Le opzioni binarie coppia ed un nuovo tipo di opzione. Valutarle.

Pubblicato da TommasoP il: 11 agosto 2015
1 Views

Un adeguato stile di trading binario è richiesto anche per le opzioni binarie coppia che sono basate sulla performance relativa tra due asset o sottostanti. Quindi, a differenza che negli altri casi, bisogna ora avere una capacità di comparazione tra due andamenti. Non conta sapere che una quotazione dei prezzi salirà entro la scadenza ma conta sapere con che velocità relativa ciò avverrà, e non solo.

La performance che dobbiamo valutare non si sofferma affatto sul solo prezzo puntuale finale, quanto sull’intero percorso fatto dai prezzi nel periodo in esame.

Possiamo riscontrare due tipologie di opzioni binarie coppia, a seconda che:

  • Viene preso in considerazione il momento a partire dal quale acquistiamo l’opzione per la valutazione della performance complessiva (opzioni pair o coppia fisse).
  • Viene preso in considerazione, a prescindere dal momento in cui decidiamo di acquistare l’opzione, il periodo fissato dal broker (quindi, anche antecedente al momento dell’acquisto).

In questi casi, è richiesto un elemento in più: la conoscenza della storia della performance dei due asset in valutazione.

Le opzioni coppia sono offerte da pochissimi broker sul mercato e permettono di sfruttare quei gap di volatilità del mercato che sono quelli che più incidono sul miglioramento della performance. Dovete, infatti, sapere che quanto più l’andamento di un asset ha una struttura piatta dei prezzi, contrapposta ad una struttura dinamica ascendente dei prezzi a livello intra-day, così, a parità di prezzo finale alla scadenza, la migliore performance relativa sarà dell’asset che si è mosso di più.

Il broker per rendere appetitosa la sfida tenderà a scendere sottostanti tra di loro correlati, ovvero che tendono a muoversi insieme oppure hanno pressoché la stessa elasticità media di mercato.

Se trattasi di azioni che fanno parte di due mondi diversi però, a questo punto, cosa farà la differenza? Ammettiamo che una delle azioni è caratterizzata da scivolate improvvise perché vi sono certe “voci di corridoio” che ne condizionano l’andamento. Allora, si può dire che ciò ci aiuterà di non poco a stabilire quale sarà l’azione che avrà la performance migliore, sempre se prima della scadenza non intervengano altre variazioni che contro-compenseranno in media ciò che è accaduto, riequilibrando i due poli contrapposti sul piatto della bilancia.

opzioni-binarie-coppia

Nell’immagine riportata, tratta da uno dei migliori broker sul mercato che offrono le opzioni binarie coppia, Stockpair dobbiamo valutare due titoli di società di telecomunicazione che, a prima vista, sembrano muoversi insieme.

Ma notate una cosa: il rendimento dei titoli non solo varia con il tempo ma quello di un’opzione di scelta è superiore. Ciò cosa significa? Ricordate che il rendimento è direttamente correlato con il rischio nelle opzioni binarie, vero? Benissimo, quindi, facendo una valutazione dell’andamento corrente che il broker non fa real time né in termini previsionali ma assegna ad una macchina automatica in base ad una soglia discrezionale di gap di rendimento, il titolo che si sta comportando peggio (maggiore rischio) avrà un maggiore rendimento. Sappiamo, comunque, che fino alla scadenza, sempre se la distanza tra i due non diventi incolmabile, è sempre possibile che si ribaltino le posizioni (basta un pendìo dei prezzi improvviso a livello intra-day e ciò cambierà la performance media, alzandola).

Nell’immagine visualizzata, il titolo Vodafone si sta comportando meglio dell’altro: quindi, al momento, e ciò non è detto resti inalterato perché la volatilità dei titoli è pressoché livellata, il rendimento ad esso associato è minore.

Stockpair consiglia di tenere conto di indici di correlazione relativa, in modo da capire se un titolo si muove in relazione all’altro ma vi possiamo consigliare di ricorrere ai classici stocastici del mercato che permettono, piuttosto, di capire quale titolo sta avendo maggiori picchi di volatilità, quella sola che può cambiarci i risultati di performance relativa.

Niente di complicato, dunque. Chiaramente, quanto più riusciamo ad affinare la nostra capacità previsionale con strumenti a supporto (analisi tecnica, media mobile, oscillatori e stocastici), tanto più saremo capaci di essere più precisi nelle nostre scelte di trading (minore margine di errore).

Di opzioni binarie se ne possono creare di nuove, a parità delle caratteristiche essenziali (rischio e profitto predeterminati, possibilità di operare una scelta binaria, senza ulteriori opzioni di personalizzazione, ovvero tra due alternative).

Stockpair l’ha fatto stupendo il mercato con le opzioni Kiko, di cui potete vedere un esempio nell’immagine sotto riportata.

opzioni-binarie-coppia

In questo caso, dobbiamo capire con quanta velocità raggiungerà una barriera di prezzo prima dell’altra. Il trade vincente è di chi riesce ad indicare la barriera prima toccata dai prezzi. Non appena l’operazione va in buon esito (i prezzi toccano la barriera indicata prima dell’altra, knock in) o meno, l’opzione si intende chiusa. Tale opzione si può considerare una variante dell’opzione intervallo esterno.

Nell’immagine, è abbastanza scontato l’esito dell’operazione perché l’andamento dei prezzi si concentra tutto al di sopra della banda superiore.

Questo uno dei vantaggi di tale operazione che, a questo punto, ci garantisce per i più attenti un guadagno assicurato di ben il 75% dato che certamente i prezzi per scendere dovranno prima passare dal target verde. Ma non sempre è così semplice.

I casi più complicati sono quelli in cui la traiettoria dei prezzi si pone nel mezzo delle due bande-target dei prezzi con una certa volatilità intra-day che è difficile da stimare preventivamente e può toccare tanto l’uno che l’altro target.

Tutto sommato, una buona analisi tecnica per tale tipologia di opzione binaria ci può togliere ogni dubbio su quale sarà l’andamento dei prezzi finale, ma ciò che ci preoccupano, soprattutto quando la distanza delle bande dei prezzi è abbastanza ravvicinata sono le micro-onde dei prezzi, ovvero la tendenza intra-day ad avere delle piccole variazioni seguite poi dall’allineamento sulla trend line di periodo.

Per finire, non possiamo che consigliarvi di leggere sempre con attenzione le condizioni dell’opzione binaria in analisi, avendo cura di tenere sotto osservazione il mercato, magari facendo un bel piano di trading che ci permetta di monitorare la nostra performance media di mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli della stessa categoria

*Your capital might be at risk.

Europar2010.org

conto demo
Leggi articolo precedente:
opzioni-binarie-esotiche-ladder
Le opzioni binarie esotiche: esempi pratici

Tra le opzioni binarie più remunerative (e di conseguenza più rischiose), conosciute in gergo tecnico come opzioni binarie esotiche, figurano:...

Chiudi