Indicatori e oscillatori per il trading opzioni binarie

Pubblicato da TommasoP il: 26 agosto 2015
2 Views

Per un trader che si avvicini al mondo delle opzioni binarie non vi è cosa più importante che avere la giusta conoscenza ed educazione in ambito del trading. Come ben sapete, il trading è un’attività con dei rischi collegati ed è perciò fondamentale ridurre tali rischi al minimo aumentando contemporaneamente le probabilità di successo e quindi profitti.

indicatori-e-oscillatori-per-il-trading-opzioni-binarie

Sono tanti i consigli che si possono dare ai trader alle prime armi, ma uno dei più importanti rimane sempre quello di avere una “educazione” adeguata, che permette al trader di investire seguendo una logica. E soprattutto, di comprendere a pieno che costa stia accadendo sui grafici e nei mercati finanziari.

Agli occhi di una qualsiasi persona, un grafico che mostra il prezzo di un asset rimane qualcosa di “oscuro”: è semplicemente un grafico con una linea o dei “rettangoli” (le candele) che si muove verso l’alto oppure verso il basso, niente di più.

Un trader invece sa cosa sono quei movimenti; sa che cosa li ha causati; infine sa come poter prevedere i movimenti successivi perché alla fine tutta l’attività di un trader, non solo di opzioni binarie, si riduce proprio a ciò: a prevedere l’andamento futuro dei prezzi di un certo asset:

  • azioni;
  • indici azionari;
  • materie prime;
  • valute.

Dopotutto ricordiamoci che il mercato finanziario si tratta di pura speculazione: i trader speculano su i futuri movimenti dei prezzi, guadagnando di conseguenza se le loro previsioni si rivelano essere corrette; in caso contrario, quindi di previsione sbagliata, il trader perderà i soldi investiti.

Ciò avviene anche nel mondo delle opzioni binarie: tutta la scelta del trader si riduce ad una scelta “binaria” (da qui deriva il nome “opzioni binarie”); ovvero: il prezzo salirà oppure scenderà in un determinato arco di tempo? Se la domanda quindi risulta essere chiara, per molti trader può non risultare chiaro come una persona possa prevedere il “futuro” dei prezzi.

Proprio in questa domanda risiede l’importanza di avere una adeguata educazione in ambito trading: non solo ciò aiuterà il trading a leggere ed interpretare i grafici, ma cosa più importante lo aiuterà a farsi una idea su come i prezzi potranno muoversi in un futuro “recente”.

Per questo motivo abbiamo deciso di creare un articolo contenente alcuni  dei migliori indicatori e oscillatori per il trading di opzioni binarie: non sono di certo infallibili, poiché non esiste niente di infallibile e perfetto nel mondo del trading (così come la vita) e se vi è qualcuno che prova a dirvi, ma soprattutto a vendervi, l’opposto: statene alla larga. Però rimangono comunque ottimi oscillatori/indicatori che possono tornare d’aiuto a ogni trader di opzioni binarie: a partire dai novizi del trading binario, fino ai trader con maggiore esperienza.

Prima di passare a questa mini-lista vogliamo far notare che risiede proprio qui la differenza tra il trading di opzioni binarie ed il gioco d’azzardo: nel gioco d’azzardo conta solamente il fattore fortuna; Nel trading di opzioni binarie vi è molto più che la semplice fortuna: lo dimostra il solo fatto che bisogna proprio “studiare” i fondamenti del trading, come per esempio l’analisi tecnica e rimanere aggiornati sempre sulle ultime notizie in ambito finanziario. Oltre ovviamente ad avere una propria strategia di trading testata ed affidabile. Ma bando alle ciance: passiamo alla lista di indicatori/oscillatori consigliati per il trading di opzioni binarie.

Gli strumenti di Fibonacci

indicatori-e-oscillatori-per-il-trading-opzioni-binarie-fibonacci

Uno degli indicatori più versatili e molto utilizzati da svariati trader: Gli strumenti di fibonacci sono un gruppo di indicatori basati proprio sulle famose sequenze di fibonacci e per riassumere il loro scopo in due righe, forniscono linee di supporto e resistenze quando applicati su un grafico.

Saper utilizzare al meglio gli indicatori di Fibonacci non è semplice dato che ci vuole molta pazienza e soprattutto pratica per riuscire a utilizzarli al meglio. Comprenderne il funzionamento non è difficile, anche se può risultare un po’ complicato per i trader alle prime armi. Ma niente che un pò di tempo extra di studio e applicazione non possa risolvere. L’unico difetto che questo gruppo di indicatori potrebbe avere è che spesso sono molto “soggettivi”.

Ovvero, dato che quando si applica uno o più indicatori del gruppo di Fibonacci su un grafico vengono “disegnate” dei supporti e resistenze, il decidere quale supporto o resistenza utilizzare non è così scontato.

In pratica quando il movimento dei prezzi raggiunge uno dei supporti o resistenze, starà al trader prevedere se il movimento dei prezzi romperà tale supporto/resistenza oppure no. Inoltre un trade potrebbe prendere come riferimento un certo supporto mentre un altro trader potrebbe prendere come riferimento un’altra linea di supporto (dato che gli strumenti di fibonacci disegnano, in automatico, più di una linea di supporto e resistenza).

Insomma come avete ben capito gli strumenti di fibonacci, richiedono un buon occhio e un minimo di buon senso: tutte cose che si possono apprendere solamente tramite esperienza. Consigliamo il loro utilizzo dopo che un trader abbia appreso al meglio il concetto di trendline, resistenze e supporti; e soprattutto abbia capito come utilizzarli durante le sue sessioni di trading (dato che gli strumenti di fibonacci non sono che un ulteriore aiuto per capire e prevedere i movimenti e trend dei prezzi su un grafico). Infine è da notare che gli strumenti di fibonacci sono di grande aiuto in caso di un forte trend (in rialzo o ribasso), dato che possono essere utilizzati per calcolare i prossimi livelli che raggiungeranno i prezzi.

Bande di bollinger

indicatori-e-oscillatori-per-il-trading-opzioni-binarie-bande-bollinger

Per molti trader questo indicatore è sempre presente sui loro grafici: non ne possono fare a meno. Prendono il loro nome dal loro creatore, Bollinger e risultano di grandissimo aiuto quando si tratta di utilizzarle come indicatore per ricercare un trend su un grafico.

Le badne di bollinger sono composte da due bande, una superiore ed una inferiore, che creano uno spazio sul grafico dove la linea (o candele) dei prezzi si muove al suo interno.

Inoltre è presente una media mobile che divide lo spazio tra le due bande in due parti; media mobile che risulta utile per prevedere i movimenti del prezzo: quando la media mobile viene tagliata dai prezzi dall’alto verso il basso, vi è una spinta rialzista; viceversa, una spinta ribassista.

Ma l’utilizzo principale che viene fatto delle bande di bollinger è proprio sfruttando le due bande laterali alla media mobile: la banda superiore e la banda inferiore. Infatti la regola delle bande di bollinger è che i prezzi devono rimanere all’interno di tali bande: ed una delle strategie più utilizzate è quella secondo cui, una volta che il prezzo è fuoriuscito dalle bande di bollinger, vi rientrerà al più presto.

Le bande di bollinger funzionano alla perfezione in un mercato “laterale”, ovvero quando non siamo in presenza di un trend rialzista e nemmeno di un trend ribassista. Ciò perché le bande creano lo spazio nel grafico dove i prezzi rimbalzeranno su e giù, colpendo prima la banda superiore e poi quella inferiore, per poi tornare verso la superiore ed una volta toccata riscendere verso l’inferiore; e così via.

Durante una fase di mercato laterale, ogni volta che il prezzo fuoriesce dalle bande di bollinger vi rientrerà subito dopo: queste sono altre opportunità di investimento per un trader. Spesso e volentieri le bande di bollinger vengono utilizzate con strategie di trading molto aggressive come quelle a 60 o 120 secondi (ma vanno benissimo anche per scadenza a breve-medio termine).

Vi è da notare che in una fase di mercato laterale, le bande di bollinger incominceranno a restringersi sempre di più: arriveranno ad un certo punto dove quasi rischiano di toccarsi le due bande. E a questo punto bisogna stare attenti: significa che la volatilità si sta comprimendo sempre di più e tra poco… esploderà. Ovvero inizierà un nuovo trend nei prezzi, rialzista o ribassista: altre opportunità di investimento per un trader di opzioni binarie.

Medie mobili

indicatori-e-oscillatori-per-il-trading-opzioni-binarie-medie.mobili

Passiamo adesso alle medie mobili: qualsiasi trader nella sua carriera le avrà almeno usate una volta. E’ praticamente impossibile che un trader non si sia mai ritrovato a fare affidamento sulle medie mobili.

Sono uno dei migliori indicatori ed oscillatori disponibili tra i vari strumenti che l’analisi tecnica mette a disposizione; sono, tra l’altro, così importanti che molti altri strumenti dell’analisi tecnica sono costruiti utilizzando proprio le medie mobili (basta prendere l’esempio precedente delle bande di bollinger).

Lo scopo principale di una media mobile è il seguente: eliminare il rumore di fondo; per rumore di fondo si intendono tutti quei movimenti del prezzo che possono trarre in inganno un trader, facendogli credere che magari vi è una invertenza nel trend corrente (per esempio, da rialzista a ribassista) in corso.

E possono quindi portare a prendere delle decisioni sbagliate. Ma lo scopo della media mobile è quello di aiutarvi in tali decisioni, indicandovi quale sia il trend princiapale e soprattutto quale sia la sua forza.

Sono davvero tante le medie mobili disponibili: dalla media mobile semplice a quella esponenziale, passando per quella ponderata; inoltre le medie mobili sono molto duttili e possono essere impostate come meglio il trader crede: ecco perché spesso fanno parte di molte strategie per il trading o comunque sono uno dei migliori indicatori da aggiunger a un grafico o ad una strategia.

Le medie mobili, in poche parole, sono uno strumento fondamentale dell’analisi tecnica che ogni trader deve assolutamente conoscere.

Oscillatore RSI

indicatori-e-oscillatori-per-il-trading-opzioni-binarie-rsi

Conosciuto come “Relative Strength Index”, si tratta di un oscillatore che si muove tra due limiti prefissati (come tutti gli oscillatori dopotutto).

L’utilizzo principale dell’oscillatore RSI è quello di utilizzarlo per riconoscere quando ci si trova in un momento di “ipercomprato” ed “ipervenduto”; il primo termine sta ad indicare un momento in cui ci si trova in un rialzo, che presto si trasformerà in un ribasso.

Viceversa, in una situazione di ipervenduto ci si trova in un ribasso che presto si trasformerà in un rialzo. Questo oscillatore oscilla tra i valori di 0 e 100, mentre i valori che vengono tenuti in considerazione sono: 70 e 30.

  • RSI raggiunga il valore di 70 o lo superi, starà ad indicare una situazione di ipercomprato nei prezzi dell’asset.
  • Quando invece raggiungerà il livello di 30 o inferiore, indicherà una situazione di ipervenduto.

L’RSI è un oscillatore che risulta essere davvero ottimo, riuscendo ad eliminare la maggior parte dei rumori di fondo; anche se in momenti di un forte trend (sia che sia un rialzo o un ribasso) potrebbe dare qualche falso segnale. Viene anche utilizzato per prevedere inversioni nel trend corrente, oltre a mostrare la “forza” del trend corrente nei prezzi di un asset.

Conclusioni

Questi erano alcuni degli indicatori e oscillatori per il trading opzioni binarie, maggiormente usati da trader di tutto il mondo: che ci crediate o no, la maggior parte dei trader ha nel proprio bagaglio di conoscenze questo gruppo di indicatori/oscillatori.

In caso non sappiate da che parte iniziare per quanto riguarda il loro utilizzo, abbiamo lasciato per ogni indicatore/oscillatore trattato il link al relativo articolo (approfondito nei minimi dettagli) su come utilizzarlo al meglio, comprendendone il funzionamento e anche le possibili strategie che si possono applicare ad essi.

Ovviamente un trader può decidere di sfruttarli a suo piacimento: non è obbligatorio utilizzarli tutti insieme; come al solito, vi consigliamo di provarli tutti quanti e soltanto alla fine scegliere quello che si trova in maggiore sintonia con la vostra strategia di trading e che vi abbia dato il maggior numero di risultati positivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli della stessa categoria

*Your capital might be at risk.

Europar2010.org

conto demo
Leggi articolo precedente:
robot-opzioni-binarie
Robot opzioni binarie funzionano ? Opinioni Binary Options Robot

Robot Opzioni Binarie o Binary Option Robot, cosa sono ? Fare trading binario è uno delle tantissime sfaccettature del trading...

Chiudi