Bitcoin Gold – bitcoin fork: tutti i dettagli: cos’è come funziona – quotazione Italia

Pubblicato da TommasoP il: 26 ottobre 2017

Ancora una volta, il Bitcoin si divide. Lo aveva già fatto con la creazione di Bitcoin Cash ed oggi lo fa nuovamente con la divisione in Bitcoin Gold.

Questo è avvenuto proprio il 25 Ottobre 2017, tramite un hard fork da cui nasce il Bitcoin Gold, ovvero un’altra criptovaluta, che possiamo definirla già abbastanza popolare, tra gli investitori i quali non aspettano altro che queste novità per investire.

Oggi possiamo affermarne che sono in molti i trader che credono in questa nuova cripotvaluta, come anche sono molti coloro che credono che l’arrivo del Bitcoin Gold sia positivo non solo per i nuovi investimenti, ma anche per il Bitcoin stesso.

btg

btg- criptovaluta

Al contrario, invece vi sono sempre coloro che sono un pò più cauti e credono che in questo modo, il Bitcoin possa crollare da un momento all’altro proprio a causa di questa nuova criptovaluta la quale andrà ad insidiare proprio la supremazia del Bitcoin.

Vuoi sapere quanto vale oggi un bitcoin?

Segui la nostra quotazione in tempo reale: BTC: EUR- Cambio Bitcoin / euro: quotazione e grafico in tempo reale

fate attenzione anche ad un altro particolare che teniamo a precisare.

Anche se in molti lo definiscono come un bene rifugio, al pari delle materie prime, come  oro e argento, il Bitcoin non ha nulla a che vedere con questo.

Perché questa precisazione?

Perché non vogliamo che confondi il Bitcoin Gold con l’oro, e quindi devi prestare particolare attenzione a non confonderlo con il BitGold la quale è conosciuta invece come una società di investimento e pagamento in oro.

Se sei interessato a questo tipo di investimento, allora ti conviene approfondire di più l’argomento leggendo la nostra guida: Investire in oro e mettere al sicuro i propri risparmi [Trading oro finanziario]

Se invece vuoi sapere quanto vale un grammo d’oro, allora meglio passare direttamente al secondo nostro approfondimento: Cambio oro / dollaro: quotazione e grafico in tempo reale

Premesso questo, continuiamo con il nostro approfondimento.

Cos’è il Bitcoin Gold

bitcoin gold

bitcoin gold

Il “bitcoin gold” lo possiamo definire come la valuta digitale nata dal Bitcoin ma che possiede la caratteristica di essere indipendente, al pari del Bitcoin Cash (BCH / Bcash), altra hard fork che prese il lancio il 1 agosto.

Sono in tanti che si chiedono anche:

Perchè nasce il bitcoin gold?

Il motivo è molto semplice.

Il Bitcoin Gold nasce con l’obbiettivo di modificare l’algoritmo di proof-of-work del Bitcoin da SHA-256, attualmente dominato dai minatori ASIC cinesi, all’algoritmo Equihash.

Si consideri anche che Equihash è l’algoritmo impiegato dalle seguenti criptovalute:

  • Ethereum;
  • zCash (Classic);
  • Zencash;
  • Hush.

Tieni anche presente che Equihash è per lo più minato da schede grafiche (GPU).

Ora, sulla base di quelle che sono le caratteristiche, possiamo affermare che per i creatori del Bitcoin Gold – BTG, il “mining” di Bitcoin agli utenti privati porterà maggiore decentramento. MA sarà vero? Lo scopriremo in seguito.

Tuttavia, oggi possiamo dire che le operazioni di mining russe e giapponesi di Bitcoin sono state pianificate tutte per il 2018, e questo vuol dire anche risolvere, se pur lentamente il problema di centralizzazione del Bitcoin.

Chi c’è dietro al Bitcoin Gold?

L’uomo che ha creato il Bitcoin Gold è Jack Liao, nonché amministratore delegato di LightningASIC, che rappresenta l’azienda con sede a Hong Kong che fa mining per lo più di Litecoin e produce hardware di criptografia.

Infatti non è un caso di sicuro che LightningASIC produca un’unità multi-GPU, di cui al momento detiene 913 unità.

Noi siamo convinti che nonostante tutto, LightningASIC beneficerà di 2 vantaggi:

  1. l’estrazione del nuovo altcoin;
  2. dalla vendita ai minatori se però riuscirà a guadagnare la quota di mercato al di fuori del Bitcoin.

Bitcoin gold: il nuovo hard fork dal bitcoin

Ma il Bitcoin Gold potrebbe essere davvero la nuova criptovaluta nota come BTG o “bgold”?

O meglio, potrebbe essere davvero considerato come il nuovo fork del Bitcoin originale creato dal famoso Satoshi Nakamoto nel 2008?

Ancora questo non ci è dato sapere, anche se possiamo dire con tutta franchezza che La comunità di Bitcoin Gold definisce il BTG:

un hard fork di Bitcoin attivata dalla comunità per rendere nuovamente decentrabile l’attività di mining.

purtroppo ad oggi non abbiamo molte notizie in merito al know-how tecnico di questo fork visto e considerato anche che il sito web è in fase di sviluppo.

Come abbiamo già visto in precedenza, l’ideatore che sta preparando questo fork è un gruppo di sviluppatori il cui capo è Jack Liao, CEO della società di produzione di mining a Hong Kong, LightningAsic.

E’ stato proprio lo sviluppatore principale del Bitcoin Gold che sotto il falso nome di  h4x3rotab ha affermato:

il Bitcoin Gold è anche un vero e proprio blockchain per guidare gli aggiornamenti del Bitcoin stesso

La data ufficiale di questo fork il 25 ottobre 2017.

Bitcoin gold: cosa sta succedendo? 

Il primo elemento da considerare, riguarda il fatto stesso che il Bitcoin Gold è un hard fork il quale viene condotto dalla comunità senza alcun voto di consenso.

Si deve anche considerare che alcuni ritengono che il sistema “minerario” di Bitcoin originale sia diventato un sistema centralizzato e monopolizzato da una manciata di aziende di mining che lo monopolizzano. Da qui l’idea di staccarsi nuovamente da questa condizione di monopolio.

Ecco dunque l’obbiettivo dei sostenitori dell’hard fork: cambiare e rendere il processo più decentralizzato.

Ma come? Te lo spiegheremo di seguito analizzando uno degli ultimi tweet:

bitcoin gold twitter

bitcoin gold twitter

A questo punto ci si potrebbe chiedere:

Come vogliono i sostenitori del bitcoin gold (btg) risolvere il problema di centralizzazione?

Tutti coloro che si professano sostenitori del BTG (cioè il Bitcoin Gold) hanno deciso di risolvere questo problema tramite il fork del Bitcoin il 25 ottobre cambiando il protocollo originale.

allo stesso tempo al fine di combattere il problema della centralizzazione, gli sviluppatori del BTG stanno implementando un diverso algoritmo che sarà resistente ai chip ASIC chiamati Equihash.

Tutto questo altro non farà che rendere i miners ASIC molto irrilevanti per l’estrazione di Bitcoin Gold perché, visto e considerato che l’implementazione di Equihash, Bitcoin Gold sarà estraibile semplicemente utilizzando GPU a basso costo.

In questo caso si deve considerare che il programma da seguire è quello che riguarda la salvaguardare del Bitcoin stesso anche nel caso in cui tutto questo si dovrebbe ripercuotere in futuro.

A questo punto, ci sembra più che evidente che la nuova moneta digitale voglia competere con le altre che sono già in circolazione, come Zcash, Ethereum e Monero.

Come ricevere gratis dei bitcoin gold?

bitcoin-gold twitter

bitcoin-gold twitter

Qual’è sarà il futuro del Bitcoin Gold?

Ancora oggi a solo 2 giorni possiamo dire dalla sua nascita, non abbiamo ben chiaro quelle che sono le prospettive per il futuro di questa moneta digitale.

L’unica cosa che sappiamo con precisione è che il 1 novembre sarà disponibile il Bitcoin Gold.

Ora, è abbastanza chiaro che se hanno pianificato questo fork probabilmente anche questo dovrebbe avere un suo valore di lancio.

Considera che tutti coloro che hanno creato dei fork fino ad ora hanno, lo hanno fatto creando delle nuove criptovalute indipendenti, le quali sembrano (dati alla mano) crescere in maniera esponenziale di valore.

Nota bene:

Il trading online e l’investimento in cripotvalute è particolarmente pericoloso! Mai dar retta a chi ti promette di diventare ricco in un solo giorno investendo in criptovalute.

Per altro devi anche prestare attenzione al fatto che oggi esistono diverse truffe nel web, a cui interno di nascondono delle vere e proprie frodi, per non dire delle vere e proprie truffe.

Presta particolare attenzione a questo che ti diciamo: mai dare le tue chiavi private di accesso anche se ti vengono richieste tramite siti web / portafogli o wallet con il fine di accedere al tuo nuovo Bitcoin Gold! Se queste ti vengono richieste hanno il solo scopo di truffarti.

Se invece vuoi investire in modo serio e professionale, noi ti consigliamo di:

Investire nel bitcoin gold con il trading CFD

La prima cosa da fare se vuoi investire con il trading CFD devi aprire un conto di trading online presso uno dei broker regolamentati ed autorizzati.

Puoi ad esempio scegliere di investire con i CFD ed il broker IQ Option, il quale oggi ti offre una piattaforma di trading online regolamentata ed autorizzata CYSEC e che offre diverse possibilità di investimento con le cripotvalute.

Ecco un ottimo modo per investire con il Bitcoin Gold e i CFD.

Nota anche che con IQ Option puoi investire e fare trading a parte con una nuova piattaforma IQ COIN, lanciata proprio in questo mese, ma anche su tantissime altre valute digitali a prescindere che si tratti di:

  • Bitcoin;
  • Bitcoin Cash;
  • Bitcoin Gold;
  • ethereum;
  • LiteCoin, ecc.

IQ Option ti offre anche la possibilità di investire in modo serio e professionale con un conto reale dal deposito minimo di appena 10 e e trade minimi a partire da 1 € se non anche la possibilità di ricevere i token OTN come compensazioni per le commissioni di negoziazione e compravendita delle criptovalute.

Nota bene: Fare trading online con IQ Option non presuppone per forza di cose aprire un conto di trading online reale, ma anche di poterlo fare con un conto di trading online demo, il quale ti permette di mettere in pratica la tua strategia di trading e di valutare l’asset che meglio si presta alle tue caratteristiche.

Caratteristiche del trading CFD con IQ Option

trading criptovalute bitcoin IQ Option

IQ Option: trading su criptovalute

Fare trading online con i CFD non presuppone l’acquisizione reale delle valute digitali, ma solo di investire sul loro prezzo senza possederle realmente. Questo vuol dire che puoi guadagnare, sia la rialzo, sia anche al ribasso.

Molto importante, è anche valutare, prima dell’apertura del conto di trading reale con un broker, a prescindere che si tratta di IQ Option o di altri, la possibilità di tradare Bitcoin gold o no.

Questo vuol dire anche che non devi depositare i tuoi bitcoin in borse e exchange le quali non hanno confermato l’intenzione di emettere Bitcoin Gold come lo ha fatto CoinBase.

Quindi presta particolare attenzione agli exchange, che scegli, leggi attentamente il loro blog delle borse o le news sul supporto della fork.

Oggi ti possiamo anche dire che sono molte le borse che non vogliono lavorare con il BiitCoin Gold.

Le ragioni? Presto detto:

  • ancora oggi non esiste una vera protezione;
  • non è presente alcun codice completo per l’audit;
  • coloro che sono definito come sviluppatori fork del Bitcoin Gold non sono conosciuti;
  • il fork potrebbe in seguito rivelarsi come una grande truffa su scala mondiale.

Come sempre prima di investire consigliamo di adottare una diversificazione del tuo portfolio, in modo da non incorrere nella perdita dell’intero tuo capitale.

Assicurati infine anche di ricevere il Bitcoin Gold, di memorizzare il tuo Bitcoin nei portafogli tramite chiavi di accesso private, come Bitcoin Core, Mycelium, Electrum, Exodus.

Apri un conto Demo IQ Option

Prova il trading CFD su criptovaluute e fai trading in modo serio e professionale con un conto reale con deposito minimo da 10 € e trade minimi da 1 €

Iscriviti gratis*

Bitcoin Gold: tutti i dettagli sul fork (già iniziato)

A questo punto, non ci resta che passare ad analizzare quelle che sono le caratteristiche più importanti del BitCoin Gold che come ben pensiamo, sono poi quelle che interessano di preciso a te in quanto investitore.

Abbiamo visto chi è stato l’ideatore, come anche la possibilità di investire su di loro senza comprarli grazie al trading online con i CFD e offerto tutti i consigli  su come invertire e come fare per scegliere la giusta piattaforma.

A questo punto, passiamo invece ad analizzare nel dettaglio tutte quelle che sono le caratteristiche particolari di questo tipo di valuta digitale.

In primis si deve considerare che dal giorno in cui il fork di Bitcoin ha dato alla luce Bitcoin Gold le sue quotazioni sono crollate.

Il giorno 24 ottobre da molti è stato considerato sia il giorno del lancio del Bitcoin Gold, ma anche il D-Day (Disaster Day)

Ancora oggi però ripetiamo non ci è dato sapere come si muoverà il mercato sia nel lungo termine, sia anche nel breve termine.

L’unica certezza che oggi si registra è un’evidente flessione nella quotazione della neonata criptovaluta, la quale ha fatto crollare il prezzo del Bitcoin  del 66%.

Ma cerchiamo di capirne di più analizzando:

Le caratteristiche del fork

bitcoin gold -

La prima considerazione da fare è quella secondo cui tutti coloro che possiedono Bitcoin nel proprio portafoglio riceveranno una nuova criptovaluta.

Questo significa anche che il team di sviluppatori ha effettuato uno snapshot della Blockchain al blocco 491.407 il quale è stato ufficialmente convalidato alle ore 01:00 del mattino (ora USA) .

In buona sostanza, il fork ha preso vita e ha lanciato una versione alternativa del protocollo reale, chiamato appunto Bitcoin Gold.

Ancora possiamo considerare che i BTG sono stati duplicabili dai BTC presenti nei wallet americane i quali però non sono stati ancora in grado di supportare la nuova criptovaluta.

Non è consigliabile inoltre acquistarli prima che venga valutata la loro sicurezza e quindi valutato che ogni blockchain è sicuro e stabile.

Vi è anche da considerare che alla base del fork, e quindi alla conseguente nascita di Bitcoin Gold, ci sarebbe un nuovo protocollo che appunto basandosi su di un codice più leggero, è in grado di abilitare al mining di macchine meno potenti (e costose) delle attuali.

Se ricordi con attenzione quando vennero creati i Bitcoin, le operazioni di mining potevano essere effettuate da “chiunque”, attraverso un semplice computer ed un software costoso con elevata capacità di calcolo e risoluzione dei problemi matematici.

Oggi, invece le attività dei miner vengono effettuate soltanto da poche e grandi aziende tecnologiche, la maggior parte delle quali sono locate in CINA.

Ecco invece che l’idea del fork di Bitcoin Gold è quella di estendere le possibilità di fare mining a tutti, anche dal un semplice pc di casa.

Obiettivi di Bitcoin Gold

La criptovaluta ha visto la luce in quanto pensata dai suoi ideatori con lo scopo di “democratizzazione” interne al mondo virtuale.

Il BTG riprende dunque il concetto base per la quale era stato creato originariamente il Bitcoin, che ha perduto invece man mano lungo la sua strada.

Oggi l’obbiettivo principale del Bitcoin Gold è stato quello di migliorare anche la tecnologia della criptovaluta antenata, anche sotto il profilo competizione.

Tutto questo è stato reso possibile tramite quel processo di hard fork sempre più frequente ormai nel mondo criptovalutario.

A questo punto possiamo dire che gli obbiettivi che si sono posti i suoi ideatori sono quelli per cui possiamo sintetizzare gli obiettivi del fork (e dunque del Bitcoin Gold) in :

  • possibilità offerta dalla nuova criptovaluta di voler cambiare il modo in cui si compie il mining, rendendo in questo modo l’attività aperta a tutti.

  • che il fork di Bitcoin Gold vuole attrarre sempre più individui e spera di svincolare il network dalle grandi compagnie che offrono tali prodotti e, tra l’altro, lo influenzano.

 

Critiche e problemi del BTG

Come in tutte le cose non ci sono solo aspetti positivi, non ci sono solo elementi caratterizzanti delle performance, ma vi sono delle critiche da parte di trader e degli svantaggi che in alcuni casi potrebbero comportare veramente un grande problema per i trader.

In questo caso, più volte lo abbiamo detto, l’hard fork di Bitcoin Gold ha preso vita prima del previsto, anche se oggi sta fronteggiando attacchi da ogni parte.

Questo potrebbe essere anche inteso come un piccolo problema per gli investitori, perché se non saprebbe reagire in modo esemplare potrebbe perdere quota e nessuno investirebbe più su di esso.

Anche sotto il profilo della cyber-sicurezza, il team di sviluppatori ha annunciato un enorme attacco sul sito, risolto soltanto dopo svariate ore.

Per quanto invece riguarda gli investitori, possiamo dire che circa 20 exchange e wallet si sono già detti pronti ad appoggiare il Bitcoin Gold.

A differenza, invece altri si mostrano contrari al fork  accusandolo di non rispettare:

  • mancata trasparenza;
  • codice incompleto;
  • preoccupazioni di sicurezza.

Tra i più scettici?

Abbiamo anche Coinbase il quale come detto prima non supporta la nuova criptovaluta visto e considerato anche che gli sviluppatori non hanno reso il codice disponibile a recensioni pubbliche e questo, per dirla con le loro parole, è un enorme rischio.

Ma per fortuna c’è sempre il rovescio della medaglia ed in questo caso, ai pessimisti corrispondono sempre coloro che vedono tutto positivo.

Questi li possiamo definire come la schiera dei convinti, i quali pensano che il fork non si rivelerà così disastroso come invece pensano altri e che sopratutto alla luce di quanto accaduto con Bitcoin Cash, la criptovaluta madre ha continuato a viaggiare su nuovi massimi storici.

Vi sono anche coloro che affermano e definiscono il fork come il semplice lancio di un nuovo registro che si basa su premesse tecniche diverse e nulla più.

Le persone in questo caso, sono piuttosto entusiaste ma solo perché sono riuscite a guadagnare dal fork del 1° agosto.

Cos’è il pericolo SegWit2x

Infine, potrebbe anche accadere, che il Bitcoin Gold potrebbe essere considerato come il prodotto di una prima fork, la quale è seguita da una seconda scissione. .

Quello che potrebbe far preoccupare è SegWit2x, ovvero la tecnologia che rende la quantità di dati in ogni blocco sempre più piccola, la quale rimuove i dati di firma in ogni transazione e li allega invece ad un blocco esteso.

In sostanza si pensa ad un protocollo tale che possa velocizzare l’estrazione di Bitcoin.

Nota bene anche che il 18 novembre sarà implementato un nuovo protocollo. Anche in quest’occasione potrebbero emergere i mai sopiti contrasti tra sviluppatori e miner.

Questo potrebbe provocare anche una scissione che fino ad oggi abbiamo solo ipotizzata e che potrebbe seguire di qualche giorno la nascita dell’atteso Bitcoin Gold.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri articoli della stessa categoria

*Your capital might be at risk.

Europar2010.org

conto demo
Leggi articolo precedente:
Investire in criptovalute: 5 regole da tenere in considerazione
Trading criptovalute: cosa sono e come investire in criptomonete

Come investire in monete virtuali?  Oggi giorno si sente parlare di trading online, di trading con le cripotvalute e di...

Chiudi