Broker del Forex, da cosa guadagnano?

Pubblicato il: 4 giugno 2014 - Aggiornato il: 6 agosto 2015
2 Views

Quando si ottiene un servizio “gratuito” è giusto chiedersi come mai si riesca ad ottenerlo senza pagarlo, soprattutto nei casi in cui si effettuano investimenti (sia piccoli che grandi). E’ giusto sapere in quali mani finiscano i nostri soldi, quali garanzie abbiamo e soprattutto cosa c’è dietro alle promozioni e alla convenienza. In questo articolo perciò vedremo come riescono a guadagnare i diversi broker del Forex, menzionando le diverse tipologie che si possono incontrare nella ricerca del broker più adatto alle nostre esigenze.

Commissioni dei Broker, quanto e quando

Non tutti i broker consentono di operare senza il pagamento di una commissione per ciascuna delle operazioni richieste. Ovviamente, i broker online sono molto (molto) più economici rispetto ai broker delle banche poiché il meccanismo è completamente automatizzato e non si ha bisogno di un consulente personalizzato che può valere persino più dell’investimento stesso. I broker online che applicano commissioni sono davvero economici. Altri, come Markets.com consentono di operare senza commissioni. Ad ogni modo, a parte questi casi, chi applica le commissioni può far capo a tre tipologie:

1. Commissione con pread fisso
2. Commissione con spread variabile
3. Commissione determinata da una percentuale di spread

Come potete vedere, in tutti e tre i casi si parla di spread. Ma cos’è lo spread? E’ la differenza tra il prezzo d’acquisto e il prezzo di vendita (altresì chiamato differenziale) e si misura in pips. Il pip al singolare, i pips al plurale sono il minimo comun denominatore delle quotazioni.

Quale tipologia di commissione è più conveniente?

Vediamo ora quale delle tre tipologie di commissione è quella che fa più al vostro caso. Infatti, non c’è una tipologia di commissione più conveniente dell’altra. Semplicemente, ognuno di noi ha le proprie esigenze e soprattutto le proprie modalità di fare trading, perciò non state troppo ad impazzire qui ed in questo momento, bensì iniziate ad operare un po’ tramite demo e poi deciderete se utilizzare un broker con una tipologia particolare oppure uno senza commissioni.

Lo spread fisso può apparire quello migliore in quanto più semplice. Non dovrete stare a pensare a come varia una commissione, dovrete semplicemente effettuare le vostre operazioni e basta.

Lo spread variabile, quello che solitamente viene additato come il più complesso, in realtà in molte situazioni offre condizioni molto vantaggiose ben più convenienti rispetto allo spread fisso che invece rimane sempre lo stesso.

I Broker Forex senza Commissioni

Torniamo ora a una tipologia menzionata ma non approfondita, ma se siete stati abbastanza attenti avrete sicuramente catalizzato la vostra attenzione su questa tipologia di broker del Forex, quella in cui praticamente non vi sono commissioni e di alcun tipo. Questa tipologia si può trovare nei broker che traggono profitto dallo spread. In pratica, quando il trader effettua le proprie operazioni, dovrà coprire un determinato numero di pip per il broker. In questo caso, meno pip ci saranno da coprire, più margini di guadagno vi saranno per il broker. Per ottenere le migliori condizioni, la cosa più importante è quella di trovare un broker d’una certa rilevanza che abbia una certa “forza” economica. I broker davvero grossi sono pochi, ma lo è di sicuro markets.com.

Meccanismi Ambigui, lo slippage

A proposito di broker del Forex occorre precisare qualcosa riguardante un meccanismo chiamato “slippage”, anche conosciuto come “requote”. Slippage significa letteramente “slittamento”ed è un a riquotazione del prezzo operato dal broker nel caso si presentino delle situazioni di “crisi” con mancanza di liquidità. Anche in questo caso ritorna l’esigenza di trovare un broker che possa contare su una certa base economica, con molta liquidità a disposizione e sempre. Con lo slippage si vanno a pagare più pips rispetto allo spread medio. Se si opera a “lungo” termine (sempre considerando che si tratta di negoziazioni a breve termine”, la cosa non è così importante. Bensì, per chi opera a brevissimo termine, lo slippage può diventare fastidioso per i guadagni netti. In questo caso, lo spread fisso ritorna utile e al confronto si presenta più sicuro.

Lascia un commento

Altri articoli della stessa categoria

Il Trading con CFDs, Forex, Opzioni Binarie e altri prodotti finanziari comporta un significativo rischio di perdita del proprio capitale.

Europar2010.org

conto demo
Leggi articolo precedente:
monte-dei-paschi-di-siena
MPS e Campari al Game Point

In questi giorni si aspettava Banco MPS riguardo ad un suo attacco alla resistenza posta a 25,42 euro. Questo obiettivo...

Chiudi