Come e dove investire nel 2018

Pubblicato da TommasoP il: 10 gennaio 2017 - Aggiornato il: 16 settembre 2017
116 Views 1

Dove investire nel 2017-2018? 

Una domanda che in molti si pongono e che solo in pochi riescono a trovare risposta.

Ecco dunque il nostro punto di partenza: Dove investire oggi?

Da questa domanda partiremo per comprendere quali sono i mercati azionari più e meno costosi al mondo.

Per far questo bisogna anche considerare una cosa: Quelli con le valutazioni maggiori sono a rischio bolla?

Se continuerai con la lettura di questo nostro approfondimento, anche tu lo potrai comprendere.

Purtroppo oggi non è semplice trovare un mercato dove investire oggi senza pericoli.

Quest’azione necessita una ponderazione piuttosto approfondita.

I mercati azionari, a prescindere che si tratti di mercati statunitensi o di mercati internazionali, presentano dei livelli di valutazione differenti che li rendono più o meno costosi in ottica comparativa.

Oggi cercheremo anche di analizzare quello che è il mercato azionario più costoso al mondo.

Ma le sorprese non finiscono qui!

Approfondiremo una serie di argomenti al fine di capire come investire nel 2018 senza correre troppi rischi.

In pratica analizzeremo diversi asset che si prestano ad essere definiti i migliori, al fine di capire meglio su cosa investire in questa metà finale del 2017.

dove-investire-nel-2017

Indice[Nascondi]
    1. Come e dove investire nel 2018? consigli investimenti sicuri
    2. Dove investire nel 2017? Cina determinante
    3. Investimenti 2018: quanto sarà influente il prezzo del petrolio?
      1. Investire con le commodities nel 2017: quanto influenza il prezzo del petrolio?
    4. Trading online sul petrolio con Markets.com
    5. Investimenti sicuri 2018 e investimenti redditizi: quali sono?
    6. Investire sui beni rifugio 2017-2018 conviene?
      1. Investire nel 2017 in pietre preziose
      2. Investire in Argento
      3. Investire in arte
      4. Investire in oro nel 2017
      5. Investire in diamanti, conviene?
      6. Investire in immobili
      7. Investire soldi in immobili di pregio turistico
      8. Comprare immobili all’estero: conviene?
    7. 6 Azioni che potrebbero raddoppiare il loro valore entro il 2018
      1. United Rentals  (NYSE: URI)
      2. CSX Corporation (NASDAQ: CSX)
      3. Alcoa Corp. (NYSE: AA)
      4. Nvidia Corporation (NASDAQ: NVDA)
      5. Regions Financial Corp. (NYSE: RF)
      6. Verizon Communications Inc. (NYSE: VZ)
    8. Investimenti in buoni fruttiferi postali 2017
    9. Investire in obbligazioni dei paesi emergenti, conviene nel 2017?
    10. Classifica dei paesi sulla base del CAPE
      1. Classifica CAPE
    11. Classifica mercati azionari più economici
    12. Classifica mercati azionari più costosi
    13. Investire oggi (2017) secondo Goldman Sachs
    14. Ripresa del settore agricolo e investimenti nel 2017
    15. Investire nel 2017: considerazioni ed opinioni
    16. Investire nel 2017: fattori determinanti
    17. Blue Chip 2017: azioni più preformanti
    18. Investire nel 2017 nel mercato azionario con eToro
    19. Investire nel 2017: consigli e considerazioni
    20. Classifica delle migliori azioni 2017 sulla base del P/E
    21. IPO 2017 interessanti
    22. Politica monetaria 2017: apprezzamento del Dollaro
    23. Come investire nel 2017 con il Trading Online?
    24. Investire nel 2017 con il conto demo trading online
    25. Investire nel 2017 con i CFD: conviene?
    26. Investire oggi (2017) in opzioni binarie, conviene?
    27. Trading su oro con IQ Option
    28. Dove NON Investire denaro nel 2017

Come e dove investire nel 2018? consigli investimenti sicuri

Iniziamo la nostra analisi con una serie di consigli sugli investimenti sicuri.

Ancora un a volta, in un momento di crisi internazionale, non è possibili stabilire a priori quali sono e quali saranno i migliori asset per la fine del 2017.

La nostra analisi, si basa innanzitutto su di un concetto molto importante: Dove investire i nostri risparmi nel 2018?

In questi mesi  passati abbiamo assistito alla crisi e al salvataggio della MPS, una delle banche italiane più veterane che si è conclusa con il salvataggio da parte dello Stato.

Inoltre stiamo ancora oggi assistendo ai bassi rendimenti e alla stagnazione delle economie occidentali.

In ultimo, stiamo assistendo ad un calo del prezzo del petrolio.

Solo nell’ultimo mese dello scorso anno abbiamo potuto assistere ad una ripresa del prezzo, dati anche gli ultimi esiti di ridurre la produzione a seguito del vertice dei paesi produttori di petrolio.

Il 2016 si è chiuso per il petrolio con un leggero rialzo alla fine dell’anno ma sempre in negativo rispetto agli anni passati, tanto da far toccare i minimi storici del 2013.

Altro punto fondamentale è la crescita dell’economia cinese.

Anche questa oggi è ridotta ai minimi termini.

Stando dunque a questa situazione, non è facile capire quali sono gli investimenti sicuri 2017 e quelli che lo saranno nel 2018.

Perchè?

Perché tutti questi fattori influenzano i mercati e tutti gli investitori in questo momento sono alla ricerca dei migliori consigli di esperti affidabili.

Purtroppo anche questi possono solo offrire delle previsioni, in quanto vi sono degli eventi imprevedibili che non possono garantire il massimo rendimento dei nostri investimenti nel 2017.

La prima cosa da fare per investire nel 2017 in modo semplice e sicuro è avere un quadro completo della situazione finanziaria attuale. 

In questo caso si deve avere un piano atto alla diversificazione del portafoglio.

Questo ci permette non solo di compensare perdite e guadagni, ma anche di decidere con attenzione su quale tipo di investimento puntare rispetto ad un altro nel 2017.

In questo caso si deve valutare:

  1. il tempo che abbiamo a disposizione;
  2. quanto tempo possiamo dedicare all’investimento.;
  3. se vogliamo agire con una strategia a breve o al lungo termine.

Attenzione:

I nostri consigli sono frutto di analisi tecniche svolte da professionisti e per tanto non possono essere considerate sicure al 100%.

Sono solo dei consigli che non obbligano e vincolano nessuno a questo tipo di investimento.

Infatti per quante previsioni e calcoli possiamo fare, gli investimenti non sono mai totalmente sicuri.

Dove investire nel 2017? Cina determinante

Tutti coloro che decidono di investire nel 2017 devono fare i conti innanzitutto con la Cina e con il costo del denaro.

Questi sono essenzialmente i 2 fattori determinanti dell’andamento delle borse valori.

dove-investire-2017

Sappiamo bene che Pechino è un regime comunista. Per tanto pianifica la vita economica del Paese anche sulla base di piani quinquennali.

Al momento, i dati confermano un governo che vuole creare 50 milioni di nuovi posti di lavoro e investire sull’alta tecnologia.

Settori quindi determinanti per coloro che vogliono investire con il mercato Cinese e che devono per tanto essere sempre tenuti sotto controllo.

Il Governo Cinese, investendo in questo settore, punta a far crescere il proprio PIL del 6% annuo fino al 2020.

Investimenti 2018: quanto sarà influente il prezzo del petrolio?

Altro punto molto importante per tutti coloro che vogliono investire nella materie prime è il petrolio.

L’oro nero nel 2017 influenzerà di molto l’andamento economico.

Purtroppo oggi il prezzo del petrolio si è ripreso in maniera lieve rispetto a quelle che erano le prospettive, visto e considerato anche che il prezzo a toccato i minimi del 2013.

Uno scontro che favorisce la quotazione bassa per il greggio. Scopo di questa politica promossa dai produttori arabi è quello di  danneggiare gli investimenti USA.

Al momento per tutti color che vogliono investire in questo settore anche con il trading online, consigliamo di agire in maniera molto cauta in quanto tale situazione potrebbe anche perdurare per 3-4 mesi ancora.

Se vuoi fare trading in modo professionale sulle materie prime, allora non puoi non affidarti a Markets.com!

Questo lo si deve principalmente alla battaglia esistente tra produttori americani e arabi.

Uno scontro che favorisce la quotazione bassa per il greggio. Scopo di questa politica promossa dai produttori arabi è quello di  danneggiare gli investimenti USA.

noltre, nel caso si voglia fare trading online con le materie prime, è consigliabile utilizzare solo e soltanto piattaforme di trading online regolamentate ed autorizzate come quelle di seguito riportate.

# Broker Dettagli
1 Markets Conto demo gratuito
Deposito min: 100 $
Licenza: CySEC - FSB
DEMO
Opinioni Markets
2 24Option Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
Licenza: CySEC - MiFID
DEMO
Opinioni 24Option
3 FXpro.it Conto demo gratuito
Deposito min: € 100
Licenza: CySEC - FSB - FCA
DEMO
Opinioni FXpro.it
4 IG MARKETS Conto demo gratuito
Deposito min: 100 €
Licenza: FCA - CONSOB
DEMO
Opinioni IG MARKETS
5 eToro Conto demo gratuito
Deposito min: 200 $
Licenza: CySEC - FCA
DEMO
Opinioni eToro

Forex/CFD trading involves substantial risk and may result in a loss greater than the invested capital

Investire con le commodities nel 2017: quanto influenza il prezzo del petrolio?

Il petrolio, in quest’ultimo periodo, sta subendo un rialzo  con il barile che continua a crescere grazie all’accordo siglato a Vienna lo scorso Novembre.

L’attesa del rialzo per il 2017 è confermato anche dall’ultimo periodo del 2016 che ha fatto registrare un rialzo del greggio.

Per il 2017 ci si attende un rialzo del WTI mentre si è ancora molto perplessi sull’investimento in questo asset per il breve periodo.

Per il 2017 ci si attende quindi prezzi più alti.

Meglio però investire in maniera molto cauta in questo settore, visto e considerato che ancora adesso si sta riprendendo dopo un forte shock a ribasso.

Trading online sul petrolio con Markets.com

markets.com-logo

Abbiamo scelto di investire con Markets.com perché è un broker che offre il massimo della professionalità e della sicurezza.

Infatti Markets.com è gestito da Safecap, una sussidiaria di Playtech PLC che è scambiata sul Mercato Principale del London Stock Exchange ed è un costituente del FTSE 250 Index.

E’ un broker regolamentato ed autorizzato.

Con Markets.com puoi fare trading non solo sul petrolio ma su tantissime materi prime come Oro e argento che di seguito in questa nostra guida potrai trovare.

Con Markets puoi investire su tutte le materie prime con i CFD in unità di misura reali! Petrolio in barili, oro in once e caffè in libbre, sono solo alcune di quelle disponibili.

Scegliendo questo broker scegli anche di fare trading con un leverage di 1:200 e beneficiare potenzialmente della capacità di controllare posizioni più grandi con pochi fondi in ogni operazione.

Puoi fare trading anche con Spread ristretti e quindi ottenere di più dal tuo denaro. Non ti resta che goderti l’assenza di costi o commissioni su tutte le tue operazioni e investire su tutte le materie prime grazie al trading online ed al broker Markets.com.

Infine, scegli sempre per tutti i tuoi primi investimenti il conto demo da $ 10.000 illimitato e prepara la tua strategia di trading con strumenti di analisi in tempo reale e grafici!

Scegli sempre di ricevere notifiche e gestire le operazioni dovunque tu sia!

Iscriviti gratis*

Apri un conto Demo

Abilita le tue notifiche sull'app di Markets.com per avere avvisi di prezzo o cambiamenti nelle posizioni aperte con gli strumenti di gestione del rischio.

Investimenti sicuri 2018 e investimenti redditizi: quali sono?

Di seguito potrete trovare una serie di investimenti sicuri e redditizi per il 2017 e per il 2018.

Precisiamo anche che è molto importante in questo caso il costo del denaro. 

Infatti, oggi vi sono Stati che emettono bond con un rendimento negativo. Questa politica è atta a far rimanere basso il costo del denaro.

Purtroppo questo metodo non produce altro che un fattore domino, su altri tipi di obbligazioni che comunque hanno dei rendimenti bassi e di conseguenza gli investimenti frenano.

Investire sui beni rifugio 2017-2018 conviene?

investimenti-2017

Oro, immobili, diamanti, arte, ecc.  sono considerati da sempre come dei beni rifugio.

Ora, la domanda che noi ci poniamo è se conviene o meno investire in beni rifugio per il 2017.

La risposta non può che essere positiva.

Infatti è molto conveniente investire oggi in beni rifugio, visto e considerato che sono anche meno rischiosi di altri beni.

Purtroppo vi è anche un fattore molto importante: non sono dei beni adatti a strategie di breve termine e sopratutto non sono molto redditizi.

Dall’altro lato, invece, vi è un fattore positivo.

In un momento di incertezza economica, in un momento in cui non è facile investire e in un periodo in cui si tende a conservare piuttosto che speculare, in attesa di cambiamenti, importanti investire in beni rifugio sembra essere la soluzione migliore.

I settori maggiormente richiesti sono diversi e di seguito li analizzeremo.

Investire nel 2017 in pietre preziose

Questo mercato è un mercato particolare.

Lo possiamo assimilare a quello dei diamanti.

Investire in pietre preziose in generale ed investire in diamanti in particolare è molto redditizio in questo periodo. Purtroppo questi investimenti non solo alla portata di tutti.

Il mercato dei diamanti è un mercato comunque in crescita, specialmente in questo periodo caratterizzato da rendimenti bassi per altri tipi di investimento.

Investire in Argento

Anche il settore dell’argento è un settore in crescita.

Dopo un calo degli anni passati stiamo assistendo ad una ripresa di questo mercato.

Oggi infatti, molti investitori suddividono il loro portafoglio di investimenti tra Oro e Argento.

Investire in arte

Molto importante e per altro alternativo ai classici investimenti, è l’investimento in arte.

Questo articolare investimento, sta facendo segnare un passo molto importante nel settore degli investimenti, considerando anche che oggi ha conquistato un buon 50% in più di investitori.

Negli ultimi 10 anni il mercato ha fatto segnare una crescita sempre positiva. Quindi è molto importante da tenere in considerazione anche per il 2017.

Investire soldi in opere d’arte è sicuro e profittevole.

Infatti, investire in beni che possono essere quadri o altre opere d’arte, presuppone avere delle competenze specifiche  tecniche nel settore e saper valutare.

Ma cosa molto importante è per altro avere somme di denaro che si possono congelare per periodi medio lunghi. Infatti chi investe in questo settore lo fa con una strategia di lungo termine.

Il bene con il tempo diventa sempre più prezioso, subisce un aumento graduale del valore senza problemi di deprezzamento.

Investire in oro nel 2017

Lo abbiamo accennato in precedenza quando parlavamo di investire in argento.

Oggi investire in ORO equivale a investire in in ricchezza e sopratutto equivale ad investire in modo sicuro. In tutto il mondo l’oro è conosciuto come un valore di scambio.

Per coloro che non sono ancora indecisi sul settore di investimento consigliamo di investire con questo asset.

Il suo prezzo è in costante aumento e in questo periodo lo stiamo notando.

Lo abbiamo già visto per il 2016 e lo vedremo nel corso di prossimi approfondimenti anche per il 2017.

Investire in diamanti, conviene?

Altro settore in forte crescita è il settore dei diamanti.

Questo settore di investimento, però non lo possiamo paragonare a quello dell’oro e dell’argento visto e considerato anche la differenza di denaro che si deve investire.

Rimane pur sempre un ottimo investimento per pochi e sopratutto per chi se lo può permettere.

Si tratta infatti, di un investimento molto sicuro e ben apprezzato.

Attenzione però a comprare sempre e solo diamanti certificati.

Bisogna sapere come muoversi ed affidarsi ad un esperto di fiducia.

In molti casi è sempre meglio affidarsi per l’acquisto di diamanti al proprio istituto di credito o alla propria banca.

Iscriviti gratis*

Apri un conto Demo

Scegli di investire sui metalli preziosi, l'oro e tutte le altre materie prime  con il broker Markets.com per ricevere notifiche e investire con leva fino a 1:200, Spread ristretti e conto demo da $10.000

Investire in immobili

investire-nel-2017-immobili

L’investimento in immobili da sempre risulta essere il miglior settore.

Lo è stato e lo sarà anche nei prossimi anni anche se con un leggero calo delle quotazioni rispetto al passato. Ma tutto sommato per il 2017 è un buon settore.

Al momento però consigliamo di investire in questo settore in maniera molto cauta.

Infatti, bisogna prestare molta attenzione, sopratutto in considerazione del fatto che se è vero che la ripresa del settore immobiliare c’è, è pur vero che questa non è tornata a livelli sostenuti prima della crisi.

Oggi, per chi se lo può permettere è un settore di investimento molto importante.

Questo deve infatti, tenere in considerazione anche il fatto che chi acquista oggi lo fa ad un prezzo molto più basso rispetto al passato.

Ma attenzione a saper valutare il presunto affare.

Investire soldi in immobili di pregio turistico

Investire nel settore immobiliare, abbiamo detto è molto redditizio. I

nvestire nel settore immobiliare a carattere turistico lo è ancora di più.

Questo è un particolare investimento con lo scopo unico di affittare l’immobile a turisti.

Ad esempio chi acquista oggi una casa, ubicata in un antico Borgoriesce sicuramente ad affittarla grazie anche alle nuove tecnologie che mettono in contatto domanda ed offerta.

Questo lo possiamo definire un grande affare.

Comprare immobili all’estero: conviene?

Anche acquistare immobili al’estero potrebbe essere una buona idea.

Infatti in questo periodo vi sono delle ottime possibilità di investimento all’estero.

In molti casi, le agenzie immobiliari e le reti internet sono di grande aiuto.

Quindi perché non investire in questo settore?

Molto importante è la vocazione turistica. Un paese a forte vocazione turistica promette meglio di un altro ma allo stesso modo i prezzi tendono a salire.

Quindi si deve valutare molto attentamente.

Un paese su cui consigliamo di investire in questo momento è anche la Gran Bretagna in quanto, dopo la Brexit sembra essersi deprezzato.

6 Azioni che potrebbero raddoppiare il loro valore entro il 2018

Oggi, sula base di quelli che sono stati gli andamenti della prima metà del 2017 e in base a come proseguono i rialzi, possiamo affermare con certezza quelli che sono i titoli azionari che per il prossimo anno potrebbero raddoppiare il loro valore.

Ecco dunque che di seguito potrai trovare i migliori titoli azionari che anche se sconosciuti hanno fatto registrare una migliore performance.

In particolare, non si tratta solo di titoli presenti a Wall Street che magari non vengono presi neanche più in considerazione, ma si tratta di  titoli che per sempre sono stati sottovalutati.

Vediamo dunque quelli che sono i motivi per cui dovrebbero raddoppiare di valore entro il 2018.

United Rentals  (NYSE: URI)

Definita come la più grande società di noleggio di attrezzature del mondo, oggi conta ben 880 sedi di noleggio tra Stati Uniti e Canada.

Il titolo URI ha iniziato quest’anno alla grande e proseguirà per tutto il 2018. La sua performance la si deve soprattutto alla nuova presidenza Trump la quale aveva affermato anche nel corso della campagna elettorale un netto miglioramento delle infrastrutture in tutto il paese.

E’ chiaro che una notizia del genere non ha potuto far altro che migliorare la quotazione della società che oggi fa registrare una quotazione e uno scambio sul mercato con un valore del 65% superiore a quello con cui ha chiuso il terzo trimestre del 2016.

CSX Corporation (NASDAQ: CSX)

Solo pochi mesi fa, il titolo CSX era scambiato a $ 36.

Nessuno mai pensava che il titolo nel primo periodo del 2017 potesse arrivare già a circa $ 47.

Da allora le cose stanno sempre andando migliorando, grazie anche al recente cambio di proprietà e di politica economica, che la società ha messo in atto.

Se si ha il giusto potenziale per raddoppiare il proprio valore in meno di un anno èè anche chiaro che si hanno le potenzialità per far bene anche nel 2018.

Wall Street, è ancora abbastanza scettica invece nei suo confronti  ecirca il 60% degli analisti hanno etichettato l’azione come “to sell”.

Nonostante tuto, però gli investimenti nel settore delle infrastrutture che interesseranno anche quello dei trasporti, sono un ottimo deterrente per la società che potrà dunque trarne grande beneficio, suggerendo un obiettivo di prezzo di $ 100 entro la fine dell’anno.

Alcoa Corp. (NYSE: AA)

Alcoa non ha concorrenti e oggi il titolo punta al rialzo con considerazioni positive anche per tutto il 2018.

Lo hanno anche confermato gli analisti di wall street che la definiscono come la 3 azienda al mondo più grande nella produzione di alluminio.

In questo caso le azioni di materiali basilari come l’alluminio tendono a prosperare, soprattutto in una economia costantemente in crescita.

Per diversi anni infatti Alcoa e altre società di metalli avevano avuto grandi difficoltà soprattutto a causa di esportazione di materiali più economici dall’estremo oriente.

Oggi, invece, le cose sono cambiate e le nuove politiche economiche della presidenza Trump sono volte a rafforzare i produttori nazionali, e quindi attuando una politica protezionistica, le aziende dovrebbero avere grandi benefici, anche in termini fiscali.

Ecco quindi che le azioni Alcoa dovrebbero tornare al di sopra del livello di $ 40 (dai $ 36 attuali).

Si tratta in breve di un prezzo limite che se viene raggiunto dovrebbe attirare una nuova ondata di investitori rialzisti.

Nvidia Corporation (NASDAQ: NVDA)

Altro colosso che detiene le migliori quotazioni è NVIDIA Corporation. Le azioni oggi fanno registrare un aumento del 280% e continueranno la loro corsa per tutto il prossimo anno.

Nvidia sembra dunque essere in grado di scalare vette molto più alte che possono arrivare a toccare livelli che fino ad oggi non si ono mai raggiunti.

Se si considera che solo il 60% degli analisti di Wall Strett oggi la classifica come “buy” e per tanto sembra che sia ormai al suo 3° anno consecutivo di rendimenti a 3 cifre.

Regions Financial Corp. (NYSE: RF)

Anche banche regionali e altri istituti finanziari sembrano beneficiando della crescita economica e della probabilità di tassi di interesse sempre più elevati.

In questo caso, è possibile considerare le azioni RF con un valore che si attesta ad essere scambiato ad un prezzo inferiore del 35% rispetto al valore effettivo.

Questo non può che scatenare una vera e propria “ressa” fra i trader per acquistare il titolo ad un prezzo così scontato che oggi potrebbe essere $ 15 per azione.

E’ chiaro che i guadagni in questo caso da parte della società hanno superato le aspettative in 9 degli ultimi 12 trimestri.

Se poi consideriamo anche le relazioni del mercato a gli annunci di utili “extra” è possibile notare come questi hanno fatto registrare delle performance decisamente positive.

Sulla base di questo possiamo dire che per il prossimo anno le azioni suggeriscono un obiettivo di prezzo di circa $ 30 per il titolo RF.

Verizon Communications Inc. (NYSE: VZ)

Infine, l’ultima società che analizziamo è Verizon e AT&T le quali stano attraversando un periodo contraddistinto da una dinamica evoluzione.

Se guardiamo l’anno che si sta dirigendo al tramonto, possiamo notare come le azioni VZ sono diminuite di oltre il 5%.

Questo però per il semplice fatto che gli investitori si sono allontanati dal settore delle telecomunicazioni in generale che dipendono da diversi fattori non legati all’azienda direttamente.

Il settore delle telecomunicazioni però nel 2017 ha fatto registrare un rapporto P/E di 15, e le azioni Verizon rimangono  oggi “a buon mercato” soprattutto in un mercato in cui gli investitori sono sempre più nervosi.

Le loro quotazioni oggi rimangono al di sopra della media del settore e fanno registrare un + 40% degli analisti classifica il titolo come “buy”.

Investimenti in buoni fruttiferi postali 2017

Anche il 2017 sembra essere un ottimo anno per tutti coloro che vogliono investire in buoni fruttiferi postali.

Dal nostro punto di vista, in base alle analisi svolte, sembra essere anche per il 2017  una buona soluzione anche se non performante.

Purtroppo da che mondo e mondo, più sicuri sono gli investimenti e minori saranno i rendimenti.

I Buoni fruttiferi postali purtroppo non hanno un buon margine di profitto.

Sono  però molto convenienti in quanto hanno una tassazione agevolata.

Questi si possono acquistare direttamente online e permettono  anche se hanno un rendimento basso, di riprendere per intero il capitale investito.

Se non sapete come investire 1000 € nel 2017, allora i buoni fruttiferi postali sono quello che fa al caso vostro.

Inoltre è anche possibile comprare BFP per 1000 euro, garantiti dallo Stato Italiano, senza costi aggiuntivi riguardanti la gestione.

Questi sono  consigliati ed adatti a tutti coloro che vogliono fare un regalo ad un minore.

Per il 2018 è ipotizzato per altro un aumento di questa particole forma di investimento.

Investire in obbligazioni dei paesi emergenti, conviene nel 2017?

Molto importante è anche considerare un investimento in obbligazioni dei paesi emergenti.

Non tutti però sanno come fare e quale stato scegliere.

Molti si affidano ai propri istituiti di credito che sicuramente meglio di altri sanno scegliere. Altri invece si affidano al caso.

Il nostro consiglio è invece quello di seguire direttamente e personalmente lo stato su cui si vuole investire.

A tal proposito, possiamo consigliare uno dei paesi che meglio di altri si presta a questo tipo di investimento: l’Indonesia il quale è tornato ad essere un paese fortemente conveniente, a seguito della frenata del dollaro.

L’Indonesia, come altri paesi emergenti, puntano molto sule esportazioni, e la maggior parte dei loro guadagni la si deve alle esportazioni di materie prime.

Investire dunque in questi paesi può essere sicuramente molto conveniente ma bisogna sempre affidarsi ad un consulente esperto in materia e soprattutto affidabile.

Classifica dei paesi sulla base del CAPE

Valutazioni elevate, e dunque mercati azionari più costosi, non stanno a simboleggiare necessariamente sell-off imminenti o recessioni dietro l’angolo. Ciò significa che non per forza dietro a mercati overvalued si nascondono bolle speculative in procinto di esplodere.

Secondo quanto riportato in una nota di Norbert Keimling della StarCapital Research, la ricerca accademica ha dimostrato come mercati sottovalutati tendano ad ottenere in futuro rendimenti più elevati rispetto a quelli delle controparti sopravvalutate.

La Star Capital ha tentato di analizzare da diversi punti di vista i mercati azionari più e meno costosi che ci sono al mondo.

Uno dei principali indicatori considerati è il CAPE, il quale confronta:

  • prezzo dei titoli;
  • utili societari ottenuti negli ultimi 10 anni.

Classifica CAPE

Sulla base dei dati del CAPE la classifica dei mercati azionari dove investire oggi 2017 ( più costoso) è così determinata:

Danimarca 36,1
Irlanda 34,5
Stati Uniti 28,0
Giappone 26,2
Svizzera 23,7
Belgio 22,9
Messico 22,8
Filippine 22,0
Olanda 22,0
Svezia 22,0

L’Italia da questo punto di vista ha un CAPE pari a 14,6.

Classifica mercati azionari più economici

Se invece si combinano altri fattori tra cui i già citati CAPE e P/E ratio, è possibile notare come l’analisi della Star Capital portano a stilare una classifica definitiva dei mercati azionari meno costosi al mondo.

Tra questi abbiamo :

  • Corea del Sud;
  • Austria;
  • Repubblica Ceca;
  • Ungheria;
  • Italia;
  • Polonia;
  • Portogallo;
  • Turchia;
  • Spagna;
  • Russia.

Classifica mercati azionari più costosi

Al contrario invece dei precedenti tra i più costosi abbiamo:

  • Stati Uniti;
  • Belgio;
  • Filippine;
  • India;
  • Indonesia;
  • Svizzera;
  • Canada;
  • Danimarca;
  • Irlanda;
  • Australia.

Investire oggi (2017) secondo Goldman Sachs

dove-investire-nel-2017-sachs

Le attese secondo quanto affermato da Goldman Sachs preannunciano per il 2017 un aumento dell’inflazione al di sopra delle aspettative di mercato ancora troppo conservativo.

Lo si potrà notare nel corso dell’anno anche a seguito delle elezioni Di Trump che già in campagna elettorale aveva promesso una politica protezionista  con un aumento dei tassi di interesse della FED per il 2017.

In termini economici il dollaro si rafforzerà rispetto alle altre valute. Quindi un buon asset su cui investire nel 2017 potrebbe essere il dollaro. Questo si rifletterebbe in una maggiore divergenza sui tassi di interesse a breve termine all’interno dei mercati della zona euro.

Anche per quanto riguardo gli investimenti valutari, al momento la valuta più solida risulta essere il dollaro, il quale vede un leggero rafforzamento nei confronti dell’Euro (in particolare) e delle altre valute.

Sul fronte delle commodity (materie prime), i rischi derivanti dai prezzi dell’energia e dei metalli industriali sono indirizzati verso il basso nel breve termine.

Dovrebbero tornare a crescere dopo la metà del 2017 grazie anche agli accordi che si sono avuti in merito alla riduzione della produzione di greggio.

Ripresa del settore agricolo e investimenti nel 2017

Vi è anche da tenere in considerazione il settore agricolo, molto importante per gli investimenti nel 2017.

Questo settore lo abbiamo già visto nel 2016 e nel 2017 lo si riconferma.

Dopo una crisi che lo ha portato a soffrire molto sopratutto nel 2015, a causa delle condizioni avverse come ad esempio la bassa capacità produttiva su tutta la catena del valore e il calo dei prezzi delle soft commodities come:

  • caffè;
  • cacao;
  • mais;
  • zucchero;
  • frumento, ecc;

Oggi lo possiamo definire in ripresa con la produzione di cereali di alta qualità.

Un settore dunque da tenere ben in considerazione per chi volesse investire nel 2017 con strategie a lungo termine.

Per investire in questo settore, consigliamo anche di tenere sotto controllo alcuni fattori determinati, come:

  • crescita della popolazione;
  • cambiamento delle abitudini alimentari;
  • mancanza di terra arabile.

Per ottenere degli alti rendimenti, consigliamo l’utilizzo esclusivo di piattaforme Trading online & Forex regolamentate ed autorizzate come quelle presenti sul nostro sito.

Investire nel 2017: considerazioni ed opinioni

Fin qui abbiamo visto quelli che meglio di altri sono i settori redditizi per il 2017.

Lo abbiamo fatto passando in rassegna alcune tipologie di investimenti.

Sono tutti particolari investimenti che si basano su strategie a lungo termine, per altro a carattere conservativo e non speculativo.

Il 2017 infatti, non dovrebbe essere nei primi mesi dell’anno molto differente rispetto a quello passato.

E’ molto importante saper valutare il proprio investimento e sopratutto saper bene qual’è il capitale che si ha a disposizione per investite.

Se si possiede la possibilità di investire 10.000 € è totalmente differente dall’investire 1000 € o investire 100.000 €.

In un clima non definito, in un mercato in cui si hanno variazioni continue e repentine, quindi, investire in settori meno speculativi e più conservativi, a nostro avviso, sembra essere un’ottima strategia.

Attenzione poi a considerare anche gli sviluppi geopolitici ed economici del paese.

Chi investe in questo momento non deve aver fretta di trarre guadagni. Maggiori saranno i rischi e maggiori saranno le probabilità di ottenere dei rendimenti migliori.

Investire nel 2017: fattori determinanti

Tra i tantissimi fattori determinanti di quest’anno, vi sono alcuni eventi legati al 2016 che ne pregiudicano il corso.

Tra questi vi sono la corsa del Dollaro e del suo rafforzamento a seguito anche dell’elezioni di Trump a presidente degli Stati Uniti e della sua politica protezionista.

Vi è anche la Brexit, che ha fatto segnare la definitiva uscita della Gran Bretagna dalla zona euro, ma anche la crisi del settore bancario Italiano, non fa predire nulla di buono.

Lo abbiamo visto in molte occasioni nel 2016, con ultimo il salvataggio della MPS da parte dello stato Italiano.

Infine segnaliamo anche la situazione della Deutsche Bank.

Tutti questi fattori non fanno al momento ben sperare per il nuovo anno.

Ecco perché invece è meglio dirottare i propri investimenti in altri settori.

Le alternative? Sono tante.

Ad esempio per avere una garanzia assoluta del capitale investito, è meglio investire in:

  • conti deposito;
  • libretti postali;
  • libretti bancari;
  • buoni di rendimento;
  • titoli di Stato;
  • prodotti finanziari, ecc.

Questi sono tutti settori a cui molti trader puntano, in vista anche di un minor rendimento ma comunque all’incolumità del proprio capitale investito.

Blue Chip 2017: azioni più preformanti

Per tutti coloro che vogliono investire in borsa, ricordiamo che oggi è possibile investire in borsa casa, grazie alle piattaforme di trading online.

Questo è un fatto risaputo ed è anche chiaro che in caso di crisi finanziaria mondiale vi sono comunque grandi aziende che continuano a guadagnare.

Queste lo fanno anche nella situazione attuale, di grande crisi internazionale, e sopratutto lo fanno senza sosta.

Ovviamente non possiamo dire che la loro crescita non è rallentata a causa anche dell’incertezza, ma ma avere la possibilità di investire con queste azioni equivale comunque ad ottenere delle ottime performance.

Ecco perché meglio in questo caso investire in azioni con il trading online.

Tra le azioni che non possono mancare nel nostro portafoglio per il 2017, ricordiamo le azioni:

  • Google;
  • Facebook;
  • Apple;
  • ENI;
  • Italgas:
  • FCA;
  • Ferrari;
  • Poste Italiane;
  • Nintendo;
  • Mediaset.

Investire nel 2017 nel mercato azionario con eToro

Trading azionario con eToro

Uno tra i tanti mercati su cui puntare per il 2017 è il mercato azionario il quale sembra essere l’unica alternativa valida per l’anno in corso.

Esso è ideale per tutti quelli che sono alla ricerca di performance reddituali e possono permettersi una buona tolleranza al rischio.

Per tali motivi lo riteniamo l’asset meno rischioso per il 2017.

Consigliamo sopratutto di investire oggi in azioni dell’area Euro, poiché il tasso di dividendo dei principali indici europei è superiore di 4 o 5 volte il rendimento decennale lordo delle obbligazioni governative europee.

eToro in questo caso è il broker che fa per voi.

Non solo perché come tutti i nostri broker consigliati è regolamentato ed autorizzato, ma anche perché esso offre un conto demo illimitato che puoi sfruttare per fare trading con le azioni senza perdere soldi.

Ma le sorprese eToro non sono però finite!

Puoi scegliere di investire in tutta sicurezza con eToro anche sfruttando il copy trader ed il social trading, 2 strumenti grazie al quale puoi investire e fare trading copiando gli altri trader e condividendo le opinioni tue e degli altri trader sulle azioni.

Con eToro ci puoi solo guadagnare! Infatti se possiedi realmente azioni ottieni un profitto solo nel momento in cui le azioni salgono.

Con eToro invece puoi investire in azioni sia la rialzo sia al ribasso e dunque investire e ottenere sempre un profitto.

Iscriviti gratis*

Apri un conto Demo eToro

Investi in azioni con il conto demo illimitato di eToro; investi nel trading azionario con il copy trading e il social trading.

Quindi sembra essere uno dei motivi per cui conviene investire oggi in azioni.

Su Valoreazioni.com le quotazioni dei titoli azionari di Borsa in tempo reale.

Investire nel 2017: consigli e considerazioni

Consigliamo di investire in azioni europee per il semplice fatto che, la differenza tra dividendi azionari e cedole dei titoli di stato in questo periodo è altissima nell’area Euro e tale resterà per un lungo periodo di tempo poiché la BCE comprerà titoli di stato ancora per un altro breve periodo e fino al massimo a marzo del 2017.

Tutto questo, in aggiunta ad un elevato rischio, comporterà un maggiore sostegno alle quotazioni azionarie per tutte le volte che assisteremo a delle correzioni dei mercati.

Ogni volta poi che verranno stornati i listini, avremo un rialzo del tasso dei dividendi.

Questo rappresenta il rapporto dividendo/prezzo, generando in questo caso una nuova opportunità di acquisto. Per ogni correzione effettuata, avremo un occasione in più per acquistare, anche se bisogna stare molto attenti al momento in cui la BCE inonderà il mercato di liquidità.

In sostanza, il nostro consiglio è quello di inserire all’interno del vostro portafoglio, tutte quelle azioni, titoli, ecc, che siano capaci di generare un rendimento maggiore e di abbandonare per un momento tutti quei titoli che sono legati all’andamento del mercato.

Da un rilevamento effettuato dagli analisti si è scoperto che la la crescita in questi anni ha deluso in modo consistente, ma nonostante tutto la maggior parte degli asset rischiosi ha aumentato sostanzialmente il suo valore e per tanto ci possiamo aspettare per tutto il 2017 un’espansione continua delle economie maggiormente sviluppate collegate ai consumi.

Classifica delle migliori azioni 2017 sulla base del P/E

I mercati azionari che esamineremo non sono stati osservati dal solo punto di vista del CAPE ma anche in base al rapporto P/E.

Italia 38,8
Regno Unito 31,0
Norvegia 29,2
Belgio 27,6
Svizzera 25,1
Danimarca 24,8
Finlandia 24,1
Portogallo 23,9
India 22,8
Stati Uniti 22,4

IPO 2017 interessanti

ipo-migliori-2017

Il 2017 si presenta anche con delle offerte pubbliche di azioni molto interessanti.

Attenzione:

Queste non possono essere considerate sicure fino a quando non vengono annunciate dagli entri preposti, ovvero dalle Borse Valori.

Infatti, un’azienda, prima di essere quotata in borsa deve compiere una serie di passaggi che sono per altro obbligatori al fine di preparare la quotazione.

Al momento vi sono disponibili diversi rumors: 

  • IPO:
    • Ferrovie dello Stato italiane;
    • Uber;
    • Airbnb;
    • Snapchat.

Politica monetaria 2017: apprezzamento del Dollaro

Tema scottante è invece la divisione in merito alla politica monetaria; se da un lato, la ripresa americana dell’economia e dell’occupazione guiderà una stretta dei tassi di interesse da parte della FED, che secondo Goldman Sachs sarà più aggressiva di quello che si aspetta il mercato.

Dall’altro la BCE e la Bank of Japan non faranno lo stesso, ma al contrario, adotteranno una politica accomodante a causa della fragilità della ripresa economica.

Ancora una volta a beneficiarne di questo non potrà che essere il dollaro americano che sarà apprezzato con un più 20% rispetto alle valute della zona Euro entro la fine del 2017.

Vi è però da tenere presente un eventuale rallentamento dei mercati emergenti, che non deve essere confuso con un collasso e che come molti investitori, tra cui anche Goldman Sachs sono preoccupati per il debito che grava sui paesi emergenti come ad esempio la Cina, dove il rapporto debito/Pil è salito quasi al 100%.

Bisogna pertanto prestare molta attenzione perchè non è possibile escludere al momento un crollo dei paesi emergenti causato dai debiti stipulati in valuta locale. Questo comporta per Goldman Sach una maggiore sfida legata sopratutto ad una prospettiva di crescita debole.

Molto in questo caso dipende dalla politica Americana di Trump che ricordiamo si insedierà in maniera definitiva alla Casa Bianca il 22 Gennaio prossimo. 

Come investire nel 2017 con il Trading Online?

come-investire-nel-2017

Investire oggi con il trading online non è difficile se lo si sa fare. Precisiamo si da subito che investire nel trading online equivale a RISCHIARE, il proprio capitale.

Ecco perché per fare trading ci vuole pazienza e molta dedizione all’investimento.

Per altro, investire nel trading online non è una truffa e e non deve essere confuso con il gioco d’azzardo.

Chi fa trading online investe in modo serio e professionale. Ecco perchè è consigliabile utilizzare solo piattaforme di trading regolamentate ed autorizzate.

Per poter investire in questo mercato, no ci si può improvvisare.

E’ necessario sapere di cosa si tratta e sopratutto è necessario conoscere le norme che lo regolano, compresi anche gli asset su cui si vuole investire.

Il Trading Online lo possiamo definire come un’attività speculativa, che consente di trarre profitti, dalla variazione delle quotazioni degli asset presenti sui principali mercati finanziari.

Puoi anche approfondire le tue conoscenze con uno dei nostri approfondimenti: Segreti e trucchi per fare soldi e guadagnare con il trading online

Ecco perché per fare trading online è indispensabile conoscere non solo gli strumenti con cui si vuole fare trading, ma bisogna anche conoscere le strategie e le tecniche che nella maggior parte dei casi vengono fornite direttamente dal broker.

Non è difficile fare trading online. basta seguire determinate regole al fine di evitare di incorrere in eventuali e sgraditi crack finanziari.

Di seguito vi lasciamo alcune dritte utili all’approccio del trading online.

  • Il primo consiglio è quello di avvicinarsi al trading online in maniera cauta, ovvero senza pretendere di fare trading e di guadagnare dal primo minuto. Questa è una tecnica sbagliata e sopratutto non è una tecnica affidabile.
  • Non ci si deve approcciare al trading online senza pretendere di sapere e conoscere determinati meccanismi.
  • Scegliete solo broker esperti, regolamentati ed autorizzati, i quali sono gli unici che vi garantiscono il capitale investito e non sono soggetti a truffe.
  • Iniziate a fare trading online con il conto demo. Il conto demo è utile non solo per tastare la strategia di trading ma anche per testare la piattaforma. Al momento sembra essere la soluzione ideale per chi si avvicina al trading online, Inoltre con questo sistema non si perdono soldi e ci si può concentrare sullo studio di strategie costruttive.

Investire nel 2017 con il conto demo trading online

Il conto demo di trading online è un conto concesso dalla maggior parte dei broker al fine di provare non solo la piattaforma di trading ma anche al fine di testare le strategie adottate.

In definitiva il trading online demo è definito come un programma che permette di iniziare ad operare nel mondo del Trading Online, senza la possibilità di investire denaro reale. In sostanza un vero e proprio simulatore di trading online.

Questa è una delle ultime novità del settore.

Una novità molto apprezzata da tutti i trader esperti e non che permette a chi è nuovo del settore di iniziare la loro avventura, evitando di precipitare e provocare danni, talvolta irreparabili che si potrà concludere con la perdita totale dell’intero capitale.

Il consiglio fondamentale è quello di porsi un budget da investire.

Non importa che si tratta di un conto demo o di un conto reale. Il budget deve sempre essere rispettato e non deve essere mai variato per nessun motivo.

Se ci si trova ad effettuare un trade e notiamo che questo chiude in negativo, con una perdita, consigliamo di evitare di riaprire una posizione puntando il doppio sull’asset al fine di recuperare quanto perso.

A nostro avviso questa non è un’ottima strategia.

Meglio lascia perdere quel trade e puntare meglio ad ottenere un guadagno con una strategia a lungo termine.

Questa azione rischia infatti, non solo di incrementare la perdita ma anche di farlo in maniera troppo cospicua, portando il trade ad un possibile default.

Investire nel 2017 con i CFD: conviene?

Molti si chiedono se convenga o meno investire nel trading online con i CFD.

Il nostro consiglio è di lasciare questo mercato a chi ne sa un po’ di più. Non vi stiamo di lasciar perder questo investimento, ma solo di investire con i CFD dopo che ci si è formati adeguatamente.

I CFD o contratti per differenza (contract for difference) sono dei prodotti finanziari derivati i quali permettono ai trader di ricavare profitti, anche se la quotazione dello stesso è in perdita.

Scegli uno dei migliori broker CFD leggendo il nostro approfondimento: Broker CFD affidabile, come riconoscerlo?

A dirla in questo modo sembrerebbe una truffa, ma non lo è invece se si considera che il trading con i CFD presuppone anche la il ribaltamento delle regole.

Tutti i trader che investono con i CFD, lo fanno perché possono guadagnare denaro sia quando il titolo sale sia quando il titolo scende.

La cosa importante per chi investe con i CFD è quella di prevedere l’andamento del titolo ed il trend nel breve periodo.

Tutti coloro che investono in CFD lo fanno in maniera del tutto differente rispetto a chi investe in azioni.

Questo investimento, non prevede la distribuzione di dividendi ma la possibilità di ottenere un profitto anche quando il titolo risulta essere in perdita.

Investire oggi (2017) in opzioni binarie, conviene?

investire-10000-euro

Un altro tipo di investimento molto ricercato per investire nel 2017 sono le opzioni binare.

Queste permettono di investire su diversi asset e consentono al trader di investire con gli strumenti finanziari derivati.

La sua caratteristica è quella di replicare il valore specifico di un altro strumento finanziario.

Quindi con le opzioni binarie è possibile investire su di un qualsiasi asset, sia esso azione, valuta, indice o materia prima, ecc.

Quindi oggi è possibile investire con le opzioni binarie con uno degli asset su descritti, come ad esempio diamanti, argento o oro.

In questo caso il metodo di investimento è diverso, ma rimane pur sempre un investimento su di un asset che fa segnare una crescita della performance nel 2017.

Possiamo infine definire le opzioni binarie come lo strumento speculativo per eccellenza.

Questo vuol dire che si tratta di investimenti grazie al quale è possibile ottenere un lucro ma solo se si adottano strategie opzioni binarie a breve termine.

Infatti chi vuole investire con il trading binario, lo fa solo e soltanto con fini speculativi. Queste sono per altro considerate anche come lo strumento finanziario con il più alto rischio in assoluto.

Non possono invece essere considerate buone per tutti coloro che vogliono investire con strategie a lungo termine.

Nelle opzioni binarie il compito del trader è quello di fornire una scadenza dell’opzione binaria entro la quale la previsione deve verificarsi al fine di generare guadagni.

Trading su oro con IQ Option

IQ Option è il broker di trading online ideale per tutti coloro che vogliono fare trading sia con le opzioni binarie sia anche con i CFD.

Per il trading con i CFD rinviamo ad altra sede, mentre qui vi vogliamo parlare di come è possibile fare trading sull’oro con le opzioni binarie ed il broker IQ Option.

Prima di procedere oltre, ricordiamo che con IQ Option puoi fare trading online con le opzioni binarie aprendo un conto reale con solo 10 € di deposito iniziale. Puoi anche investire su ogni trade con un solo euro di capitale.

Ricordiamo infine che come tutti i nostri broker Forex e CFD anche IQ Option (broker opzioni binarie) è un broker regolamentato ed autorizzato.

Prima di investire nel trading online con il conto reale, ti proponiamo di fare trading attraverso il conto di trading demo IQ Option.

Ti basta scaricare la piattaforma demo dal conto demo gratuito di opzioni binarie. Maggiori dettagli sono sempre reperibili contattando il servizio di assistenza clienti IQ Option>>

Noi abbiamo deciso di consigliare il conto demo al fine di familiarizzare con il trading online e le opzioni binarie, ma anche perché in questo modo, puoi comprendere passo per passo come fare trading online.

Solo dopo aver fatto esperienza di trading con il conto demo, sei pronto per investire realmente con il conto reale.

Il conto demo IQ Option nasce con l’intento di farvi vivere il trading di opzioni binarie senza correre rischi finanziari nel mentre.

Non discosta dal conto reale e tutte le info disponibili sul conto di trading reale sono disponibili anche sul conto demo.

Iscriviti gratis*

Apri un conto Demo IQ Option

Prova il trading binario con il broker IQ Option ed investi sull'oro come non lo hai fatto prima d'ora! Trade minimo 1 €! Deposito minimo 10 €

Dove NON Investire denaro nel 2017

Infine meritano di essere accennati anche i settori in cui non è conveniente investire.

In questo periodo lo abbiamo visto e anche per il 2017 non cambia la situazione. Sopratutto il settore online è colmo di truffe.

Si sente parlare spesso di investimenti online e di truffe ma non bisogna fare di tutta l’erba un fascio.

Ecco perché non vi consigliamo di investire con tutti i broker online ma solo di investire con broker regolamentati ed autorizzati.

In questo caso non si tratta di Broker Opzioni binarie truffa ma di vere e prore piattaforme di trading online performanti.

Attenzione poi ai metodi di guadagno facile.

Tutti i settori che vi presentano come un settore di facile investimento in cui non necessitano particolari conoscenze per investire, allora è meglio lasciar perdere.

In questo caso si tratta solo di truffe. Non esistono settori in cui si guadagna facilmente e sopratutto non esistono investimenti facili.

A prescindere dal metodo di investimento utilizzato, se no si conosce il mercato non si possono ottenere dei guadagni reali.

Tutti gli strumenti di investimento finanziari, posseggono dei metodi particolari di utilizzo.

Non possono essere utilizzati come dei metodi facili metodi per guadagnare’, ma sopratutto non esiste una strategia di investimento idonea per tutti.

Tutti i trader come gli investitori sono in genere per natura differenti tra di loro. Ecco perché quindi esistono differenti strategie di investimento come esistono differenti tipi di investimento.

Se vuoi investire nel 2017 con il trading online, nel mercato delle opzioni binarie o nel mercato Forex, allora scegli solo broker regolamentati ed autorizzati come quelli riportati da noi e segui anche aggiornamenti da siti autorevoli, come e-investimenti.com e google finance.

  • piattaforme di trading per investimenti
  • consigli per trader principianti
  • Analisi e consigli operativi
  • Consigli sui migliori beni rifugio
5.0

Come e dove investire: opinioni

Tutti i settori che ti proponiamo sono tutti di facile realizzo e non necessitano particolari conoscenze di investimento.
Non esistono settori in cui si guadagna facilmente e sopratutto non esistono investimenti facili.
A prescindere dal metodo di investimento utilizzato, se non ritieni di conoscere in maniera approfondita il mercato meglio optare per un ulteriore approfondimento.

Lascia un commento

  • Teresa Bongioni

    Ho una piccola somma di denaro da investire e stavo pensando di orientarmi su quelli che vengono definiti beni rifugio. All’inizio avevo valutato un investimento in opere d’arte, anche perchè è un settore che amo, quindi oltre al lato economico lo farei anche per un piacere personale. Mi sono accorta che entrare in questo mercato è molto difficile, soprattutto se vuoi creare un portfolio con una piccola collezione il capitale da investire non è affatto basso, allora stavo pensando di orientarmi verso altro, anche se ad essere sincera mi dispiacerebbe abbandonare la mia idea iniziale. Facendo ricerche ho visto però che a breve lanceranno una piattaforma di trading on line di opere d’arte contemporanea, Feral Horses. Quello che mi spinge a valutare questa modalità di investimento è poter investire piccole somme di denaro e non avere le incombenze della gestione di un’opera d’arte. Voi che ne pensate di piattaforme come questa? Mi piacerebbe davvero tanto avere altri pareri.

Altri articoli della stessa categoria

Il Trading con CFDs, Forex, Opzioni Binarie e altri prodotti finanziari comporta un significativo rischio di perdita del proprio capitale.

Europar2010.org

conto demo
Leggi articolo precedente:
Brexit: dopo uscita Gran Bretagna cosa avverrà adesso in Borsa

La Gran Bretagna ha deciso di uscire dall’Europa e la scelta avvenuta con un referendum destinato ad entrare nella storia...

Chiudi