Spread trading Forex: cos’è e come funziona?

Pubblicato da TommasoP il: 9 Agosto 2019

In questa guida analizzeremo un concetto molto importante per tutti coloro che vogliono iniziare ad operare nel mercato Forex: lo spread trading ForexLo faremo analizzando prima di tutto lo spread, cos’è e come si applica ai mercati finanziari e successivamente analizzeremo lo spread nel mercato Forex.

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Conto Demo gratuito sul miglior broker Trading ?  – Il broker 24Option sponsor della Juventus FC offre conto demo gratuito e illimitato – 100.000€ virtuali saranno accreditati subito sul tuo demo… Provo demo gratuita >>

Di seguito lo scopriremo analizzando alcuni importanti aspetti per non rimanere neutrali al mercato.

spread trading

Cos’è lo spread trading

Spread trading Forex. cos’è e come si opera?

spread trading

spread trading

Una delle domande più comuni legata allo spread trading è quella di comprendere cos’è e come si applica. Si tratta di alcune domande abbastanza comuni al mondo del trading online, soprattutto nei casi in cui si parla di un mercato fortemente laterale.

In pratica lo spread trading lo possiamo definire come quella tecnica che opera in modo da avere una posizione neutrale sul mercato. Si tratta di un sistema secondo cui il trader apre due posizioni:

  • una long;
  • una short.

Questa serve al fine di tutelare eventuali cambiamenti del trend.

Cos’è lo spread trading? Definizione

Per definizione possiamo dire che lo spread trading (o pair trading) è quella metodologia operativa la quale permette ai trader di guadagnare per mezzo di una posizione; quest’ultima gode di un maggior grado di neutralità rispetto ai normali long e short.

Si tratta di un processo che solitamente avviene nel momento in cui si andranno a prendere due posizioni di verso opposto:

  • una posizione long;
  • una posizione short.

Questo avviene su di due asset correlati.

All’interno del mercato azionario si tratterà di acquistare e vendere due titoli appartenenti allo stesso settore in contemporanea.

Lo spread trading in pratica consente a tutti i soggetti che lo utilizzano di assumere una posizione neutrale rispetto al mercato. Allo stesso tempo, essi riescono a guadagnare senza però che il trend legato ai mercati finanziari possa inficiare sul profitto della posizione.

>>Leggi anche: Corsi trading online: i migliori corsi gratuiti per iniziare a fare trading [Guida completa]

Calcolo spread Forex: come funziona lo spread trading?

Come si calcola lo spread forex

Come si calcola lo spread forex

Premesso una breve definizione, possiamo procedere ad analizzare in cosa consiste lo spread trading.

Possiamo dire che il termine «spread trading» sta ad indicare un particolare funzionamento di questo metodo di trading. Infatti tradotto letteralmente “spread” sta per differenziale. In breve, chi utilizza lo spread trading guadagna sulla differenza di rendimento generata da uno strumento finanziario.

Oggi la tecnica dello spread trading è una delle più comuni e come tale garantisce un profitto andando long (cioè in acquisto) sul titolo di una società e short (cioè in vendita allo scoperto) su un altro titolo.

Vi è anche un approccio diffuso, quello di acquistare e vendere due titoli azionari dello stesso settore.

>>Leggi anche: Truffe Trading online: quali sono? Come evitarle? Opinioni -segnalazioni

Spread trading: approccio divergente

Oggi si parla di Pair trading divergente nel momento in cui si nota una situazione particolare dove il titolo ha una forza relativa maggiore rispetto ad un altro del medesimo settore. In questo caso, potremmo anche puntare alla prosecuzione del trend principale, ovvero andando long sul più forte e short sul più debole.

Spread trading : approccio convergente

Trattasi di una situazione particolare che si viene a verificare quando di due titoli appartenenti allo stesso settore, uno è sopravvalutato e l’altro è sottovalutato.

Analizzando la mera analisi tecnica è possibile anche ricercare la “situazione ottimale” all’interno della quale:

  • l’azione sopravvalutata si trovi a ridosso di un supporto;
  • l’azione sottovalutata a ridosso di una divergenza.

In questo contesto si punterà ad un riallineamento per il quale i prezzi delle due società rientrino verso il loro “fair value”.

Al fine di provare ad operare in questa maniera, si può selezionare un pool di titoli molto liquidi nel medesimo settore e calcolare la loro correlazione. In questo caso si otterranno dei valori che sono compresi tra -1 e 1. Più il coefficiente si avvicina a -1, più i due titoli tenderanno a muoversi in maniera opposta. Al contrario, invece, quando questo fattore si avvicina a 1. Nel momento in cui viene applicato questo filtro, sarà semplice selezionare i titoli migliori.

>>Leggi anche: Trading online: cos’è il condizionamento psicologico?

Operare con questa strategia è semplice?

A differenza di quello che si potrebbe pensare, anche se molto semplice, si deve prestare la massima attenzione a questa strategia soprattutto nella scelta della coppia su cui investire onde evitare il rischio di subire perdite.

Per questo motivo, non si può operare sfruttando questa strategia di trading senza aver effettuato un’attenta analisi dei titoli e del mercato finanziario.

Sarebbe bene dunque affidarsi sempre e solo ad un’analisi basata sugli andamenti di mercato precedenti prendendo come punto di riferimento lunghi.

Sfruttando l’analisi è possibile operare con lo spread trading ed individuare il comportamento dei titoli nel periodo di mercato precedente. Da qui si deve poi procedere alla valutazione del trend di rialzo o di ribasso.

Per mezzo dello spread trading sarà possibile lavorare con delle strategie a breve, medio e lungo termine. il tutto dipende dalla strategia e dalla scelta del trader a cui affidiamo il compito.

Come guadagnare con lo spread trading?

Guadagnare con lo spread trading è possibile?

Guadagnare con lo spread trading è possibile?

È importante sapere che esistono due tipologie principali di spread trading:

  1. Intramarket spread trading;
  2. Intermarket spread trading.

Queste due tipologie non devono essere confuse considerando che i due termini sono molto differenti.

Scopri il trading con eToro!

Intramarket spread trading

Con questa tecnica si intende la strategia dello spread trading che viene applicata sullo stesso asset, ma in due diversi periodi temporali. Un esempio di intramarket spread trading è quando si sceglie di andare long sull’argento in un determinato periodo, ad esempio Gennaio e andare, invece, short sull’argento nel mese di Settembre.

L’intramarket spread trading utilizza il medesimo asset, ma apre due posizioni in direzioni opposte in due mesi differenti. Questo lo si deve per via del fatto che determinati asset hanno performance migliori durante certi mesi dell’anno e peggiori in altri. Si tratta di una tecnica ottima soprattutto nel caso in cui si opera con strategie di trading su materie prime. È importante anche studiare i grafici dell’asset su cui si desidera investire legatati alle performance degli anni passati.

Intermarket spread trading

L’intermarket spread trading è la tecnica che utilizzano due differenti asset all’interno di un medesimo mercato. In questo caso, però, si investe nello stesso arco di tempo. Si potrebbe investire al rialzo aprendo una posizione long e allo stesso tempo investire al ribasso con posizione short, sul un altro titolo azionario, utilizzando però sempre lo stesso periodo temporale.

Anche in questo caso, è essenziale studiare i mercati e scegliere anche con estrema cautela gli asset.

Il principio su cui si basa l’intermarket spread trading prevede che tra i titoli di uno specifico settore ci sarà un titolo che avrà una performance migliore rispetto ad altri titoli che, invece performeranno in modo peggiore.

Ecco il motivo per il quale se si vuole ottenere un rendimento per mezzo dello spread trading, è necessario individuare due asset di uno stesso mercato/settore, ma che abbiamo performance totalmente differenti.

Infine, esiste un terzo tipo di strategia spread trading meno utilizzato: l’inter-exchange spread trading, una tecnica più complessa.

In parole semplici, bisogna andare long su un asset presso una determinata Borsa valori e poi andare short sullo stesso asset ma presso un’altra borsa.

Spread Forex: strategia spread a farfalla

La strategia dello spread a farfalla è una tecnica che permette di ottenere profitti nel caso in cui l’asset di base rimane stabile.Non è redditizio invece, se l’asset su cui viene aperta la strategia inizierà a muoverà in qualsiasi direzione.

Per mezzo di questa strategia di trading è possibile ottenere benefici soprattutto negli spazi finanziari all’interno di un range di mercato, e non in scenari rialzisti o ribassisti. In questo caso, al fine di ottenere il massimo, si deve studiare attentamente il mercato e verificare la stabilità ancora prima di aprire una posizione di questo tipo.

Spread Forex e strategia del toro

Lo spread del toro è considerata la strategia opposta alla precedente, dove l’operazione è di per se molto semplice e consiste nell’aprire due opzioni di acquisto sullo stesso asset finanziario con la medesima scadenza. Da qui si deve poi considerare due distinte operazioni:

  1. La prima vendita viene messa in attesa;
  2. La seconda vendita viene portata a termine.

Di solito viene venduta proprio quella con le maggiori possibilità di profitto.

Spread trading dell’orso

Si tratta di una strategia di spread al ribasso (o bear spread, come è chiamata in inglese e nel gergo borsistico internazionale dal termine Bearish) che ha in comune molto con la strategia del toro e con la strategia dello spread a farfalla. Alla fine della giornata, lo spread dell’orso è lo scenario ideale per gli scenari al ribasso.

Nel corso del proprio percorso di ripresa (guadagno) devono essere ponderate piccole perdite stabili, il che può portare a utili limitati anche in presenza di cali della propria attività.

Spread trading: esempio pratico

Per investire in questo settore e con questa strategia è possibile farlo utilizzando e analizzando un grafico. Al momento ci sono due possibili strade da percorrere:

  1. per chi predilige l’analisi tecnica, basterà notare un titolo del settore che sta performando meglio della media e un titolo che invece sta sottoperformando;

  2. per chi invece è pratico di analisi fondamentale, può scegliere dei titoli che abbiano bilanci più o meno forti.

A questo punto, non resta che scegliere il titolo che si preferisce e ci si potrà posizionare long su quello che crediamo più forte, mentre ci si posiziona short su quello che invece crediamo sia più debole, cercando di guadagnare sul differenziale di performance.

Lo spread trading non ha un arco temporale predefinito! Esso potrà essere utilizzato su periodi anche molto diversi di tempo.

Ecco uno dei motivi per il quale chi ha poco tempo per seguire l’andamento delle Borse predilige lo spread trading considerando che non è necessario seguire in tempo reale l’andamento del portafoglio.

Prova gratuitamente 24option!

Spread trading: altre tipologie

Ci sono altre tipologie di spread trading, che di seguito riportiamo:

  1. lo spread trading intramercato;
  2. lo spread trading intermercato.

Spread trading intramercato

Si tratta di una tecnica di trading che si basa sul guadagno differenziale di uno stesso mercato. Succede che molti trader studiano i trend storici di uno stesso strumento che non deve essere necessariamente un titolo azionario. Esso potrà riguardare anche una commodity o un indice o anche una coppia di valute.

Analizzando e studiando i dati storici è possibile vedere l’andamento nel tempo di uno strumento, il quale può performare meglio in alcuni mesi ma peggio in altri.

Un classico esempio è rappresentato dal futures sull’oro. Analizzando l’oro, infatti, ci si accorge chiaramente che esso performa meglio in un determinato periodo per peggio in un altro. In questo caso si potrebbe optare per andare long sull’oro in quel periodo e short a nel secondo periodo. Questo permette di guadagnare sul differenziale dei due andamenti.

Possiamo operare con questo strumento in maniera combinata; ad esempio, oltre all’oro possiamo investire sul petrolio considerando che il petrolio WTI performa meglio in un periodo e peggio in un altro.

Spread trading intermercato

Si tratta di una tecnica che si basa sul guadagno differenziale generato da due mercati diversi. Lo possiamo fare supponendo che tutto il settore bancario performi meglio a cavallo di un determinato periodo di tempo.

Si potrebbe anche analizzare un altro mercato, quello dell’automotive che invece ha una performance peggiore.

Sarebbe possibile andare long sul primo e short sul secondo (utilizzando ad esempio gli ETF) traendo profitto dal differenziale dei due rendimenti.

La stessa cosa possiamo fare applicandolo su commodity, indici e valute. Qui il sottostante nello spread trading non è importante ma lo è la performance di uno specifico strumento.

Prova gratis eToro!

>>Leggi anche: Trading Online: come e perché aiuta a vivere meglio?

Spread trading più bassi: vantaggi

Quali vantaggi per lo spread trading

Ovviamente operare con un determinato mercato e fare spread trading potrebbe comportare dei vantaggi, come quelli di seguito analizzati:

  • ogni spread è una posizione protetta, avendo infatti un future in acquisto e un future in vendita. In questa maniera si è protetti da eventuali oscillazioni di prezzo;

  • poiché c’è un rischio minore, è possibile operare con un margine molto basso rispetto al solito;

  • il ritorno sul capitale investito, invece, può essere maggiore rispetto al solito;

  • esistono degli strumenti e delle tecniche ben precise per scegliere un trend, in questa maniera diventa più semplice scegliere correttamente;

  • uno dei maggiori benefici è quello della stagionalità, in quanto gli spread sono stagionali e, quindi, sceglierne nella giusta stagione incrementa le probabilità di guadagno;

  • è possibile entrare in trend con alti profitti, infatti quando gli spread si muovono lo fanno per un periodo di tempo maggiore rispetto ad un singolo future;

  • per tutti questi motivi, lavorare con gli spread è molto meno stressante rispetto alle operazioni singole.

Nota bene che lo spread trading non è un sistema per guadagnare soldi sempre e comunque! Si tratta di una tecnica che permette di operare prendendo familiarità con l’esercizio quotidiano. Ecco il motivo per il quale sarebbe sempre meglio fare prima tutto questo con conto demo. È bene essere cauti e avere la strategia di trading ben chiara.

Svantaggi spread trading

Ora, analizzati i vantaggi dello spread trading non possiamo ignorare quelli che sono gli svantaggi di trading. infatti, lo spread trading ha delle limitazioni che portano alcuni trader a non sceglierlo come modalità di investimento. Tra i principali svantaggi dello spread trading ricordiamo:

  • profitto limitato ad un’unità di contratto: le variazioni sullo spread e i repentini cambiamenti di prezzo dei contratti sono limitati. Di conseguenza, operando in questo modo si rischia di avere limitati anche i margini di guadagno. Per provare a risolvere questo inconveniente si devono quindi cercare di aprire un numero consistente di posizioni, in modo da poter guadagnare su più fronti;

  • costi di commissione più alti: i trader, per operare in questa modalità, devono aprire il doppio delle posizioni e di conseguenza i costi di commissione aumentano.

  • Prima di concludere il nostro approfondimento sullo spread trading vediamo l’ultimo, ma non meno importante, elemento: il denaro da investire.

Quanto investire utilizzando questa strategia?

Quanto investire con lo spread trading?

Ovviamente anche l’ammontare di denaro con cui andare short e long in genere è uguale poiché si parte dal presupposto che si amplifichi il guadagno in un senso o nell’altro. Qui si devono aprire due posizioni uguali anche sotto il profilo del denaro, anche se opposte per tipologia di posizione.

In questo modo si avrà una posizione neutrale.

Molti sanno bene che lo spread è la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita di un bene presente all’interno del mercato finanziario. Possiamo anche considerarlo come una semplice misura statistica che aiuta a conoscere il grado di liquidità dello spazio finanziario su cui è calcolato. Più è piccolo il margine di mercato e maggiore sarà la sua liquidità.

Nel mercato dalla combinazione dello spread, è possibile beneficiare di qualsiasi tipo di mercato anche se al momento i profitti non sono eccessivi.

All’interno del mercato dei futures lo spread si riferisce alla differenza tra due prezzi futuri dello stesso asset o anche al prezzo nello stesso giorno prossimo di due asset differenti.

È però nel mercato Forex che vi è la massima attenzione nei confronti dello spread. In questo caso si parla di domanda e offerta.

Consigli utili su questa strategia

Per mezzo delle strategie di Forex trading è possibile affermare che lo spread trading può risultare una delle strategie di trading tra le più valide, anche se deve essere capita e utilizzata in maniera corretta.

È consigliabile affidarsi sia all’analisi tecnica che all’analisi fondamentale. Questo vuol dire analizzare sempre il mercato di riferimento:

  1. bancario;
  2. informatico;
  3. industriale;
  4. dei servizi.

Questo vi permette di notare le performance dei titoli, migliori in un caso e peggiori in un altro.

Conclusioni

È molto importante ricercare sempre due titoli correlati tra loro in qualche modo; i titoli azionari di due società che operano nello stesso settore anche se competitor sono un classico esempio. È possibile anche sfruttare i dati macro economici, che possono influenzare l’andamento dei mercati e garantire performance migliori su determinati asset rispetto ad altri.

In pratica anche se lo spread trading è un’ottima tecnica di trading, anche se occorre approcciare ad essa con grande attenzione e applicazione vi è un aspetto molto importante legato all’analisi degli asset.

Sbagliare la scelta degli asset comprometterà l’esito dello spread trading.

Nel caso in cui siate dei trader intraday o scalper, uno spread basso all’interno della strategia di trading può fare la differenza tra un profitto e una perdita.

Apri un conto demo gratuito su eToro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

 

ESCLUSIVO E TESTATO!

 

Ricevi gratuitamente i segnali di Trading Central!
Segnali Forex e multi-asset + Analisi di Trading Central

Leggi articolo precedente:
alfatrade
ALFATRADE: broker affidabile o truffa guadagni facili?

AlfaTrade è il broker di trading online di cui oggi vi vogliamo parlare. Lo facciamo a seguito di una serie...

Chiudi