figure come quella riportata qui sotto.

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

trend laterale forex

Breve, Medio e Lungo Periodo

Quando si analizza un trend non si può farlo senza prendere in considerazione anche l’arco temporale in cui questo si verifica e soprattutto quello che si desidera analizzare. Infatti, c’è molta differenza a seconda che si voglia studiare un trend per il breve, il medio e il lungo periodo. Facciamo qualche esempio di trend con archi temporali differenti:

Il breve può essere considerato l’arco di una giornata e quindi le frazioni temporali possono essere i minuti (presi a gruppi di minuti, es. 1,2,5, 15,20, 30) e le ore (prese singolarmente)
Il medio può essere rappresentato dalla settimana (con le frazioni intermedie definite in ore e giorni)
Il lungo può essere rappresentato dal mese (con frazioni definite dai giorni)

Definire una certa temporalità del trend nella propria attività di trading valute aiuta sicuramente a focalizzare l’attenzione sui propri obiettivi e amministrare al meglio il proprio budget rispetto agli stessi. Inoltre, si può focalizzare l’attenzione su eventuali momenti critici o positivi al fine di difendersi o approfittarsi degli stessi. Quando un trend sembra essere costante, si parla di “trend robusto”, cosa che potrà farvi capire se investire al rialzo o al ribasso con una certa sicurezza.

Volatilità e Temporalità

Nel Forex il tempo e la volatilità giocano un ruolo fondamentale. Più si investe a breve termine, più la volatilità inciderà su un determinato investimento. Se si investisse sul lungo termine, i risultati saranno leggermente più facili da prevedere ma arriverebbero dopo un’attesa che va contro la logica del trading. Infatti, la bellezza del forex online è quella di poter fare contrattazioni in giornata e quindi avere un bilancio giornaliero del proprio operato, che a lungo termine si compone di bilanci frazionati giornalmente. In questo senso, potrete crearvi un grafico dei vostri stessi bilanci giornalieri in base ai vostri guadagni sul forex o alle vostre perdite. Quando il trend sarà ribassista, vi converrà cambiare strategia. Un piccolo esempio per sintetizzare ciò che abbiamo spiegato in questa lezione e per ricordarvi di tenere sempre d’occhio i vostri risultati, giorno per giorno.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente.
ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Europar2010.org

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 75% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

 

ESCLUSIVO E TESTATO!

 

Ricevi gratuitamente i segnali di Trading Central!
Segnali Forex e multi-asset + Analisi di Trading Central

Leggi articolo precedente:
Money Management, gli errori da evitare

Quando si parla di money management di parla letteralmente di “gestione dei fondi” anche se più pragmaticamente si parla di...

Chiudi