Speculare con il trading online: che significa?

Pubblicato da Roberto Ricci il: 30 Ottobre 2014 - Aggiornato il: 11 Giugno 2019
2 Views

Vi spieghiamo come fare soldi online con il tradingSebbene il titolo possa sembrare abbastanza banale, in realtà non lo è affatto. Infatti, in Italia così come in altri paesi d’Europa e del mondo vi sono due categorie di utenti che vogliono speculare con il trading: quelli con un budget limitato e quelli con un budget piuttosto alto. Ovviamente, come potrete ben capire, le strategie attuabili dalle due diverse categorie sono molto differenti. Una sola cosa può colpire entrambe in modo indistinto: operare a casaccio. Eh, sì, cari lettori, la negligenza e la fretta sono mali comuni. Ma come si dice: mal comune mezzo gaudio. In realtà, però, mal comune fa male a tutti. Quindi occhi aperti e investite con saggezza.

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Per speculare con il trading online nel senso di guadagni che possano dirsi minimamente sostanziosi occorre innanzitutto un capitale, inteso come somma di denaro. Questo possiamo dividerlo in quattro grandi somme:

  • 100 euro: è praticamente il deposito minimo richiesto dai broker per iniziare a tradare. Ad ogni modo, vi sono broker che offrono un conto demo per iniziare senza deposito.  Con questa si può puntare su poche opportunità e quindi non offre molta diversificazione.
  • 1.000 euro: si tratta della somma minima per operare con un minimo di diversificazione del portafoglio, sia per il trading di CFD
  • 10.000 euro: è la somma media per iniziare a fare trading online professionalmente. Per speculare con il trading online, così come nella vita reale, più soldi si hanno per iniziare, meglio è. Non sono tantissimi ma sicuramente meno di quelli che servono per aprire un’attività commerciale (un negozio), e forse pure per chiuderla.
  • più di 20.000 euro: con questa includiamo tutte le somme superiori. Per speculare c’è chi può permetterselo più degli altri e anche chi ci crede più degli altri. Ad ogni modo, partire con 10.000 è già molto buono. Avere 20.000 consente di puntare più forte su alcuni trade.

Speculare professionalmente online con il trading, cosa significa?

Se dovessimo abbandonare il gergo e utilizzare la parola “professionalmente” a dovere, dovremmo parlare di professione e di un albo. Per speculare professionalmente online non serve l’iscrizione a nessun albo, si può partire da zero. Ciò significa che non occorrono lauree né certificazioni, per speculare con il trading. Quello che occorre, così come visto nel paragrafo precedente, è un capitale di partenza da investire, così come occorre per aprire qualsiasi tipo di attività commerciale. La cosa bella è che ne occorre meno.

Indipendenza e autonomia, fattori non da poco

Altri due vantaggi del trading online sono dati dall’indipendenza e dall’autonomia che può dare a coloro che iniziano questo percorso. Per indipendenza e autonomia possiamo intendere sia la possibilità di agire liberamente e quindi attuare le proprie strategie, sia il rapporto di lavoro che non vedrà alcun capo. Con il trading online si è capi o principali di se stessi. Un fattore sicuramente non di poco conto per tutti coloro che non amano prendere ordini, soprattutto sul posto di lavoro. Provare a guadagnare questa indipendenza e autonomia non costa molto, ma se vi consigliamo di investire almeno 1.000€ non vuol dire che non conosciamo il valore del denaro. Anzi, proprio perché lo conosciamo e abbiamo esperienza nel trading, sappiamo che per iniziare a speculare occorre prima di tutto una certa tranquillità, ed inoltre la possibilità di diversificare.

L’importanza della diversificazione

Per diversificazione, nel caso non fosse ancora chiaro, si intende l’investimento su più strumenti di diversa tipologia e di diversi mercati. Per spiegarlo meglio e più semplicemente, basta fare degli esempi. Ad esempio, una diversificazione potrebbe essere quella di investire non solo su azioni, ma anche su materie prime, etf, e coppie valutarie. Ma non basta, questo è solo il primo passo. La diversificazione comprende anche l’investire su azioni di diverse società. Ma non basta ancora! Azioni di società di diversi paesi (es. Italia, USA). E ancora, per ultimo, di diversi mercati. Infatti, investire soltanto sul settore bancario, piuttosto che su quello assicurativo, o tecnologico, non basta, o per meglio dire, è meglio non farlo. Infatti, come vedremo nel prossimo paragrafo, la diversificazione serve a ridurre il rischio.

A cosa serve la diversificazione?

Abbiamo visto cosa è la diversificazione ma non abbiamo ancora spiegato perché è così importante. Per speculare online occorre la voglia, ma anche la voglia di operare in sicurezza. La diversificazione serve proprio a ridurre il rischio di perdite, o meglio più tecnicamente “a spalmarlo”. Infatti, investendo su più titoli (es. azioni Unicredit) e strumenti finanziari (es. azioni piuttosto che valute), si può guadagnare con tutti, ma cosa succede se qualcuno di questi un giorno dovesse perdere molto? Una goccia di colore nero, colpisce meno se la diluiamo in una bacinella colma d’acqua. E’ lo stesso ragionamento della diversificazione: investire su più titoli per poter spalmare meglio il colore nero, ovvero il rischio.

Cosa occorre per speculare con il trading online?

Allora, passiamo all’occorrente. Per iniziare servono una connessione ad internet stabile, un software per il trading (è gratuito), un capitale iniziale, essere maggiorenni. Infatti, se avete meno di 18 anni potete mettervi in pace poiché non potete negoziare online. Nel frattempo studiatevi un po’ di finanza e tornate quando avrete spento diciotto candeline. Per tutti gli altri, partiamo subito.

La connessione internet è meglio averla flat perché in questo modo si può entrare sulla piattaforma (il software) di negoziazione in qualsiasi momento. Se poi vorrete, potrete scaricare anche la app per cellulare, sia iPhone che Android. Anche per il tablet, vale lo stesso.

Per quanto riguarda i CFD, la piattaforma IQ Option è gratuita ed è disponibile sia in versione demo (per praticare con soldi virtuali), sia in versione denaro reale. Il download è gratuito per entrambe le versioni.

Per quanto riguarda il capitale iniziale, l’argomento l’abbiamo già trattato in questo articolo, ma vi presenteremo articoli specifici con consigli su come utilizzare determinati budget.

Non vi resta che augurarvi un grande in bocca al lupo con un consiglio: non servono lauree ma una informazione costante e aggiornata sì. Come per il calcio, occorre seguire il campionato, che qui è dato dagli avvenimenti della finanza.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente.
ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Europar2010.org

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

ASPETTA!

Oggi 57 nuovi studenti hanno scaricato gratuitamente la guida al trading online di 24option!

VUOI SCARICARE ANCHE TU L'EBOOK GRATIS?

Leggi articolo precedente:
Lezione 22: Oggi vi spieghiamo il “Testa e spalle” in analisi tecnica

Non bisogna mai commettere l'errore di credere, erroneamente, di individuare una delle più note figure di analisi tecnica, dato che...

Chiudi