Azioni Mediaset: conviene comprare? Quotazione e grafico in tempo reale

Pubblicato da TommasoP il: 21 settembre 2018 - Aggiornato il: 28 settembre 2018

Sei anche tu alla ricerca di maggiori informazioni per sapere come investire e fare trading su azioni Mediaset? Sei allora nel posto giusto!

In questa guida ti illustreremo tutte le caratteristiche collegate alle azioni Mediaset e ti illustreremo anche, tramite un grafico la quotazione in tempo reale delle azioni. Infine ti spiegheremo anche come fare per investire su azioni Mediaset senza possederle fisicamente. Di tutto questo e di tante altre caratteristiche te ne parleremo all’interno del nostro approfondimento.

Prima di far questo devi però considerare che tutti i media ed in particolare i gruppi che detengono svariati canali televisivi, sono spesso degli ottimi settori su cui investire per via dei loto importanti volumi d’affari che in un anno riscuotono.

La nostra opinione? Si tratta di un ottimo titolo da detenere all’interno del tuo portafoglio d’investimento. Per altro il titolo Mediaset è un titolo quotato in borsa e come tale puoi investire su azioni Mediaset, o dettandole, o anche trattarle online.

Mediaset

Mediaset

Grafico e quotazione in tempo reale

Cosa devi sapere sul gruppo Mediaset?

Mediaset

Mediaset: cosa c’è da sapere?

Prima di analizzare come e dove investire con azioni Mediaset, teniamo a precisare alcuni particolari dell’azienda. Questi devono essere presi sempre in esame al fine di conoscere bene l’asset sul quale si vuole investire.

Prima di tutto si tratta di un gruppo italiano specializzato in media e televisione. Le sue attività sono diverse e toccano diversi ambiti dell’attività. Il gruppo in particolare si occupa di gestione di reti televisive, con:

  • 4 canali generalisti;
  • 8 canali tematici;
  • Vendita di diritti audiovisivi;
  • Gestione di pubblicità;
  • Produzione ed edizione musicale;
  • Internet.

Il più grande volume d’affari di questa società è realizzata in Italia con il 72% dei benefici. Il restante, invece, tocca Spagna e l’Europa più in generale.

>>Leggi anche: Quali sono le migliori Azioni da Comprare nel 2019

La sua storia

Il gruppo Mediaset rappresenta oggi una delle società italiane più grandi. Essa è anche considerato come il principale operatore privato in tema di telecomunicazioni ed in particolare del settore televisivo.

1978

Il gruppo Mediaset oggi fa capo alla holding Mediaset SpA che a sua volta fa capo alla Fininvest SpA, società fondata nel 1978 da Silvio Berlusconi.

Alla fine degli anni ’70 viene anche fondata una rete televisiva locale: Telemilano.

1980 -1990

Nel 1980 la piccola rete locale diventa Canale 5 con la diffusione delle trasmissioni su tutto il territorio nazionale.

successivamente, nel 1982 a Canale 5 si affianca anche Italia 1.

Nel 1984 nasce il terzo canale: Rete quattro.

Queste tre reti insieme, prende inizialmente il nome di Rti a cui viene affiancata una concessionaria pubblicitaria: Publitalia 80.

Si tratta di una società di produzione e servizi tecnici Video-time; si tratta di una società destinata esclusivamente alla rete di trasmissione con la distribuzione del segnale televisivo.

1996 – 2000

Nel 1996 Rti, Videotime, Publitalia 80 e Elettronica Industriale si fondano dando vita al gruppo societario: Mediaset.

Il gruppo Mediaset inizia così la sua storia anche nella Borsa di Milano. Le sue azioni sono principalmente dedicate a investitori istituzionali con oltre 300.000 piccoli azionisti.

Nel 1997 la rete si espande su tutto il territorio europeo con l’acquisizione del 25 % di quote dell’emittente spagnola Telecinco.

2000 – fino ad oggi

Nel 2003 il gruppo Mediaset porta la quota azionaria al 50,1 %, diventando l’azionista di riferimento. Successivamente, nel 2005, tutto il gruppo Mediaset avvia la sua piattaforma di pay tv, denominata Mediaset Premium.

L’anno successivo, nel 2006 Mediaset prende in carico la prima rete europea per la Mobile Tv in digitale terrestre con tecnologia Digital Video Broadcast Handheld.

Il 2007 è l’anno in invece il gruppo Mediaset aumenta la sua presenza in Europa grazie al partnership internazionale tra Mediaset, Cyrte Found e Goldhman Sac e viene acquisito il controllo di Endemol, società olandese specializzata in produzione di format televisivi.

In merito al settore cinematografico, invece, viene acquisita Medusa e nel 2008 Taodue, società dedicata alla produzione di fiction.

Nel 2010, infine, il gruppo Mediaset viene considerato come uno dei migliori gruppi media a livello europeo.

Oggi Mediaset è considerato il secondo gruppo televisivo privato in tutta Europa. In termini di fatturato, esso possiede un grosso peso di livello mondiale, posizionandosi tra i gruppi media più rilevanti.

>>Leggi anche: Comprare azioni poste Italiane conviene ? Quotazione

Quali sono i principali concorrenti di Mediaset?

Come sempre, al fine di diversificare l’investimento nel migliore dei modi, è consigliabile analizzare i gruppi concorrenti di Mediaset. Quali sono?

Sappiamo bene che Mediaset è uno dei leader della diffusione di contenuti televisivi nel mondo, ma non per questo non esiste concorrenza, anzi in molti casi non è neanche da sottovalutare.

Uno dei primi concorrenti è TF1, presente sul mercato francese, considerato un gruppo modello nella televisione gratuita. Questa differenza è molto importante ed è molto apprezzata dai francesi. Quindi lo possiamo considerare come uno dei principali concorrenti di Mediaset.

Possiamo anche dire che la società in questione è proprietaria al 100% della catena Eurosport, che ha pubblicato un volume d’affari e dei guadagni netti al rialzo in questi ultimi anni.

>>Leggi anche:Come comprare azioni Intesa – San Paolo? Quotazione e grafico in tempo reale

Partner Mediaset

Attenzione a quanto ti stiamo per dire.

Abbiamo visto che il gruppo TF1 è considerato il primo concorrente di Mediaset. Allo stesso tempo, però devi sapere che lo stesso TF1 ha annunciato il suo ingresso nel capitale di Studio71.

Quest’ultimo è considerato come il 4° Multi channel Network mondiale con oltre 6 miliardi di video visionati al mese e 1.100 canali.

Studio71, ha un’espansione internazionale con presenza in Germania, Stati Uniti, Gran Bretagna. Esso rappresenta una filiale di ProsiebenSat.1, principale gruppo tedesco nei media.

A questo punto devi ben comprendere come il partenariato si inserisce in un’alleanza paneuropea visto che ProsiebenSat.1 ha simultaneamente realizzato un accordo della stessa natura con Mediaset.

In pratica si tratta di un’associazione tra i 3 principali attori del paesaggio audiovisivo europeo che permette a Studio71 di mettere insieme un’audience estesa e di qualità e di sviluppare nuove relazioni con le grandi piattaforme internazionali.

Altro soggetto degno di nota è anche Vivendi che ha concluso nel 2016 un importante accordo strategico e industriale impegnativo con Mediaset, leader della televisione gratuita e a pagamento in Italia e Spagna.

Le 2 imprese in pratica sono convenute nello sviluppo di un partenariato industriale a vocazione internazionale concernente diverse iniziative inerenti:

  1. Produzione;
  2. Distribuzione;

di programmi audiovisivi ambiziosi.

Per far questo è stata creata una nuova piattaforma televisiva mondiale su Internet in “Over The Top” (OTT).

In base a questo accordo, il 3,5% del capitale di Vivendi verrebbe scambiato contro il 3,5% del capitale Mediaset, ed il 100% del capitale della società di televisione a pagamento Mediaset Premium.

>>Leggi anche: Come comprare azioni Generali? Quotazione e grafico in tempo reale

Quotazione azioni Mediaset: analisi

Mediaset

Mediaset: quotazione delle azioni

L’azione Mediaset è attualmente quotata sul Mercato Telematico Azionario della Borsa Italiana (MTA). La sua quotazione integra anche il calcolo dell’indice borsistico FTSE MIB.

In merito ai differenti grafici storici invece è possibile notare delle importanti fluttuazioni all’interno della quotazione a medio termine. Tutto questo fa sì che si possano realizzare dei buoni attivi nel trading online con i CFD.

Il titolo Mediaset, come detto, è un titolo molto interessante, ovviamente da considerare sempre e solo all’interno del contesto in cui è inserito.

La maggior parte dei titoli del Ftse Mib sono per la maggior parte titoli bancari; questo vuol dire che l’interno indice è fortemente condizionato dal peso delle banche.

Dunque in questo scenario, il titolo Mediaset rappresenta un ottimo titolo alternativo su cui investire, non credi?

>>Leggi anche: Comprare azioni Enel conviene? Quotazione e grafico in tempo reale

Andamento del titolo Mediaset

Come tutti i gruppi societari, ci sono delle oscillazioni positive e negative che rappresentano dei momenti di oscillazione della quotazione. Ad esempio, nel 2007 le azioni Mediaset valevano 9,367 euro per azione mentre nel 2012, a seguito di un crollo finanziario, hanno raggiunto il minimo storico di 1,144 euro per azione, per poi risalire.

Come vedi queste oscillazioni sono tipiche di tutti i settori e delle società quotate in borsa. Nonostante tutto lo possiamo anche considerare come un ottimo strumento per investire e fare trading online. In pratica lo definiamo come un ottimo asset per investire e fare trading online.

Un’azione da detenere all’interno del tuo portafoglio se sei uno che vuole investire con strategie di lungo termine.

Oggi più che mai possiamo confermare questo, in quanto sono stati confermati, da parte del management del Gruppo Mediaset, per i prossimi quattro anni investimenti per 250 milioni di euro.

A ben vedere non si tratta di un budget di pochi spiccioli anche se esso sarà suddiviso tra innovazione e tecnologia.

Altri 500 milioni all’anno saranno invece investiti per l’acquisizione di diritti e nuovi contenuti.

Il gruppo Mediaset dunque vuole confermare la sua presenza e vuole anche partecipare alle aste per i diritti televisivi sulle partite di calcio relative a: Serie A e Europa League.

E’ chiaro che tutti gli investimenti fanno parte di un piano strategico che punta sempre a concentrarsi su di un riassestamento del bilancio già a partire dalla fine di questo anno, con l’obiettivo finale di crescita dell’intero gruppo fissato entro il 2020.

Perché investire su azioni Mediaset?

A questo punto cerchiamo di comprendere bene perché investire sul gruppo Mediaset. Per far questo cercheremo di analizzare i Vantaggi e i punti forti delle azioni Mediaset come attivo di Borsa.

Noi come sempre ti consigliamo di trattare sulla quotazione delle azioni Mediaset in diretta dai mercati borsistici tramite i CFD. Lo puoi fare prima di tutto scegliendo una piattaforma di trading regolamentata ed autorizzata come quelle che in seguito ti indicheremo, ma anche analizzando le caratteristiche di queste azioni e le tendenze di questo titolo.

Per quanto riguarda le prese di posizione a breve termine, possiamo prendere in esame l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale.

Attenzione, perché nel caso in cui desideri investire tramite strategie a lungo termine, non puoi basarti solo su queste analisi ma devi anche analizzare i punti forti e deboli dell’impresa. Questo ti serve al fine di comprendere come si sta comportando il titolo.

Vantaggi e caratteristiche

Ricordiamo sempre che il gruppo Mediaset rientra tra le imprese più redditizie del mercato borsistico italiano. Questo vuol dire che sono tanti i trader e gli investitori che amano seguire il titolo comprando delle azioni Mediaset o prendendo posizione sull’evoluzione della loro quotazione di Borsa.

Altro vantaggio è legato al fatto che il gruppo detiene le autorizzazioni necessarie al fine di utilizzare dei canali multiplex del digitale terrestre. Questi nono sono detenuti invece da tutte le imprese del settore.

Altra caratteristica è l0’estensione della gamma di servizi proposti da Mediaset che come detto prima comprendono:

  1. Servizi di televisione digitale;
  2. Televisione analogica;
  3. Televisione on demand;
  4. Televendite.

Grazie a questa varietà, possiamo dire che Mediaset può raggiungere un target più ampio e garantirsi dunque entrate interessanti posizionandosi in diversi segmenti contemporaneamente.

Altro grande punto di forza di Mediaset è l’esercizio di attività varie ed in questo caso sfrutta i siti web d’informazione, intrattenimento e sport che possono essere considerate come delle fonti di entrate supplementari per il gruppo.

Infine il gruppo Mediaset ha anche investito nella messa in opera di 3 grandi centri di produzione televisiva a:

  1. Segrate;
  2. Cologno Monzese;
  3. Roma.

Questi dovrebbero cominciare a produrre introiti supplementari per l’impresa a partire dai prossimi anni.

Il gruppo Mediaset esercita le sue attività in Italia, e non solo. Questo vuol dire che il gruppo diffonde i suoi programmi in altri paesi limitrofi come:

  • Albania;
  • Croazia;
  • Svizzera;
  • Malta;
  • San Marino;
  • Vaticano;
  • Slovenia.

Questo gli assicura una protezione aggiuntiva rispetto al rischio geo-economico.

Svantaggi e punti deboli

Mediaset abbiamo detto che è un’impresa solida. Le sue azioni in Borsa possono rivelarsi promettenti grazie ai vari punti di forza. Allo stesso tempo, però, non devi mai trascurare alcuni svantaggi che come sempre sono presenti in tutte le società.

Uno dei primi punti deboli potrebbe essere il freno imposto alla crescita, il quale se non rispecchia gli andamenti voluti, potrebbe avere un impatto negativo sulle sue azioni in Borsa.

Ecco perché devi anche prendere in considerazione il fatto che tutto il gruppo Mediaset è oggetto di polemiche in merito alla frequenze televisive che utilizza. Si tratta secondo alcuni di frequenze che sarebbero state distribuite in maniera ingiusta. Per tale, la concorrenza intende battersi.

Le conseguenze?

Una eventuale correzione di ingiustizie che possono portare a delle significative perdite di redditività per l’impresa.

Un altro punto a sfavore riguarda i costi cui deve far fronte ed in particolare quelli riguardanti le interfacce e i software di aggiornamento.

Tutto questo non potrà non pesare sui risultati operativi del gruppo e limitano la progressione dei margini a lungo termine.

Anche se Mediaset rientri tra le imprese più redditizie del suo settore di attività in Italia, devi prendere in considerazione il fatto stesso che il gruppo non riesce ad estendere le proprie attività nel resto del mondo.

Questo per il fatto steso che i suoi principali concorrenti, i grandi gruppi di media europei, riescono ad essere più attraenti con attività tali da detenere quasi il monopolio all’estero e applicare dunque una strategia di espansione molto più efficace.

Questo porta Mediaset ad essere soggetta a maggiori rischi nel caso in cui il mercato in cui è presente dovesse crollare o incontrare in futuro delle difficoltà.

Ecco anche il perché devi tenere d’occhio le soluzioni previste da questa impresa per espandersi in altri paesi.

>>Leggi anche: Comprare azioni Unicredit conviene? Quotazione UNICREDIT in tempo reale

Come investire su azioni Mediaset?

Mediaset

Mediaset: perché investire?

Puoi scegliere di investire in azioni Mediaset direttamente con strategie di trading basate sui CFD che prevedono la possibilità di investire al rialzo e al ribasso in base alla direzione del prezzo delle azioni.

Per far questo devi saper realizzare anche una buona analisi fondamentale legata alla quotazione delle azioni Mediaset.

L’analisi dei punti forti e deboli della società Mediaset sono tali che ti daranno un’idea delle capacità e dei freni legati alla crescita.

Allo stesso tempo, devi realizzare un’analisi fondamentale completa e coerente del titolo in oggetto e devi essere tu, in grado i seguire gli eventi e le notizie che invece possono avere un’influenza sulla quotazione di questo titolo.

A questo punto, al fine di realizzare tutto questo devi sviluppare un progetto al fine di seguire costantemente tutte le notizie che direttamente o indirettamente influenzano il titolo.

In questo caso, potresti prendere in considerazione il fatto stesso che Mediaset vuole spandersi in Europa, in altri paesi e per questo potrebbe stringere delle alleanze strategiche con altri grandi nomi della televisione, ma anche media digitali e telecomunicazioni.

Altro elemento caratteristico è di carattere economico e quindi devi seguire tutto ciò che potrebbe portare delle risorse al gruppo Mediaset. Questo serve soprattutto per comprendere se davvero il gruppo mediaset possiede tutti i presupposti per espandersi.

Infine devi seguire anche le strategie messe in atto dalla concorrenza di Mediaset che possono sia danneggiare il gruppo, ma potrebbero essere per te delle valide alternative di diversificazione del tuo investimento. Tra queste consigliamo: RAI, la 7 News Corporation, Sky Italia.

In pratica tutto quello che devi fare per investire in modo serio e professionale è aprire un conto di trading con una delle nostre piattaforme, regolamentate ed autorizzate e da qui iniziare con un conto demo a seguire e mettere in pratica tutti i nostri consigli come anche mettere in pratica strategie di trading CFD basate su notizie relative l’analisi fondamentali delle azioni Mediaset.

Tutti i segnali ottenuti con questo tipo di analisi li devi mettere a confronto con i segnali derivanti dall’analisi tecnica.

Soltanto in questo modo potrai prevedere in maniera affidabile le future evoluzioni della quotazione di queste azioni.

Lo puoi fare solo e soltanto utilizzando tutti gli indicatori tecnici a tua disposizione presenti nei grafici personalizzabili della tua piattaforma di trading preferita o i segnali tecnici emessi dagli analisti.

Piattaforma di trading online

Noi di seguito riportiamo alcune piattaforme di trading online che ti permettono di investire in modo adeguato su un mercato particolare: il mercato azionario.

Puoi investire su queste azioni con le nostre piattaforme e con i CFD su azioni Mediaset, ma anche in altri titoli.

Ad esempio puoi investire su commodities (come ad esempio il petrolio o altre materie prime).

Lo puoi anche fare restando aggiornato in tempo reale, su tutte le fluttuazioni di mercato relative al settore prescelto.

Ricordati che i migliori broker che ti consentono di investire e fare trading su azioni Mediaset. Sono sempre quelli regolamentati ed autorizzati, ovvero provvisti di regolare licenza Cysec/FCA/Consob.

>>Leggi anche: Broker Azioni: come fare trading azionario con i CFD

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB.
ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

Europar2010.org

Leggi articolo precedente:
FXMaterbot
FXMasterBot Funziona o è un Robot Forex Truffa ? Opinioni e recensioni

Hai mai sentito parlare di fxmasterbot robot forex? Se sei arrivato su questa guida è perché siamo certi che anche...

Chiudi