Cosa è il Price Action Trading?

Pubblicato da TraderRob il: 14 Settembre 2015
3 Views

Il Price Action Trading è un metodo di trading che si riferisce alla possibilità di comprare e di vendere degli asset sulla base delle loro fluttuazioni e, in maniera più specifica, sulla base di “azioni” compiute dai loro prezzi. Generalmente il Price Action Trading si basa dunque sulla possibilità di analizzare i prezzi degli asset osservando i grafici, dove sarà possibile porre i propri “alert” di riferimento e, di conseguenza, intraprendere le azioni più opportune in relazione alla possibilità di investire o disinvestire su uno specifico asset di riferimento.

trading

All’interno dei suddetti grafici, figureranno altresì ulteriori elementi (oltre ai prezzi degli asset) quali ad esempio i volumi di scambio, e altre informazioni che il trader avrà modo di personalizzare e di utilizzare ai suoi fini di trading. In ogni caso, dall’analisi del grafico l’investitore riuscirà a comprendere come si stanno evolvendo le forze della domanda e dell’offerta all’interno del mercato di riferimento e, di conseguenza, come comportarsi. I grafici rappresenteranno dunque lo spunto utile per le previsioni sull’andamento delle forze della domanda e dell’offerta.

pat1

Candlestick, un buon punto di partenza

Un buon punto di partenza per poter pianificare le proprie evoluzioni sui mercati finanziari è rappresentato dall’utilizzo dei grafici a “candela”. Come ben noto, le candele possono rappresentare degli ottimi strumenti per poter pianificare le proprie analisi su quanto accade sui mercati, in riferimento a uno specifico asset. Ogni candela si riferisce infatti a un determinato periodo e, soprattutto, contiene quattro informazioni di prezzo: l’apertura, la chiusura, il massimo e il minimo di periodo (generalmente equivalente alla giornata, ma non sempre).

Dunque, il corpo della candela rappresenta l’ampiezza tra il prezzo di apertura e il prezzo di chiusura: in una sessione positiva (dove il prezzo di chiusura è maggiore del prezzo di apertura), il corpo sarà bianco; in una sessione negativa (dove il prezzo di chiusura è minore del prezzo di apertura), il corpo sarà nero o rosso a seconda delle rappresentazioni. Le “ombre” (cioè le estensioni del corpo, rappresentate da sottili bastoncini) sono invece le escursioni dei prezzi all’interno della sessione, e raffigurano i minimi e i massimi di periodo.

pat2

Trendline

Un grafico con le sole candele non è tuttavia proficuo di rappresentare tutte le informazioni più utili per il trader che si sta accingendo alla propria Price Action Trading. Di norma, infatti, il grafico con candele viene integrato con l’evidenza dei trend, direzione primaria del movimento di un prezzo in un determinato periodo di tempo. Ogni trend primario può inoltre essere accompagnato dall’evidenza di trend secondari, che vanno ad arricchire ulteriormente lo scenario di riferimento, garantendo al trader una maggiore visione di insieme.

In aggiunta a ciò, spesso i trader hanno utilità nell’evidenziare i trend “tentati”, che non vengono poi confermati, e i trend che invece vengono confermati (di norma, quando la trend line riesce a toccare almeno tre punti diversi).

pat3

Supporti e resistenze

Un’altra informazione fondamentale che generalmente trova spazio all’interno dei grafici è rappresentata dai supporti e dalle resistenze, figlie della “memoria” in essere sul mercato. In altri termini, ci si aspetta che il prezzo possa comportarsi in maniera ricorrente nel corso della storia delle quotazioni dell’asset, e che dunque il suo corso possa incontrare dei supporti quando i livelli sono inferiori al prezzo corrente, o delle resistenze quando i livelli sono superiori al prezzo corrente. Il supporto potrà essere un potenziale trampolino contro movimenti decrescenti, mentre la resistenza potrà essere una potenziale barriera contro movimenti al rialzo.

Generalmente, quando il prezzo si avvicina a questi livelli, il trader cerca di trovare conferme nella loro rottura prima di procedere alla fase operativa della Price Action Trading.

Tutto qui? Naturalmente, no! Una volta attrezzati con i giusti grafici, occorrerà interpretarli. E questo sarà il nostro scopo: un viaggio all’interno del mondo delle candele giapponesi, finalizzato a garantirvi una migliore panoramica di quel che accade sulle spalle del vostro asset preferito…

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente.
ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Europar2010.org

Leggi articolo precedente:
indicatori-e-oscillatori-per-il-trading-opzioni-binarie
Indicatori e oscillatori per il trading opzioni binarie

Per un trader che si avvicini al mondo delle opzioni binarie non vi è cosa più importante che avere la...

Chiudi