Comprare azioni Exor conviene? Analisi e grafico in tempo reale

Pubblicato da TommasoP il: 19 Ottobre 2018 - Aggiornato il: 12 Febbraio 2019

Oggi è possibile investire nel settore degli investimenti finanziari grazie alle piattaforme di trading online che offrono a tutti i trader delle ottime soluzioni di investimento speculativo. Infatti scegliendo di speculare online su certi titoli come ad esempio le azioni Exor potrebbe rivelarsi per certi versi la soluzione ideale.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Molti invece preferiscono comprare e detenere le azioni. Qual è il metodo migliore per il tuo investimento dovresti essere tu a saperlo.

Noi in questa guida ci limiteremo solo ad analizzare gli aspetti più importanti dell’azienda e a riportare tutte le informazioni di cui hai bisogno per investire con questo gruppo italiano ed anche i dati relativi allo storico e alla quotazione di questo titolo in Borsa con un’analisi tecnica completa.

Azioni Exor: grafico in tempo reale

Cosa devi sapere a proposito del gruppo Exor

azioni exor

Azioni exor: cosa devi sapere

Procediamo con un’analisi storica del gruppo italiano Exor. La prima cosa da sapere è che il gruppo è specializzato in investimenti a medio e lungo termine su società europee, americane, cinesi e indiane.

Si tratta di un gruppo che offre servizi in settori come intrattenimento, prestazione di servizi immobiliari ed anche prestazione di servizi finanziari, dell’industria automobilistica, della produzione televisiva e delle prestazioni di servizi professionali.

Oggi si conta che l’azienda Exor impiega 50 dipendenti.

>>Leggi anche: Comprare le azioni Banco BPM conviene? Grafico e quotazione

Storia del gruppo Exor

1927

Partiamo dal principio, dall’inizio della storia di Exor. Essa ha origine nel lontano 1927. Allora era denominata Istituto Finanziario Industriale. Solo nel 2009 a seguito della fusione con IFIL Investments si approprierà della denominazione attuale.

La società nel 1927 venne fondata dal senatore Giovanni Agnelli. Il suo obbiettivo era quello di unificare in un’unica società finanziaria tutte le partecipazioni acquisite all’interno dei diversi settori industriali.

1957

Exor o meglio Istituto Finanziario Industriale acquisì il controllo dell’Istituto Commerciale Laniero Italiano, una società finanziaria operante all’interno del settore tessile e della lana.

1968

Il gruppo venne quotato per la prima volta alla Borsa di Milano mediante OPV. Quest’operazione riscosse molto successo all’epoca e riguardò solo azioni privilegiate.

La holding finanziaria era direttamente controllata dalla Giovanni Agnelli B.V. ovvero dalle famiglie Agnelli e Nasi.

Exor ancora oggi continua a portare a termine investimenti a lungo temine legate a società europee e statunitensi. Ad esempio all’investimento su FCA, si affianca anche CNH Industrial e Ferrari su cui Exor ha investito.

2016

La sua sede legale e il domicilio fiscale vengono spostati in Olanda, in Amsterdam.

Si passa dunque da Exor SpA a Exor NV.

Il titolo azionario della società rimane quotato però presso la Borsa Italiana.

Exor è per fatturato la prima in Italia e la diciannovesima a livello mondale. Un’azienda che sicuramente non ci si deve far scappare anche in vista di una diversificazione del portafoglio azionario.

>>Leggi anche: Comprare azioni A2A conviene? Grafico quotazione in tempo reale

Azioni Exor: analisi e andamento del titolo

azioni exor

Azioni Exor: analisi

Il corso delle azioni Exor è attualmente quotato sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana; esso è anche integrato nel calcolo dell’indice borsistico FTSE MIB.

>>Leggi anche: Come funziona la borsa: investire sul mercato azionario

L’analisi dei grafici storici di queste azioni sono importati in quanto mostrano una forte propensione al rialzo con diversi movimenti volatili che si sono registrati nel corso degli ultimi 10 anni.

Un primo picco è stato raggiunto nel dicembre del 2010 prima di spiccare di nuovo il volo e raggiungere quotazioni record.

Analizzando ancora i grafici storici di Exor è possibile notare come la quotazione di questo titolo non ha subito un particolare impatto a seguito della crisi economica del 2008.

Dal 2009 poi, le azioni Exor hanno fatto registrare un rialzo costante. Questo lo si è avuto almeno fino al 2015 anno in cui il titolo ha superato quota 45 euro per azione.

L’anno dopo, il 2016, si è chiuso per la holding italiana con sede in Olanda (Exor NV), con un utile consolidato pari a 588 milioni di euro. Si registra un calo rispetto all’anno precedente in cui invece si registra un incremento di 744 milioni.

Nel 2016 il bilancio chiude in negativo. Infatti la posizione finanziaria netta per il 2016, della holding controllata dalla famiglia Agnelli-Elkann, è negativamente pari a 3,4 miliardi di euro. Si tratta di un risultato che si scontra con l’attivo del 2015.

Questo dato negativo però non preoccupa affatto in quanto si tratta di un dato dovuto ai debiti per l’acquisizione della società americana Partner Re.

Nel 2017 il gruppo punto all’acquisizione dell’editoria a seguito della cessione della quota RCS, si pensa a Gedi, società nata dalla fusione tra Itedi e Gruppo L’Espresso.

Secondo quanto affermato dal management di Exor, la società nascente Gedi è una società che potrà contare su 700 milioni di euro. Exor oggi controlla il settore dell’editoria e il gruppo del settimanale britannico «The Economist».

Si parla che per tutto il comparto si punta ad ottenere dei profitti derivanti dalle inserzioni pubblicitarie.

Per l’anno in corso (2018) non ci resta che attendere la fine dell’anno e la chiusura dei bilanci con l’analisi e le considerazioni dei manager. E’ importante anche conoscere quelli che saranno gli investimenti futuri per i prossimi anni.

>>Leggi anche: Comprare azioni Atlantia, conviene oggi? Analisi e grafico in tempo reale

Previsioni sull’evoluzione delle azioni Exor

azioni exor

Azioni del gruppo Exor

Analizzando i dati storici è possibile notare che le previsioni per il gruppo non sono delle migliori se si sceglie di investire con strategie di breve periodo. Meglio invece se scegliere investimenti a lungo periodo; la quotazione del titolo Exor potrebbe avere qualche cedimento nel breve termine. Al contrario invece nel medio e lungo periodo che risulta collocarsi in un trend positivo.

Di recente gli analisti hanno rivisto al rialzo la quotazione del titolo Exor. Uno tra tanti è l’agenzia Standard & Poor’s che ha confermato il rating su Exor al gradino BBB+ e ha migliorato l’outlook a stabile dal precedente negativo.

Ovviamente stando a questo, le previsioni sulle azioni Exor subiscono l’andamento delle azioni delle società da essa controllate. Ecco il perché si deve tenere sotto controllo una correlazione tra i diversi titoli azionari che certamente tiene in considerazione:

  1. Differenti strategie adottate;
  2. Trend dei mercati di riferimento;
  3. Giudizi delle agenzie di rating;
  4. Bilanci di ognuna delle società strettamente legate al gruppo Exor.

Puoi scegliere di trattare online le azioni Exor come detto investendo al rialzo o al ribasso.

Lo puoi fare con le migliori piattaforme di trading CFD che in seguito noi riportiamo e che ti offrono una garanzia sul capitale depositato.  Resta invece incerto il futuro del capitale investito. Questo lo si deve al fatto che il trading online è molto rischioso e le operazioni chiuse in negativo potrebbero portare alla perdita del capitale investito in una singola operazione.

E’ consigliabile utilizzare un conto demo gratuito al fine di mettere in pratica le strategie di trading CFD su Exor e anche per testare e prendere confidenza con la piattaforma e i mercati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.