Comprare azioni BPER Banca: Analisi e grafico in tempo reale

Pubblicato da TommasoP il: 14 Ottobre 2018 - Aggiornato il: 12 Febbraio 2019

Investire in azioni BPER Banca da molti è considerata una delle forme di investimento alternativa, atta a diversificare il proprio portafoglio d’investimento. Molti considerano l’investimento azionario su queste azioni tramite strategie CFD e piattaforme di trading online.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Quasi tutte le piattaforme di trading online oggi permettono di investire e fare trading su queste particolari azioni e ti permettono anche di farlo tramite un conto demo gratuito.

Prima però di iniziare ad investire su queste azioni, consigliamo di analizzare questa guida al fine di considerare attentamente tutte le caratteristiche inerenti al come investire considerando anche vantaggi e svantaggi.

BPER banca

BPER banca

Azioni BPER Banca; caratterstiche

  • Capitalizzazione borsistica totale: 1.890 milioni di euro;
  • Numero di titoli: 490.830;
  • Quotazione presso la Borsa di Milano;
  • Mercato Telematico Azionario;
  • Indice: FTSE MIB;
  • Settore di attività: Bancario.

Attività della società BPER

Tutto il gruppo BPER fa parte del gruppo bancario italiano. Molti ancora la ricordano con il vecchio nome: Banco Popolare. Si tratta di un gruppo bancario che svolge diverse attività che possono essere raggruppate in 5 poli principali.

Tra questi il principale polo di attività del gruppo BPER è quello legato alla banca d’affari. Questo polo da solo genera il 39,6% del prodotto netto bancario legato alla società.

Seguono poi le attività di retail bank che generano il 38,3% del prodotto bancario netto e le attività di banca di finanziamento e d’investimento con un 18,8% del prodotto bancario netto.

Alla quarta posizione si trovano le attività di banca privata con solo lo 0,5% del prodotto bancario netto a cui si affianca all’ultimo posto il prodotto bancario netto, con il 2,8% che viene generato dalle altre attività del gruppo.

Secondo questi primi dati, possiamo dire che tutto il gruppo BPER detiene al momento 39 miliardi di euro di effetti di deposito e oltre 45 miliardi di euro di effetti di credito.

>>Leggi anche: Come investire su azioni Mediobanca? Analisi e quotazione

Azioni BPER: grafico in tempo reale

Quali sono i principali rivali del gruppo BPER?

BPER banca

BPER banca

Oggi il gruppo BPER fa parte del gruppo delle grandi banche italiane. Non è però l’unico e come tale deve anche affrontare le sfide del mercato presente nel nostro paese. Questo vuol dire fronteggiare la forte concorrenza da parte dei diversi attori del settore.

In fase di analisi delle azioni BPER si deve anche considerare la possibilità di realizzare un’analisi fondamentale completa del titolo che ovviamente potrà avvenire solo se si conoscono perfettamente i principali concorrenti della società. Questi sono:

  1. Unicredit: al momento il rivale n° 1 e leader del settore bancario italiano in termini di attivi;
  2. Gruppo bancario Intesa Sanpaolo;
  3. Gruppo bancario BPER che è nato dalla fusione tra Banco Popolare e gruppo BPM;
  4. Gruppo bancario Cassa Depositi e Prestiti;
  5. Monte dei Paschi di Siena;
  6. UBI Banca;
  7. Banca Nazionale del Lavoro;
  8. Mediobanca;
  9. Crédit Agricole Cariparma;
  10. Gruppo Bancario Iccrea.

>>Leggi anche: Azioni Mediolanum: Trading – grafico e quotazione in tempo reale

Azioni BPER: cosa devi sapere?

BPER banca

BPER banca

Sappiamo bene che il gruppo BPER non ha stretto dei partenariati strategici. L’unico di importante rilievo è quello legato alla sua creazione, quello che ha cambiato l’aspetto di questa banca e del suo posizionamento nel settore bancario italiano. Stiamo parlando della fusione tra il gruppo Banco Popolare e il gruppo BPM che ha permesso di dare origine al nuovo gruppo BPER.

Come abbiamo potuto vedere questa fusione ha permesso al gruppo di piazzarsi al terzo posto tra i più grandi gruppi Italiani.

Ricordiamo che questa fusione è avvenuta nel 2017 solo quando le due entità furono in grado di rispondere alle esigenze della Banca Centrale Europea.

Si tratta di esigenze particolari che hanno messo in opera questa importante operazione e che allo stesso tempo ha comportato un forte aumento di capitale con la conseguenza che il gruppo si è ritrovato a dover rafforzare il proprio capitale e i propri attivi al fine di rispondere positivamente alle condizioni imposte dalla BCE.

Per i prossimi anni il gruppo BPER afferma di voler stringere nuovi partenariati e alleanze strategiche, tanto da divenire una grande entità molto importante in Italia.

Analisi storica, economico e finanziario del gruppo BPER

A questo punto, non possiamo non accennare brevemente ai grandi eventi che hanno contraddistinto la storia del gruppo BPR. Si tratta di eventi che hanno avuto un grande impatto suo titolo all’interno del mercato borsistico.

1867

Data di costituzione del gruppo BPER, Banca Popolare dell’Emilia-Romagna, operata dalla Società di Mutuo Soccorso.

1973

Il gruppo BPER avvia una strategia di sviluppo delle proprie attività in Italia mettendo in pratica numerosi acquisti regionali.

1992

BPER diventa una banca di dimensione regionale e prende il nome di BPER Banca.

1994-2000

BPER si espande sempre più acquistando oltre 15 banche in Italia.

2007

BPER annuncia l’intenzione di raggiungere una fusione tra le proprie attività e quelle del gruppo Banca Popolare di Milano (BPM). Questo gli permetterebbe di divenire la sesta banca del paese. La fusione però non avviene in questo primo anno e bisogna attendere il 2017.

2017

Avviene la fusione tra il gruppo BPER e BPM. A seguire viene annunciata l’acquisizione della società CariFerrara per l’importo di un euro simbolico. L’intento è quello di recuperare queste attività impegnandosi ad acquisire il fondo Atlante con oltre 380 milioni di crediti controversi e un aumento di capitale di CariFerrara dell’ordine di 240 milioni.

>>Leggi anche: Azioni Mediaset: conviene comprare? Quotazione e grafico in tempo reale

Azioni BPER: vantaggi

BPER banca

BPER banca

Passiamo ora ad analizzare brevemente quelli che sono i vantaggi e i punti di forza delle azioni BPER. Il gruppo BPER può contare come detto su due dei più grandi gruppi bancari:

  1. Banco Popolare;
  2. BPM.

Questo fa sì che il gruppo è considerato come uno dei principali attori del mercato borsistico.

Per chi intende investire aprendo una posizione d’acquisto su questo titolo con una strategia a medio o lungo termine deve prima di tutto capire quali sono le debolezze del gruppo che potrà avere a seguito di un ribasso azionario.

Tra i diversi vantaggi va ricordato che il gruppo BPER gode di un’ottima posizione sul mercato italiano. Questo lo si deve alla fusione delle due entità da cui trae origine. Infatti, in termine di attivo, il gruppo si posiziona come il 3° più grande gruppo bancario in Italia.

La fusione delle due aziende, porta a contare su una forza lavoro impressionante, impiegando oltre 26.000 dipendenti la maggior parte dei quali tutti in Italia. Tutti i dipendenti possono anche contare su di una formazione solida e continua che gli permette di rispondere alle esigenze dei clienti.

Le banche che al momento fanno parte di questo gruppo bancario hanno saputo reagire bene alla crisi economica e finanziaria avvenuta qualche anno fa.

Banco Popolare è stata per altro una delle prime ad aver ricevuto un aiuto da parte dello Stato. Il gruppo bancario BPER presenta degli altri vantaggi che sono legati alla sua attività, essenzialmente centrate sul segmento dei privati.

In seguito all’operazione di fusione di grande rilievo è stato possibile notare come il numero di clienti con depositi di questo istituto si è sostanzialmente mantenuto da entrambe le parti con poche perdite.

BPER si posiziona anche molto bene sul segmento della banca online ed offre a tutti i suoi clienti la possibilità di effettuare numerose operazioni. Queste avvengono tramite l’interfaccia del sito Internet che regala a moltissimi investitori la possibilità di realizzare le proprie operazioni correnti senza doversi recare in agenzia.

Azioni BPER: svantaggi

Come sempre a dei vantaggi corrispondono dei segni di negatività che in molti casi rappresentano dei veri e propri svantaggi. Adesso, analizzati i punti di forza di questa azienda, passiamo oltre e analizzare le carenze del gruppo, considerate come dei punti deboli.

Uno degli elementi da considerare è che una parte del gruppo, ovvero Banco Popolare, soffriva fortemente di un tasso di abbandono elevato. Si tratta di una tendenza che ancora oggi pesa sul gruppo BPER.

A questo si aggiunge il fatto che tutte le attività del gruppo BPER sono ancora concentrate unicamente sul territorio italiano.

Altri gruppi, invece come ad esempio Unicredit, si sono ben radicati in altri paesi e in Europa. La conseguenza? Il gruppo potrebbe essere maggiormente esposto al rischio di crisi finanziaria in Italia che resta elevato e con poche vie d’uscita.

Tutti gli specialisti e gli analisti del settore temono una possibile nuova crisi economica. Se questa si dovesse venire a verificare il gruppo potrebbe trovarsi in grande difficoltà, considerando che esso offre prevalentemente i suoi servizi in territorio Italiano.

Da qui è possibile notare come i vantaggi e gli svantaggi di questo titolo sono numerosi. Prima di prendere una decisione di investimento si deve prestare molta attenzione al movimento del titolo azionario e si devono considerare anche le strategie che esso ha intenzione di mettere in pratica per i prossimi anni.

Azioni BPER: quotazione e analisi

Come procedere a realizzare una buona analisi fondamentale sulla quotazione delle azioni BPER? Una domanda da non poco conto soprattutto se si è intenzionati ad investire su queste azioni con strategie a lungo termine.

Lo possiamo fare ora dopo aver considerato le forze e le debolezze del gruppo BPER che consentono di essere in grado di prevedere il suo avvenire finanziario ed economico.

Attenzione, perché prima ancora di mettere in pratica una strategia di investimento, al fine di renderla efficace e coerente, deve essere coordinata con un’ottima analisi fondamentale del titolo.

La nuova organizzazione del gruppo BPER è ancora incerta. Non è possibile prevedere con esattezza quelli che sono i suoi ruoli e quelle che sono le sue strategie per il prossimo futuro.

Si devono seguire questi aspetti con molta attenzione in quanto si tratta di una fusione recente e quindi è possibile che ci siano ancora degli aggiustamenti da fare. Da qui si deve partire per arrivare ad analizzare le strategie che sono messe in opera dal gruppo al fine di migliorare i risultati negli anni a venire.

Gli obiettivi fissati annualmente da BPER dovranno essere confrontati poi con i risultati reali realizzati dal gruppo nel corso dell’anno. Si devono prendere in esame anche le operazioni svolte dagli istituti bancari in difficoltà.

Questi sono stati spesso oggetto di importanti occasioni di sviluppo su nuovi segmenti e conquista della nuova clientela.

Il nuovo gruppo BPER potrebbe in seguito anche siglare degli accordi a livello mondiale e stringere dei partenariati internazionali al fine di sviluppare le sue attività in Italia.

Va da sé che queste notizie avrebbero un impatto concreto sulla quotazione delle azioni. Si devono poi seguire delle operazioni di cessione di rami della BPER che sono ritenuti poco redditizi. Questi riguardano tutto il settore assicurativo il quale lascia completamente a desiderare rispetto alla concorrenza (almeno fino ad oggi).

Anche il livello economico italiano resta per il momento sfavorevole. Lo si deve alle tensioni presenti sul mercato in merito al debito sovrano il quale comporta la debolezza dei prestiti delle banche.

Si deve quindi seguire con grande attenzione tutta l’evoluzione della situazione finanziaria ed economica del paese. Allo stesso tempo deve essere presa in considerazione (nel momento in cui si effettuano delle analisi) una soluzione ai problemi legati alla crisi della zona euro.

Infine, ricordiamo che prima della loro fusione (banche Banco Popolare e BPM) subivano una forte perdita di clienti. Questo per via del rallentamento dell’economia mondiale e della riduzione di liquidità dell’economia. Si tratta di una perdita dovuta a delle offerte finanziarie interessanti da parte della concorrenza.

si deve anche prestare particolare attenzione agli eventi che sono connessi alla salute dell’economia mondiale e soprattutto ai principali gruppi bancari concorrenti in Italia. questo al fine di valutare le soluzioni finanziarie e confrontarle con quelle proposte da BPER.

Seguendo con attenzione le notizie connesse ai punti sopracitati potrai anche tu determinare i segnali di acquisto o di vendita più probanti legati all’evoluzione futura della quotazione delle azioni BPER. Allo stesso tempo, ancor prima di prendere una qualsiasi decisione circa le future posizioni su questo titolo devi considerare la possibilità di realizzare un’analisi tecnica completa. Lo si fa utilizzando i grafici che la piattaforma di trading online prescelta mette a disposizione.

>>Leggi anche: Come funziona la borsa: investire sul mercato azionario

Come cominciare a trattare le azioni BPER?

BPER banca

BPER banca

Al fine di aprire una posizione al rialzo o al ribasso sulla quotazione delle azioni BPER è possibile agire investendo con piattaforme di trading online. Noi di seguito ne abbiamo riportate alcune.

Si tratta di ottime piattaforme, che permettono di raggiungere dei buoni risultati d’investimento grazie al conto demo gratuito e che permette di mettere in atto non solo le tue strategie di trading, ma anche di analizzare bene la piattaforma offerta e prendere confidenza con i mercati, riunendo tutti gli strumenti di analisi di cui si ha bisogno per investire e fare trading.

>>Leggi anche: Piattaforme Trading Online regolamentate: Le migliori 2018 [Lista]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.