Comprare azioni ENI conviene? Quotazione in tempo reale

Pubblicato da TommasoP il: 30 Agosto 2018 - Aggiornato il: 12 Febbraio 2019

azioni eni

azioni eni

Sappiamo bene che il settore delle energie è uno dei settori maggiormente ricercati. Esso è uno dei più ricercati in questo periodo anche perché riserva una buona opportunità per tutti i trader che comprano e vendono online i titoli borsistici dei grandi gruppi di questo settore.

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Al momento una delle azioni più interessanti è quella del gruppo italiano ENI, di cui in questa guida ti vogliamo parlare. Per altro di questo gruppo si deve anche prendere in esame la suddivisione della sua attività, dandoti alcuni consigli pratici che ti permetteranno di fare un’analisi concreta della sua quotazione.

Quotazione azioni ENI in tempo reale

Cosa devi sapere a proposito del gruppo ENI?

eni-azioni

eni-azioni: cosa sapere?

La prima cosa da analizzare, se vuoi investire con queste azioni è la sua storia. Come per ogni asset sottostante che si rispetti, prima ancora di investire su di esso si deve conoscere la sua storia. Vale lo stesso per il gruppo ENI.

L’ENI o Ente Nazionale Idrocarburi è un’azienda leader nel settore del petrolio e del gas a livello europeo. Tutta la sua attività oggi si basa su diversi ambiti tra cui principalmente la raffinazione e la distribuzione del petrolio, come anche l’acquisto e la vendita di gas naturale, se non anche la produzione di elettricità e la ricerca e/o produzione di idrocarburi, ed infine le prestazioni di servizi energetici e la petrolchimica.

Ad oggi ENI è il gruppo che realizza la maggior parte del suo volume d’affari in Europa e in particolare in Italia. Allo stesso tempo, però essa lavora in Asia, Africa e nelle restanti parti del mondo anche se limitatamente.

>>Leggi anche: Come e dove investire in borsa? Guida per principianti su come giocare in borsa

azioni eniQuando si parla di azioni Eni si parla di azioni italiane e di notevole peso, poiché emesse dalla più grande azienda e oggi società per azioni italiana.

Chi investe in azioni Eni può contare su una gigantesca multinazionale che rappresenta una delle più grandi realtà economiche al mondo.

Per investire sulle azioni Eni si può procedere in modo tradizionale rivolgendosi in banca, oppure traendo profitto dalle variazioni di prezzo negoziando CFD su azioni ENI. In questo grafico in tempo reale, possiamo vedere il prezzo dei CFD azionari Eni.

Le azioni Eni fanno riferimento alla grande multinazionale italiana per l’estrazione e la produzione di petrolio, gas naturale, energia elettrica e lubrificanti.

Fondata da Enrico Mattei nel 1953, l’Ente Nazionale Idrocarburi oggi diventata Società per Azioni, è tutt’ora una delle più grandi aziende italiane, la cui presidenza è stata ultimamente affidata ad Emma Marcegaglia.

La sua struttura presenta una forte ramificazione in tutto il mondo, in 90 paesi per 78.000 dipendenti al 2013, una ramificazione a seconda del tipo di territorio, sul quale va ad aggiungere sempre nuove radici con grandi lavori di ingegneria e costruzioni. Al momento, l’Eni rappresenta il sesto gruppo petrolifero del mondo se si considera il suo giro d’affari.

Più in alto vi sono Exxon, Shell, Mobil, Total, BP e Chevron. Tra le aziende italiane la Eni è sicuramente al primo posto, mentre al livello mondiale si colloca al 38°.

Per fatturato, addirittura al 22°. Insomma, se siamo nel G8 ora G7 il merito è anche di Eni, un vero colosso nell’economia italiana, europea ed internazionale. Le azioni Eni sono quotate sia alla Borsa di Milano che al NYSE, il New York Stock Exchange.

Di queste azioni, lo Stato italiano ne conserva solo poco oltre il 30%, vendendone il resto ma mantenendo il controllo effettivo della società, più la golden share che gli consente di esercitare dei poteri speciali.

Dal 2006, gli azionisti Eni hanno potuto contare su un ulteriore rafforzamento della struttura societaria per via dell’acquisizione di Snamprogetti da parte di Saipem, una grande azienda controllata dalla stessa Eni. Proprio Saipem ha fatto salire maggiormente di grado Eni a livello mondiale, con numerosi servizi petroliferi per attività offshore e onshore.

Delle azioni Saipem ci occuperemo in un altro articolo, a cui vi rimandiamo nella lettura. Nel 2007, la Eni si è accordata con la Gazprom (russa) per il prolungamento delle forniture di gas con il permesso alla stessa di poter vendere gas in Italia in cambio della concessione ad Eni della possibilità di procedere con progetti di ricerca ed estrazione in Siberia.

Sempre a riguardo di rapporti internazionali, c’è da sottolineare l’acquisizione della società Distrigas (belga) nel 2008, che operava in Belgio, Germania, Francia, Paesi Bassi e Lussemburgo. Per la stessa società lanciò una OPA obbligatoria sulle restanti azioni, OPA che si concluse con successo nel 2009 consolidando così la propria posizione in Europa.

Nel 2012 le quote delle azioni Eni detenute dal Tesoro vennero cedute alla Cassa Depositi e Prestiti, così come per la Snam.

Conoscere la Storia del gruppo ENI: perché è importante?

Consci la storia di ENI?

Eni, sappiamo bene essere l’acronimo di Ente Nazionale Idrocarburi. Esso nasce per la prima volta nel 1953 come ente pubblico voluto dallo Stato italiano. Di essa Il primo presidente fu Enrico Mattei, in carica fino al 1962 Lo stesso 1962 morì.

1992

Nel 1992 ENI diventa invece ENI SpA, ovvero una società provata quotata in borsa.

2006

ENI acquisisce tramite la sua controllata Saipem (anch’essa quotata in borsa), Snamprogetti.

2007

Lo possiamo considerare come un grande anno, l’anno in cui si firma l’accordo con la compagnia petrolifera Gazprom grazie al quale il gruppo Eni, in cambio dell’accesso di Gazprom al mercato italiano, si aggiudica la concessione al fine di ricercare ed estrarre idrocarburi in Siberia.

2008

La rivista FORBES ha pubblicato la classifica dei 2.000 gruppi più influenti a livello mondiale. Tra questi compare anche ENI la quale ottenne il trentottesimo posto. La possiamo considerare come la prima delle aziende italiane.

2009

ENI conferma la sua presenza all’interno del mercato europeo. Essa acquisisce la maggioranza azionaria della società belga Distrigas S.A., la quale opera nella distribuzione di gas naturale ed è presente in:

  • Belgio;
  • Francia;
  • Germania;
  • Paesi Bassi;
  • Lussemburgo.

2012

Tutte le quote azionarie in capo al Ministero del Tesoro vengono cedute alla Cassa Depositi e Prestiti. Lo stesso viene fatto per Snam.

Oggi Eni lo possiamo considerare come il sesto gruppo petrolifero di livello mondiale. La possiamo anche considerare come la prima azienda italiana per fatturato che è attiva in diversi settori, come:

  • Petrolio;
  • Gas naturale;
  • Energia elettrica;
  • Ingegneria e costruzioni.

In pratica in questi anni, Eni SpA ha fatto tanta strada ed oggi è anche quotata presso il New York Stock Exchange (NYSE) e anche all’interno dell’indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

>>Leggi anche: Mercati emergenti: è il momento di investire?

Chi sono i principali concorrenti di ENI?

eni-azioni-quotazioni

Eni: azioni e quotazioni

Devi sapere che il gruppo italiano ENI è presente oggi su 2 tipi di mercato:

  1. il mercato del petrolio;
  2. il mercato della fornitura di gas e di elettricità.

In questo senso entra in competizione con i grandi gruppi petroliferi e con le altre compagnie di fornitura di energia in Italia e in Europa.

Al fine di analizzare correttamente le sue azioni in Borsa è indispensabile conoscere quelli che sono i principali concorrenti di questa società. Li si deve analizzare per entrambi i settori al fine di poter confrontare i loro risultati ed utilizzare allo stesso tempo, a proprio vantaggio le news che li riguardano.

Tutti i concorrenti ENI per quanto riguarda il petrolio non sono altro che due giganti industriali e che oggi sono rappresentati da:

  1. Total;
  2. Royal Dutch Shell.

Invece, per quanto riguarda la fornitura di gas e di elettricità in Europa, ENI oggi affronta dei concorrenti come Engie, EDF o Direct Energie.

Se scegli di investire in aziende come queste devi fare i conti con la parte del volume d’affari che riguarda tutte le attività del gruppo ENI al fine di prevedere al meglio le ripercussioni degli eventi che interessano la concorrenza.

>>Leggi anche: Su quali titoli si deve investire? Consigli del miglior analista di Wall Street

Chi sono i principali partner di ENI?

eni

eni

A questo punto, visto e considerato i partner concorrenti, passimmo ad analizzare i principali partner, ovvero coloro che fanno parte e che operano con il gruppo ENI.

Questi devono essere per forza conosciuti se si vuole davvero investire con ENI.

Sonatrach Società che ha formato due accordi sulla petrolchimica il 26 gennaio 2017 ad Algeri.

Lo possiamo considerare come il primo accordo legato all’elaborazione di studi di fattibilità di progetti petrolchimici di grandi dimensioni, per non definirle mondiali. Queste sono state concluse in Algeria con la società Versalis, filiale per altro al 100% del gruppo italiano ENI.

Successivamente ENI e Total hanno firmato un accordo di licenza e di cooperazione R&, la quale permette la valutazione della tecnologia EST (Eni Slurry Technology) in vista del suo adattamento alle esigenze di Total.

Infine, nel 2017 Eni annuncia anche la firma sull’accordo della cooperazione con il costruttore navale italiano Fincantieri per lo sviluppo di centrali elettrichea gas naturale.

>>Leggi anche: Azioni Petrolio e Petrolifere Migliori: sempre più in crescita? Dove Investire?

Quotazione azioni ENI: analisi

Devi sapere che per investire in inazioni ENI, non basta sapere la sua storia. Devi anche saper leggere le sue quotazioni.

Partendo dalla sua quotazione, devi sapere che il gruppo ENI è quotata sul mercato NYSE dei Paesi Bassi e integra il calcolo dell’indice borsistico EuroStoxx 50.

Per quanto riguarda il suo valore, anche se ha conosciuto alti e bassi, come potrai notare anche tu leggendo un qualsiasi grafico, devi sapere che gli studi statistici hanno previsto dei dividendi al rialzo a partire dal 2015.

Anche se il settore petrolifero non naviga in buone acque, Eni nonostante la riduzione del 20% degli investimenti per il 2016, è una delle poche società che sta portando avanti con ottimi risultati il suo piano industriale prevedendone l’espansione su scala mondiale.

Il triennio 2016/2018 prevede invece un flusso di cassa operativo che è pari a 7,7 miliardi di euro. Da qui si deve partire facendo una stima tenendo come punto di riferimento il prezzo a barile tra i 50 e i 60 dollari.

Il 21 settembre 2016 è stato poi messo in pagamento l’acconto sul dividendo 2017 pari a 0,40 euro per azione.

Le previsioni invece per il biennio 2017/2018 prevedono una cedola complessiva pari a 0.80 euro, mentre dal 2018/2019 potrebbe esserci un aumento, passando a 0,84 euro.

>>Leggi anche: Comprare azioni Unicredit conviene? Quotazione UNICREDIT in tempo reale

Qual è l’andamento del titolo ENI?

Il titolo ENI ha avuto nel periodo 2010 – 2014 un costante rialzo pari a 1,04 euro 1,04 euro nel 2011 poi 1,08 euro nel 2012, 1,10 euro nel 2013 e infine 1,12 euro nel 2014.

La successiva contrazione del mercato ha portato nel 2015 la barra dei dividendi a 0,80 euro. Anche il “dividend vield” registrato negli ultimi anni ha subito infatti molteplici variazioni:

  • 6,1% nel 2010;
  • 6,6% nel 2011;
  • 5,9% nel 2012;
  • 6,5% nel 2013;
  • 7,6% nel 2014;
  • 5,7% nel 2015.

Devi anche notare che il gruppo ENI ha chiuso il bilancio 2016 con un utile di 4,5 miliardi di euro. I due principali azionisti sono Cassa Depositi e Prestiti e il Ministero dell’Economia e delle Finanza.

Questi si sono visti riconoscere rispettivamente una cedola pari a 747 milioni di euro il primo e 125 milioni di euro per il secondo.

A seguito poi della presentazione del piano triennale 2017/2019 gli analisti di Credit Suisse, ovvero una delle principali banche d’affari, ha fatto delle previsioni a rialzo sul prezzo obiettivo di ENI portandolo da 15,5 a 15,9 euro.

LA stessa considerazione è stata fatta da RBC Capital che ha di fatto portato da 17 a 18 euro il target price sul gruppo petrolifero, apportando anche come giustificazione l’ottimo lavoro strategico effettuato dal management dell’azienda.

Concorda anche Jefferies che ha visto al rialzo la valutazione ENI portandola da 12,25 euro a 13,25 euro. In questo caso, il rialzo è stato giustificato dalla recente cessione della quota pari al 30% relativa al giacimento egiziano Zohr.

Infine, tutti gli analisti sono d’accordo nel consigliare di mantenere le azioni nel portafoglio.

Recentemente, invece gli analisti di Equita Sim hanno rivisto la stima sulla redditività di ENI per il 2017, in seguito al fermo della produzione nello stabilimento di Viggiano.

Nonostante tutto questo, gli esperti hanno confermato il target price di 17 euro e l’indicazione di acquisto delle azioni.

>>Leggi anche: Comprare azioni poste Italiane conviene ? Quotazione

Quali sono i Vantaggi e i punti forti delle azioni ENI?

leva

Punti di forza

A questo punto, devi comprendere bene come tu voglia investire in azioni ENI. Puoi scegliere di investire tramite i CFD, al fine di aprire posizione di vendita o di acquisto.

Per tale motivo, ti devi basare solo e soltanto sulla tua intuizione.

Devi mettere in pratica una strategia efficace che si basa sulla comprensione globale delle capacità di un’azienda nel conquistare la fiducia a lungo termine degli investitori e quindi mantenerla.

Al fine di riuscire a prevedere le tendenze di fondo di un attivo come ad esempio le azioni ENI è prima di tutto necessario conoscere bene quali sono i punti di forza e di debolezza di questo grande gruppo del settore dell’energia.

Al fine di aiutarti in questo, abbiamo deciso di elencare tutti i punti forti e i punti deboli di questo valore.

Possiamo dunque analizzare dei vantaggi di cui dispone l’azienda che potrebbero sostenere la sua crescita futura.

Partiamo dall’alto. Tra i più grandi atout del gruppo ENI prenderemo ovviamente in considerazione il suo posizionamento, per altro molto apprezzabile all’interno del mercato mondiale legato all’energia.

Il gruppo europeo è riuscito a crearsi un posto tra i giganti di questo settore di attività e grazie alla qualità ed alla varietà dei suoi servizi è una delle aziende del settore più conosciute nel mondo.

Passiamo poi ad analizzare un altro aspetto. Altro elemento che si deve prendere in considerazione sempre legato al gruppo ENI è il suo modo di gestire la catena di approvvigionamento dell’energia.

Essa è una delle aziende più grandi al mondo, per quanto riguarda la produzione di petrolio e gas naturale. ENI; infatti, interviene sull’insieme della catena che va dall’estrazione alla distribuzione, passando ovviamente per la raffinazione e il marketing.

Tutto dipende solo marginalmente da subappaltanti e intermediari. Essa gestisce in piena autonomia le proprie strategie di distribuzione e di commercializzazione.

Ad ogni modo, al fine di arrivare ad avere questo posizionamento tra i leader del mercato, il gruppo ENI ha potuto appoggiarsi su diversi punti di forza.

Non possiamo non considerare dunque che si tratti di una piccola azienda, ma di una di quelle che da più tempo svolgono questa attività in Europa. Il tutto conferisce una certa esperienza rispetto ai concorrenti arrivati più tardi nel settore.

ENI tende anche a mantenersi in cima alla classifica delle migliori aziende, grazie allo sviluppo nel tempo delle proprie capacità di ricerca e di sviluppo.

Riesce in questo modo a risolvere gli eventuali problemi e a fronteggiare più serenamente i cambiamenti che avvengono nella società dei consumi.

Quali sono gli svantaggi e i punti di debolezza delle azioni ENI?

Abbiamo appena analizzato quelli che sono i vantaggi del gruppo ENI. Esso dispone di concreti punti di forza al fine di mantenere il proprio posizionamento vantaggioso sul mercato dell’energia e fronteggiare serenamente il futuro.

Prima però di prendere posizione sull’acquisto a lungo termine su questo titolo, è anche importante capire se si tratta di un’azienda che ha anche i suoi punti deboli.

Noi ti consigliamo di analizzare bene anche alcuni svantaggi legati all’azienda, ovvero di prendere in esame i punti di debolezze che possono influenzare positivamente e negativamente la redditività del gruppo e, indirettamente, l’interesse degli investitori per questo valore.

Prima di tutto, devi sapere che è importante conoscere tutti gli aspetti finanziari del gruppo. Per tale motivo è importante sapere che da alcuni anni la società ENI deve far fronte ad alcuni problemi di ordine finanziario che sono stati rilevati dagli analisti e penalizzati dal mercato.

Questi riguardano le ricadute legati alle recente crisi finanziaria europea che hanno ovviamente avuto un impatto diretto sulle attività di ENI e contribuito a ridurne il livello di redditività.

Tutti gli analisti specializzati in questo mercato puntano il dito contro la cattiva qualità dell’amministrazione del gruppo ENI. Esso malgrado i numerosi cambiamenti operati negli ultimi anni è un gruppo che continua ad incontrare delle difficoltà nel gestire i costi di produzione e le strategie di vendita dei propri prodotti nel settore dell’energia nonché dei servizi ad essi associati.

Possiamo considerare che tutti gli obiettivi fissati e legati alla direzione sono raggiunti e questo influisce sul morale degli investitori.

Per quanto riguarda gli altri aspetti negativi legati alla società, non possiamo non considerare i risultati più che deludenti di alcuni rami del gruppo.

Si tratta di problemi legati alla divisione petrolchimica che negli ultimi anni mostra delle performance al di sotto delle attese.

Tale recessione non può non avere dei riscontri negativi sui risultati globali.

Inoltre, considerando anche che il gruppo ENI ha una gestione totale della propria catena di approvvigionamento dell’energia e dei servizi che fornisce, può anche avvantaggiarsi degli inconvenienti in quanto riduce il numero di relazioni con gli altri grandi attori dell’energia nel mondo.

La conseguenza?

Scarsa visibilità in alcune aree ed una maggior difficoltà nel penetrare alcuni mercati a livello internazionale.

Infine, deve anche essere accennata la delusione degli investitori. Infatti quando il gruppo ENI abbandona alcuni dei suoi progetti di sviluppo, come ad esempio è successo negli anni ’60 con l’abbandono della costruzione di uno stabilimento petrolifero in Inghilterra, si viene a creare una situazione sgradevole che potrebbe riprodursi e come tale avere delle conseguenze e delle sanzione immediata sul mercato borsistico.

Come realizzare una buona analisi fondamentale della quotazione delle azioni ENI

azioni

Come realizzare una buona analisi fondamentale della quotazione delle azioni ENI

Al fine di chiudere questo nostro approfondimento, legato alla quotazione delle azioni ENI ti proponiamo di scoprire alcuni nostri consigli utili ad analizzare il grafico correttamente.

Infatti, se vuoi mettere in opera una buona strategia di trading sul titolo della compagnia ENI, devi realizzare una buona analisi tecnica della quotazione di queste azioni. Per farlo devi utilizzare i grafici borsistici personalizzabili visualizzandovi in diretta gli indicatori principali di cui avete bisogno, che prendere in considerazione gli elementi esterni che potrebbero influenzare l’evoluzione delle tendenze e, quindi, il morale degli investitori.

Lo puoi fare analizzando le opportunità di sviluppo legate alle attività del gruppo ENI come anche le minacce a cui il gruppo è esposto e che potrebbero nuocere alla sua progressione al rialzo.

La prima cosa da considerare sono le differenti opportunità di cui ENI potrebbe profittare rapidamente e riassunte nei punti a seguire.

Si sa in particolare che il gruppo ENI cerca sempre di posizionarsi sul mercato del GNL (Gas Naturale Liquefatto) il quale potrebbe diventare fonte di crescita per la società.

Oggi, devi sapere che il gas naturale liquefatto fa parte dei tipi di energia che hanno il vento in poppa. Come tale viene considerato come il più prezioso di alcuni degli altri prodotti del settore.

Questa forma di energia presenta alcune particolarità che ne fanno senza dubbio un prodotto dalle grandi possibilità per il futuro.

Possiamo dire infatti che è un prodotto poco dannoso per l’ambiente, in quanto contribuisce a ridurre i rischi connessi ai gas ad effetto serra. Esso è più efficace, in quanto aumenta sensibilmente gli apporti in energia.

Sempre tra le opportunità da cogliere, si deve anche prendere in considerazione il fatto che il gruppo ENI dispone di un elevatissimo flusso di cassa che gli permetterà senza alcun dubbio di investire negli anni a venire in nuove risorse promettenti così come sta facendo attualmente con il gas naturale liquefatto, tanto più che i suoi utili sono anch’essi piuttosto stabili.

Infine, ENI ha puntato sulla produzione di energia a base di prodotti riciclati. Per tale motivo, in considerazione anche dell’attuale contesto ecologico e delle relative importanti sfide su scala mondiale, si deve scommettere forte che questi investimenti porteranno prossimamente i loro frutti con la conseguenza anche che aumento degli introiti e la crescita.

Inoltre, per quanto riguarda le minacce a cui il gruppo ENI dovrà far fronte negli anni a venire si devono prendere in considerazione alcuni punti di seguito riportati.

Prima di tutto, devi sapere che il gruppo dovrebbe essere più esposto alle minacce di ordine politico. Essendo tale potrebbero avere un’influenza negativa sui suoi costi di produzione.

Ciò riguarda ovviamente tutti i paesi stranieri con un elevato rischio di danni per l’azienda e un accumularsi di problemi che peseranno sulla redditività globale del gruppo.

Il tutto viene constatato presso molti dei concorrenti di ENI che subiscono un calo di attività per via di tali rischi da parte di alcuni governi.

Sempre per via dei freni legati alla crescita delle attività di ENI, si deve sottolineare la forte concorrenza del settore di attività, dell’energia, che annovera dei veri e propri mastodonti che potrebbero sottrargli alcune quote di mercato.

Infine, seguendo da vicino gli eventi e le pubblicazioni connessi a questi fattori di influenza avrete il massimo di probabilità di realizzare un’analisi fondamentale coerente e completa sulla quotazione delle azioni ENI. Allo stesso tempo, non possiamo dimenticare i segnali ottenuti tramite questo metodo con quelli che otterrete tramite un’analisi tecnica completa e l’utilizzo di differenti indicatori online di tendenza e volatilità.

Previsioni sull’evoluzione delle azioni ENI

Per il 2017 il gruppo petrolifero ENI ha puntato alla produzione record di 1,84 barili di petrolio al giorno. Oggi le previsioni sul titolo ENI sono supportate dai dati sulle importazioni di petrolio da parte della Cinac on un greggio importato pari a 9,7 milioni di barili.

Infatti, dopo diversi anni di stallo tutto il comparto petrolifero sembra essere approdato in un nuovo e proficuo periodo. Questo lo si deve anche al rilancio del prezzo del greggio.

Si tratta a ben vedere di una quota che consente ad ENI di arrivare a una “neutralità di cassa” prima che i dividendi possano essere divisi.

Al fine di investire sul titolo ENI non si incorre nel rischio di perdite particolarmente elevate e si può anche contare sui modesti guadagni.

ENI registra comunque un trend stabile e un basso livello di volatilità giornaliera, fissata a 1,572.

È molto interessante possedere questa azione o trattarla in diretta.

Come investire sulle azioni ENI?

Investire oggi inn azioni

Investire oggi sulle azioni

Al fine di investire sulle azioni ENI ti basta affidarti ad un buon broker online che viene riconosciuto a prendere posizione con gli strumenti da lui proposti.

Potrete così elaborare le vostre strategie al rialzo o al ribasso.

Puoi scegliere di investire con i CFD che sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. L’80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore.

È necessario anche sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.

Per tale motivo ti consigliamo di utilizzare sempre e solo broker regolamentati ed autorizzati come quelli di seguito riportati.

Broker trading online eToro

etoro popular investor

Broker etoro popular investor: piattaforma di social trading e di copy trader

eToro si presenta con il broker leader nel trading online grazie alla sua piattaforma di social trading che ti permette anche di effettuare operazioni di copy trader.

eToro è il broker che ti consente di fare trading non solo sul mercato forex, ma anche sul mercato dei CFD attraverso le funzioni più moderne dotato di una propria piattaforma.

Caratteristiche eToro

Con eToro puoi fare trading puntando sulle seguenti caratteristiche:

  • social trading;
  • copy trader;
  • leverage materie prime ed indici 1:100;
  • leverage bassa e competitiva;
  • spread vantaggiosi;
  • apertura conto reale 200 €;
  • conto demo.
Apri il tuo conto demo gratuito ed illimitato su eToro

Tutti gli aggiornamenti e approfondimenti sul social trading sono disponibili all’interno delle nostre guide:

Social trading e Copy trader: le guide eToro

  1. I migliori trader da copiare su eToro
  2. Come Comprare Bitcoin in Italia con eToro [guida completa]
  3. eToro truffa ? Ci sono esperienze e opinioni negative ?
  4. Trading Bitcoin con eToro [come investire in criptovalute su eToro]
  5. eToro: tutto quello che devi sapere per iniziare a fare trading online
  6. eToro Popular Investor: ecco come Xavier86 è diventato un Popular Investor
  7. Mirror Trading Forex Italia cos’;è VS Copy Trading Etoro [Opinioni]
  8. eToro scheda ricerca: strumenti professionali per il tuo portafoglio
  9. Guida eToro social trading: come evitare le truffe?
  10. eToro: forum – opinioni – FAQ
  11. Crypto CopyFund eToro dedicato alle criptovalute per investire in Bitcoin ed Ethereum
  12. Popular Investors eToro: Approfondimenti di Mercato e previsioni 2018
  13. Social Trading funziona? Opinioni Copy Trading eToro
  14. eToro come funziona ? eToro Login, opinioni, demo e recensioni

Broker trasding online IQ Option

Trading Iq Option

Trading Iq Option: piattaforma di trading online

IQ Option è un broker di fama globale, con oltre 20 milioni di clienti sparsi in tutto il mondo. Esso si pone come broker che ha ottenuto tantissimi riconoscimenti grazie anche alla sua professionalità e alla sua piattaforma di trading mobile.

Grazie ad esso potrai sfruttare tantissime caratteristiche come anche scegliere i migliori asset su cui investire: Puoi scegliere ad esempio di investire su asset come:

Caratteristiche IQ Option

  • CONTO DEMO gratuito da 10.000 €;
  • DEPOSITO BASSO: il più basso della categoria appena 10 € per aprire un conto reale;
  • TRADE MINIMO di appena 1 €;
  • RITIRO VELOCE ed IMMEDIATO;
  • SUPPORTO CLIENTI disponibile in ben 19 lingue;
  • PREMI e RICONOSCIMENTI UFFICIALI;
  • FORMAZIONE ECCELLENTE grazie ai seguenti strumenti:
    • video tutorial;
    • e-book;
    • webinar;
    • articoli;
  • ALLERT;
  • ESECUZIONI VELOCI;
  • PIATTAFORMA MOBILE.
Apri un conto demo gratuito IQ Option

Vuoi rimanere aggiornato su tutti gli approfondimenti del broker? Segui le nostre guide:

Guide al trading online IQ Option

Broker trading online 24option

24Option: broker di trading online

24Option: broker di trading online

Il broker in oggetto nasce per la prima volta nel 2010. La sua piattaforma era interamente studiata per il trading binario. Dal 2017 e fino ad oggi il broker sembra invece concentrato ad investire nel trading CFD abbandonando del tutto le opzioni binarie.

Oggi, grazie al broker 24Option puoi investire con strategie di trading non solo sul mercato forex, ma anche sui CFD grazie ai quali puoi investire sui seguenti mercati:

  • Forex;
  • Azioni;
  • Indici;
  • Materie prime.

Account forex 24Option

Ad oggi puoi scegliere di operare con ben 5 diversi account di trading Forex e CFD. Questo serve al fine di accontentare tutti i trader. Tra gli account abbiamo:

  • Base;
  • Argento;
  • Oro;
  • Platino;
  • Diamante.

Infine nota che per tutti gli account è disponibile un conto demo. Lo puoi utilizzare per fare pratica e per esercitarti nel trading o più semplicemente per testare una strategia, con soldi virtuali.

Centro educativo

24option ti offre un centro di formazione eccellente per diversi tipi di conoscenza:

  • Base;
  • Intermedio;
  • Avanzato.

Non importa che tu non sia un trader esperto. 24Option è adatto anche a te! Per maggiori dettagli, consulta il servizio di assistenza clienti 24Option!

apri un conto demo gratuito 24Option

Tutti i dettagli sul broker li puoi trovare analizzando le nostre guide:

Broker trading online Alvexo

Segnali di trading gratuiti Alvexo

Segnali di trading gratuiti Alvexo

Alvexo è il broker di trading online che ti offre una piattaforma di trading regolamenta ed autorizzata per investire su tutti i mercati finanziari.

Esso offre dei servizi che si concentrano in principal modo sui mercati finanziari globali ed offre degli strumenti di trading online all’avanguardia.

Grazie anche al suo supporto clienti che non ha paragoni e che offre assistenza diretta sul trading valute, alvexo offre una soluzione ideale per tutti i trader, anche coloro che vogliono investire con i CFD sui sottostanti.

Caratteristiche

Tra le sue caratteristiche di trading ricordiamo:

  • Differenti tipologie di account;
  • Strumenti di trading;
  • Segnali di trading;
  • Conto demo;
  • Broker regolamentato CySEC;
  • Assistenza Clienti 24/24 – 7/7;
  • Spread competitivi;
  • Ampia gamma di assets negoziabili;
  • Sicurezza dei Fondi;
  • Requisiti Finanziari Rigorosi;
  • Dati Protetti;
  • Conti Sicuri;
  • Ambiente Monitorato.

Alvexo: segnali di trading gratuiti live

Alvexo è un broker europeo all’avanguardia per quanto riguarda i segnali di trading in tempo reale. Infatti la miglior peculiarità di Alvexo è chiaramente l’invio ai clienti di segnali di trading gratuiti e live.

Gli analisti di Alvexo inviano due volte al giorno i segnali Forex ai trader iscritti dopo aver analizzato il mercato di riferimento. I segnali di trading di Alvexo sono gratuiti e in tempo reale, dunque saranno molto utili per i trader che ne beneficeranno.

I segnali per esempio individuano i livelli di resistenza e di supporto. In questo modo il trader potrà capire qual è il momento migliore per aprire una posizione e quando è il momento di chiuderla. Ottimizzare il trading è essenziale se si vogliono ottenere dei profitti sostanziosi.

Per ricevere i segnali in tempo reale di Alvexo dovrete cliccare sul link che troverete qui sotto. Una volta entrati dovrete fornire alcune vostre informazioni personali, come nome, cognome, indirizzo email, telefono e nazionalità.

>>Leggi anche: Alvexo opinioni e recensione piattaforma di trading

apri un conto demo gratuito Alvexo

Broker trading online XTB

xtb xstation 5

XTB: piattaforma di trading online

XTB è il broker di trading online che ti consigliamo sia che tu sei un trader principiante sia che tu non lo sia.

Il broker presenta delle caratteristiche uniche nel suo genere e come tali ottime per investire su tutti i mercati internazionali e non.

Devi sempre scegliere di investire e fare trading online su diversi mercati e su tantissimi asset.

Da questo punto di vista, il broker presenta un’offerta molto vasta e composita.

Asset su cui tradare

  • Mercato forex;
  • Indici;
  • Commodities;
  • Criptomonete;
  • Azioni;
  • ETF;
  • Titoli sintetici.

Caratteristiche

Tra le caratteristiche non possiamo dimenticare:

  • Possibilità di scegliere tra le diverse piattaforme di trading offerte:
    • Pemiata xStation 5;
    • classica MT4;
  • Velocità di esecuzione degli ordini superiori agli altri broker con un tempo medio di 44 millisecondi;
  • Spread bassi e competitivi, a partire da 0.1 pip su EUR/USD;
  • Sconto commissione negoziabile sui conti Standard e PRO;
  • Pacchetto professionale ideale per tutti i trader e per la propria formazione con 30 ore di video:
    • Schwager;
    • Lien;
    • Ward;
  • Commissione sui Trade;
  • Servizio di Formazione;
  • Segnali di trading tramite email;
  • Stop Loss Garantiti;
  • Limit Order Garantiti;
  • Trailing SP/TP;
  • Trading Automatizzato;
  • API Trading.

>>Maggiori dettagli sono disponibili su: XTB Italia: opinioni, demo e recensione Broker

apri un conto demo gratuito XTB
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente.
ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Europar2010.org

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

ASPETTA!

Oggi 57 nuovi studenti hanno scaricato gratuitamente la guida al trading online di 24option!

VUOI SCARICARE ANCHE TU L'EBOOK GRATIS?

Leggi articolo precedente:
social trading
Quali sono i vantaggi del Social Trading e del Copy Trading?

Molto spesso abbiamo parlato del social trading e del copy trader. Abbiamo anche analizzato grazie alle recensioni i broker che...

Chiudi