ETF

Gli ETF riuniscono più asset finanziari. Scopri in questa sezione quali sono gli ETF che ti possono interessare e approfondisci il loro significato.

Il termine ETF è una sigla e significa “Exchange-Traded Fund”. Essi sono scambiati come le classiche azioni o altri asset finanziari: dunque si possono acquistare e vendere.

Un trader può aprire una posizione long (rialzista) o una posizione short (ribassista) nel caso in cui si dovessero usare i CFD nella negoziazione degli ETF.

Gli ETF non sono però semplici azioni, qual è la differenza?

La differenza evidente tra azioni ed ETF è la prossima: le azioni rappresentano l’andamento di una singola azienda quotata in borsa, mentre gli ETF possono comprendere più asset, come anche un paniere di più azioni, le quali possono anche essere suddivise per settori, borse nazionali e così via.

Gli ETF replicano un benchmark di riferimento, che può essere anche un indice di borsa, come il FTSE MIB, ossia quello principale della Borsa italiana.

Gli ETF però non riflettono solo un indice di borsa, possono racchiudere anche azioni che appartengono allo stesso settore o in relazione a una specifica commodity, ossia materia prima.

Esistono infatti gli ETF petrolio, gli ETF oro, gli ETF gas naturale e così via.

Gli ETF possono anche essere in relazione di valute, in quel caso di parla di ETF valutari, oppure possono avere al proprio interno delle obbligazioni, in quest’altro caso parliamo di ETF obbligazionari.

Spendi del tempo a leggere i nostri articoli per capire quali sono gli ETF che potrebbero interessarti, ma soprattutto approfondisci la loro natura.

Apri il tuo conto demo gratuito ed illimitato di social trading eToro

X
Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.